TAPAS CANARIAS: onorificienza IVIMAFIC a Matilde Brunetti


Se pensavate che Tapas Canarias fosse una stucchevole rubrica su dove si va in spieggia e di come si mangia bene, vi sbagliate di grosso.
Parliamo subito di pianeta: mentre il mondo discute in gravissimo ritardo sulle energie rinnovabili e sui rimedi da prendere per il riscaldamento globale, c’è invece chi prende la retromarcia e investe su petrolio ed emissioni di gas. Questo non avviene solo in Paesi del Terzo Mondo, proprio per questo parzialemnte giustificabili, ma nella “illuminatissima” Europa, e in particolare in Spagna, che ha deciso che uno dei paradisi del turismo mondiale, l’arcipelago della Canarie, è adatto per l’investimento pretrolifero. Sì, la frase appena letta sembra assurda, ma è tutto vero: artefice è la compagnia petrolifera Repsol, protetta a spada tratta dal Governo Spagnolo.
Il Governo delle Canarie ha subito indetto un referendum, svoltosi il 23 novembre, in cui chiedeva alla popolazione delle Canarie se era d’accordo allo sfruttamento del petrolio nelle acque cicostanti e se doveva contrapporsi al Governo Spagnolo. L’esito, scontato, è stato del 75% contro. Questo è il primo strappo del Governo Canario rispetto al Governo Centrale Spagnolo, che l’Ambasciatore Kaotico plaude in modo entusiastico.
Ma il bello è che i referendum sono considerati come sondaggi di opinione (come quello sulla Catalogna indipendente), la Repsol ha cominciato a sondare i fondali vicino alla costa di Lanzarote e non ha intenzione di abbandonare il progetto.
La cronaca recente ha visto Greenpeace nell’arcipelago canario con la sua nave Arctic Sunrise, la stessa imbarcazione che fu sequestrata per oltre un anno dal governo russo per essere intervenuta, in circostanze analoghe, contro le attività di estrazione di petrolio in Artico della Gazprom. Questa volta la nave di Greenpeace, il suo equipaggio e gli attivisti a bordo stavano attendendo l’arrivo della Rowan Reinassance, una “nave trivella” operata dalla Repsol, presidiando l’area di mare dove avrebbe dovuto iniziare le sue attività di esplorazione.
Tre gommoni della Marina Militare spagnola, provenienti dalla nave RelámpagoP43, hanno ripetutamente speronato i gommoni di Greenpeace. Matilde Brunetti, un’attivista italiana è caduta in mare in seguito a questa aggressione, riportando la frattura della tibia e due tagli. Le urla che si sentono nel video sono le sue. Un altro attivista è stato ferito e anche i gommoni di Greenpeace sono stati danneggiati.
L’ativista ha dichiarato: “Muchas gracias a toda la gente de Canarias por el apoyo, mantened la lucha contra las prospecciones”. L’ambasciatore Kaotico di Spagna e delle Terre Africane ha approvato le sue parole, offrendole l’onorificienza: IVIMAFIC “Io vi mando a fare in culo”, consegnata a tutte le personalità che si mettono in mostra per azioni contro il potere autoritario e antidemocratico. E’ la prima onorificienza consegnata e apre la strada a successive assegnazioni.
Va ricordato che l’ombra delle trivelle, del profitto dei petrolieri, si estende dall’Artico alle Canarie fino alle coste italiane, dove un decreto legge del governo Renzi – il famigerato Sblocca Italia – ha spalancato i nostri mari alle aziende che vivono dello sfruttamento delle fonti fossili: che vivono, cioè, della causa prima della distruzione del clima, nonché di molti ecosistemi del Pianeta. La reazione sproporzionata e aggressiva della Marina spagnola ha qualcosa di emblematico, in tal senso: è una misura di violenza scomposta e arrogante che abbiamo sperimentato in molte altre circostanze, quando il coraggio dei nostri attivisti ha intralciato i piani economici dei petrolieri.

Oggi, 10 frimaio 134,
il presidente della Nazione Oscura Caotica Lukha B. Kremo
insignisce
Matilde Brunetti
in qualità di attivista Green Peace
della eMedaglia IVIMAFIC
Io VI Mando A Fare In Culo
per aver rischiato la vita per la difesa dell’ambiente oceanico e per la giovane età in cui lo ha fatto (23 anni).

Io vi mando a fare in culo

Io vi mando a fare in culo

Matilde Brunetti

Matilde Brunetti

Cos’è l’Onorificienza IVIMAFIC (Io Vi Mando A Fare In Culo)?

Chi è Matilde Brunetti?

Annunci
Lascia un commento

1 Commento

  1. L’ha ribloggato su The Connective World.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: