TRACCE SONORE: Locanda delle Fate – Forse le lucciole non si amano più


 

loc

TRACCE SONORE: Locanda delle Fate – Forse le lucciole non si amano più

Tanti anni fa, ma proprio tanti (era il 1978), un mio amico invasato di prog mi fece ascoltare un disco della Locanda delle Fate, dal titolo Forse le lucciole non si amano più. Io ero su altri pianeti musicali, erano uscite le prime avventure discografiche di Pere Ubu e Devo, tanto per fare due nomi a caso (non c’era storia insomma) ma il disco mi piacque ugualmente.
Cinque ottimi musicisti e un solido cantante proponevano un prog davvero notevole, peccato che fossero in ritardo spaziale con i tempi. Non c’era più neppure l’ultimo treno, passato qualche tempo prima…..

Per decenni mi dimenticai del disco e persi anche le tracce dell’amico invasato.
Qualche tempo fa, inaspettatamente, mi è capitata fra le mani, in un negozio sulla riviera ligure, la versione CD con bonus track.

Irresistibile, ho pensato, e l’ho acquistato al volo.

Il suono manda irrimediabilmente a quegli anni, ma mantiene una freschezza davvero intrigante. L’album si snoda fra un brano e l’altro con una leggerezza incredibile, i suoni ti avvolgono in maniera penetrante e la voce, sempre presente eccetto nella prima traccia, racconta con vigore favole di tempi andati.
La doppia tastiera impreziosisce il tutto riempiendo gli spazi e dando un senso di orchestralità alla musica suonata, ripeto, da eccellenti musicisti che, grazie anche alle partiture mai banali, riescono a rendere il disco un’opera quasi concept, fra continui cambi di tempo e melodie quasi accennate che entrano e quasi subito spariscono.

Per giorni è diventata la mia colonna sonora mattutina e serale, senza mai stancare.
Da consigliare a tutti, dimenticando per 40 minuti i dubbi sul genere musicale proposto.

Qualche anno fa, la Locanda è ripartita quasi in formazione originale, riproponendo dal vivo il disco, con ottimi risultati (visti personalmente).

Nel frattempo ho riallacciato i rapporti con il mio amico e una delle prime cose che gli ho detto è stata quella dell’acquisto del disco.
È rimasto senza parole…..

massimo ODRZ

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: