In Spagna manifestazioni, in Siria morte


Per la terza volta in una settimana migliaia di manifestanti sono tornati in strada a Madrid per protestare contro le misure di austerity varate dal governo del premier conservatore Mariano Rajoy.
In Siria l’esercito siriano ha lanciato oggi un’offensiva contro alcuni quartieri ribelli nel nord di Damasco, in particolare Barze, Jobar e Qabun.
Sia la primavera araba che gli indignados sembrano essersi trasformati in “autunno caldo”.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

3 commenti

  1. Quello di oggi era stato indetto dalle due più importanti sigle sindacali greche (Gsee e Adedy), che insieme raccolgono la metà dei lavoratori ellenici. In mattinata sono partiti i cortei in varie città del Paese, i più numerosi ad Atene e Salonnico. Solo nella capitale, la polizia ha contato oltre 50mila scioperanti che hanno sfilato in una città terrorizzata dal ricordo degli scontri dell’ottobre scorso. E difatti – poche ore dopo l’inizio dei cortei – un gruppo di duecento incappucciati si è staccato dal corteo principale e ha cominciato a lanciare bombe molotov contro i cordoni di polizia che proteggono il parlamento.

    Rispondi
  2. Dimentichi le migliaia di italiani in fila davanti agli Apple Store per l’iPhone 5…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: