Il segno dei tempi


Evo Morales dona Falce e Martello con Crocifisso a Papa Francesco

Evo Morales dona Falce e Martello con Crocifisso a Papa Francesco

Il presidente della Bolivia Evo Morales ha consegnato al Papa Francesco una casula e un singolarissimo Crocifisso nel quale l’asse verticale della Croce è l’impugnatura del martello di una falce e martello. Il presidente Morales ha anche messo al collo del Papa una onoreficienza la cui placca riproduceva la stessa immagine del Crocifisso sulla falce e martello.
1) L’estetica estrinseca è orribile.
2) L’equilibrio del manufatto è pessima, sia come composizione generale, che come equilibrio simbolico (il crocifisso è striminzito sopra il martello).
3) Simbolicamente è un miscuglio poco chiaro.
4) Sono due ideologie fortemente in crisi.
Detto questo, i manufatto secondo me rappresenta bene il nostro momento stirico, con delle ideologie ormai appesantite da se stesse, che tentano di unirsi per rafforzarsi a vicenda, in un “si salvi chi può” veramente compassionevole. L’espressionde del Pontefice, perplessa, quasi sorpresa (e intimamente offesa) è emblematica.
A questo si sono ridotte le ideologie? Un pezzo di metallo fuso male con sopra i fantocci del passato?

Annunci
Lascia un commento

1 Commento

  1. già,hanno molte cose in comune, un erroneo oggettivismo, il moralismo, il paternalismo, l’assolutismo,il millenarismo………una crede che l’esistenza sia basata sull’economicismo positivista,l’altra sullo spiritualismo negativista e perciò paranoico….ma non buttiamo via la parte migliore della ricerca di marx,cioè quella sulla critica dell’ideologia capitalista e relativa lotta di classe consapevole di sè …..purtroppo l’unica ideologia non in crisi è il capitalismo globale ed impersonale, il quale si può camuffare anche ormai sotto mentite spoglie comuniste ( cina).viviamo ormai in una società tutta concentrata su due modi d’essere : produzione e vendita, e perciò folle, perchè in questo modo lo spirito che è anche corpo, è assoggettato a questa dualità folle, e non è più il fine di sè stesso (hegel) ma è costretto a porre il proprio fine fuori di sè, nello stesso tempo con volontà sadica,molti devono soffrire, perchè pochi possano vivere negli agi e nel lusso, tutto è di pochi.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: