Il disastro del rio Doce è la Chernobyl brasiliana


Disastro sul Rio Doce, Brasile

Disastro sul Rio Doce, Brasile

Il 5 novembre scorso il Rio Doce, oltre 600 chilometri nel cuore del Brasile, è stato completamente invaso dal fango proveniente dalla rottura di due dighe (Fundao e Santarem), costruite con i detriti dell’industria mineraria. Più di 60 milioni di metri cubi di fanghi tossici hanno devastato il bacino del fiume Rio Doce, nella regione di Minas Gerais e hanno sepolto un villaggio, causando un numero ancora imprecisato di vittime, infine, hanno raggiunto l’Oceano Atlantico nello stato di Espirito Santo, percorrendo più di 600 km.
Migliaia di pesci sono morti anche se l’azienda che gestisce la cava, la Samarco, nega l’evidenza. L’australiana Bhp Billiton, prima società mineraria al mondo, e la brasiliana Vale sono ritenute responsabili del crollo delle due dighe.
E’ il più grave disastro ambientale mai avvenuto in Brasile e in Sudamerica, e probabilmente il peggior danno subìto da un grande fiume nel mondo, è considerata la Chernobyl brasiliana.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: