TRACCE SONORE: Tony Borlotti e i suoi Flauers – A che serve protestare?


b

TRACCE SONORE: Tony Borlotti e i suoi Flauers – A che serve protestare?

Tempo fa mi sono imbattuto casualmente nel sito di Tony Borlotti e sono rimasto sbalordito.
Negli anni 2000 c’è ancora chi, con cura maniacale, propone un genere musicale che sembrava riservato ai più irriducibili nostalgici: il beat.
E lo fa con una convinzione e un approccio alla materia curando ogni minimo dettaglio, dalla grafica alla strumentazione vintage al look.

Il suono è ovviamente beat, con una punta di garage sempre rigorosamente anni ’60.
Sul disco i 13 brani, dieci originali e tre cover che loro chiamano rifacimenti, si susseguono con una freschezza e una disinvoltura davvero notevoli.

C’è spazio anche per uno strumentale, mentre il brano “Lei se ne va” viene arricchito da una presentazione in stile Festival di Sanremo anni ’60. Uno spasso.

I titoli dei brani sono lo specchio dell’atmosfera che si respira, eccone alcuni:
Bagordo shake
Giovane prete
Un tipo beat
Occhi tuoi

Per gli amanti del genere si va a colpo sicuro, mentre anche i curiosi non rimarranno delusi. Appena il disco suona sembra di partire per un viaggio a ritroso negli anni del boom economico, con minigonne, pantaloni a zampa e camicie psichedeliche.
Una colonna sonora, incisa quarant’anni dopo quel periodo intenso ed esplosivo da quelli che amano definirsi paladini del beat tricolore.
Il libretto interno alla confezione ospita, oltre a qualche foto del gruppo e a una carrellata delle uscite discografiche dell’etichetta, una divertentissima nota di Claudio Pescetelli di Mondo Capellone. Un nome una garanzia.

Il disco l’ho acquistato direttamente da Tony Borlotti per posta elettronica. Per darvi un’idea del tipo, vi dico che il CD mi è arrivato a casa prima ancora di ricevere gli estremi per effettuare il pagamento. Che personaggio…..

Alla fine del 2013 i Flauers e il fido Tony hanno dato alle stampe un EP in vinile con quattro brani. Se volete anche solamente avvicinarvi a loro con parsimonia andate sul loro sito è scaricate gratuitamente il loro inno e un altro paio di brani.

Rimarrete folgorati.

massimo ODRZ

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: