Livorno Città Aperta caccia gli intolleranti dalla città


In occasione dellla tappa del toue elettorale di Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia), in piazza Garibaldi, a Livorno, nel quartiere popolare di Sant’Andrea, alcuni manifestanti le hanno cantato “Bella ciao” e intonato cori come “Livorno è antifascista”. I contestatori hanno anche esposto un cartello con la scritta “Livorno i fascisti non li vuole. Meloni vattene!”

Il commento di Lukha B. Kremo: “Intolleranti con gli intolleranti, ma io non gli avrei cantato Bella Ciao.”

Annunci
Lascia un commento

2 commenti

  1. ferdinando sorbo

     /  15 febbraio 2018

    La loro è una visione paranoica, dell’essere nazione. Come i proto fascisti, si richiamano già nel nome, ad un risorgimento travisato e distorto. E’ il vecchio modo d’essere che non vuole morire, la paura del diverso-non conosciuto, che contamina il loro mondo. Una paura psicotica, come quella del vecchio Duce. Una risalita in superficie delle pulsioni inconsce irrazionali, la coscienza in questo movimento simile ad un iceberg capovolto, viene sommersa. Questo movimento era temuto da Freud. Non si tratta di identità in pericolo, o simili, ma solo psicosi sociali-politiche.

    Rispondi
  1. Livorno Città Aperta caccia gli intolleranti dalla città | NAZIONE OSCURA CAOTICA | HyperHouse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: