Per cortesia, mass media, non parlate tutti quanti delle donne del Pkk uccise!


Attiviste del PKK

Attiviste del PKK

Tre donne curde, Sakine Cansiz, cofondatrice del PKK (Partito dei lavoratori curdi), Fidan Dogan, rappresentante del Congresso nazionale del Kurdistan (KNK) e Leyla Soylemez, giovane attivista sono state trovate ieri uccise a Parigi.
Ne parlano solo i quotidiani online, per il momento in tv non si è visto nulla: che i governi europei non vogliano disturbare la sensibilità della Turchia?
Ricordiamo che Abdullah Öcalan (leader del PKK) è detenuto in Turchia dal 2005. Parlare di un Kurdistan libero e indipendente è un tabù per molti, la creazione di una nazione indipendente o autonoma roderebbe territori di sovranità alla Turchia e all’Iraq, che diminuirebbe il controllo europeo e Statunitense nell’area del Medioriente. L’apparentemente assurdo veto di Russia e Cina all’intervento dell’Onu in Siria è proprio per contrastare questo fenomeno: l’estensione del controllo europeo-statunitense in Medioriente. Mentre gli Usa e l’Europa ignorano le ragioni dei curdi, russi e cinesi preferiscono vedere morire civili siriani piuttosto che consegnare l’area all’Occidente.
Queste sono le vere motivazioni che muovono i potenti del mondo, e non i diritti civili e l’autodeterminazione dei popoli come si legge negli articoli fondammentali dell’Onu. Se volete chiamarli Illuminati fate pure, io li chiamerei piuttosto Abbuiati.
La Neorepubblica di Torriglia riconosce il Kurdistan.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. Euronews ne parla da stamattina. http://it.euronews.com/2013/01/10/parigi-tre-donne-curde-uccise-con-un-colpo-alla-testa/
    Comunque la questione del Kurdistan è un po’ più complessa. I curdi sono molto più divisi di quel che sembri, e ormai si parla molto più di autonomia che di indipendenza fra i curdi di Turchia. Vorrei ricordare anche che il triplice omicidio è avvenuto guarda caso nel momento in cui erano state avviate ufficialmente le trattative fra governo turco e PKK.

    Rispondi
    • Sono felice per Euronews, purtroppo in tv non è stato detto fino al Tg della sera, non da tutti i Tg e non tra le prime notizie, dominate dalla campagna elettorale (è informazione?). So che la situazione è più complessa e che se menano da soli…

      Rispondi
      • Vorrei precisare che per mass media intendo i tg generalisti, altrimenti avrei semplicemente detto media, so che ormai anche i tg online sono di massa, ma io li dstinguomni questo modo.

      • OK, ma a questo punto preferisco che non ne parlino, perché non oso immaginare che scempio ne avrebbero fatto (a parte che credo ci fosse Marta Ottaviani stamattina a qualche tv nazionale, non so se Rai o che… però anche lei qualche strafalcione sui curdi ce lo piazza sempre). Giuro, Kremo, mi fa sempre male sentir parlare dei curdi perché si dicono tante di quelle vaccate che mi si ritorce lo stomaco ogni volta. E non parlo di contenuti ideologici, eh, ci mancherebbe, parlo proprio di errori fattuali. Anche se a volte sono dettati da posizioni ideologiche (tipo appunto che il Pkk sia ancora separatista o, sul fronte opposto, quello che ho sentito ieri su una radio del tutto rispettabile come France Info, che il Pkk sia banalmente un “partito vietato in Turchia”, come fosse Batasuna…).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: