Lukha B. Kremo al Mufant di Torino


Occasione per incontrare il Presidente della Nazione Oscura Caotica alla presentazione del Premio Urania Pulphagus® Fango dei cieli, Mufant (Museo della fantascienza) di Torino, insieme all’artista Ellen Driscoll.
Dalle ore 16.00 in via Guglielmo Reiss Reiss Romoli, 49/bis.
Evento Facebook

ellen driscoll

ellen driscoll

Annunci

Matteo Renzi cì dà la figa bianca


FLUSH.ART log 20: Freya Jobbin


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 20: Freya Jobbin

Leggi il senso di Flush.Art

Aforismi accompagnati dalle “disturbanti” sculture di bambole di Freya Jobbin.

FreyaJobbin8

La nostra casa non è stata altro che una stanza dei giochi. Qui io sono stata la tua moglie-bambola. Questo è stato il nostro matrimonio, Torvald. (Henrik Ibsen)

Dolls di Freya Jobbin

Ed eccola là, sul divano davanti a me: la signora Morte. Non era mai stata così bella. Che bambola. Non ti lasciava mai nei pasticci. Meglio dell’oro. (Charles Bukowski)

Dolls di Freya Jobbin

Non parlarmi di regole, tesoro. Dovunque mi trovi, io rompo le maledette regole. (Maria Callas)

 

Dolls di Freya Jobbin

Si dice che una ragazza con una bambola è una piccola mammina. È forse anche vero che la maggior parte della madri sono ancora bambine con giocattoli. (Francis Herbert Bradley)

Dolls di Freya Jobbin

II surrealismo è la magica sorpresa di trovare un leone nell’armadio dove si voleva prendere una camicia. (Frida Kahlo)

Dolls di Freya Jobbin

Più mi conosco meno capisco i misteri e le combinazioni della creazione artistica. Improvvisamente mi trovo proprio dove volevo andare: ma ci sono arrivato attraverso una scorciatoia che non conoscevo e che mi è stata rivelata dal caso. È per questo che, nel mio lavoro, ho contato sempre molto su tutti i mezzi tecnici, come il collage, frottage e il drip-and-drool, che permettono al caso di provocare l’ispirazione. (Max Ernst)

Dolls di Freya Jobbin

 

Letture Connettiviste allo Scoglione di Livorno


Anthony Perkins Productions & Falco Ranuli Fecit
presentano il  IV evento di Preferisco il rumore del mare 2016 (bugiardo)

ore 20.00 Mercoledì 10 Agosto 2016
Scoglione dei Tre Ponti – Livorno

Lukha B. Kremo
(recente vincitore del Premio Urania 2016)
legge
le Poesie Connettiviste
(le sue e quelle di altri aderenti all’omonimo manifesto poetico)

segue
Asso Zeman
nel monologo
Poema Pirico
scritto da Viola Barbara

a seguire la consueta ribotta/cena sociale

Esce Flush.art 6, Arte e morte contemporanea


Esce il quinto numero di Flush-art – Arte e morte contemporanea,
l’irriverente e scioccante appuntamento con la morte in diretta mediatica con il mondo.
Scarica gratuitamente

Vedi Flush.art 6

Flush.art 6 È l'ora: autosterminio

Flush.art 6 È l’ora: autosterminio

Vedi/scarica gli arretrati.
Vedi/scarica/acquista tutte le pubblicazioni di Arte Orrenda-Nasty Art.

FLUSH.ART log 19: Prof. Bad Trip


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 19: Prof. Bad Trip

Leggi il senso di Flush.Art

Questa volta lasciamo senza aforismi le stupende immagini di Prof. Bad Trip, al secolo Gianluca Lerici, scomparso nel 2006.

Autoritratto [Selfportrait] di Prof. Bad Trip

Autoritratto [Selfportrait] di Prof. Bad Trip

Robot di Prof. Bad Trip

Robot di Prof. Bad Trip

 

Twins di Prof. Bad Trip

Twins di Prof. Bad Trip

 

They Saved Hitler's Brain di Prof. Bad Trip

They Saved Hitler’s Brain di Prof. Bad Trip

 

Robot di Prof. Bad Trip

Robot di Prof. Bad Trip

 

Untitled di Prof. Bad Trip

Untitled di Prof. Bad Trip

 

William Burroughs di Prof. Bad Trip

William Burroughs di Prof. Bad Trip

FLUSH.ART log 18: Mijn Schatje


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 18 : Mijn Schatje

Leggi il senso di Flush.Art

Aforismi accompagnati dalle eccellenti illustrazioni di Mijn Schatje.

Mermaid Starfish di Mijn Schatje

Mermaid Starfish di Mijn Schatje

 

La mente ama l’ignoto. Ama le immagini il cui significato è sconosciuto, poiché il significato della mente stessa è sconosciuto (René Magritte).

Emotiojn di Mijn Schatje

Emotiojn di Mijn Schatje

Il sentimento più forte e più antico dell’animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell’ignoto (Howard Phillips Lovecraft).

Honey di Mijn Schatje

Honey di Mijn Schatje

E’ meglio un male sperimentato che un bene ignoto (Giuseppe Tomasi di Lampedusa).

Facial Expression di Mijn Schatje

Facial Expression di Mijn Schatje

Noi tutti dovremmo cominciare a vivere prima di diventare troppo vecchi. La paura è stupida. È così che nascono i rimpianti (Marilyn Monroe).

Doll di Mijn Schatje

Doll di Mijn Schatje

L’uomo porta dentro di sé le sue paure bambine per tutta la vita. Arrivare ad non avere più paura, questa è la meta ultima dell’uomo (Italo Calvino).

Beauty di Mijn Schatje

Beauty di Mijn Schatje

Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno (Martin Luther King).

Head di Mijn Schatje

Head di Mijn Schatje

FLUSH.ART log 16: Natalie Shau


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 16 : Natalie Shau

Leggi il senso di Flush.Art

Aforismi accompagnati dalle eccellenti illustrazioni di Natalie Shau.

Per quanto bella sia stata la commedia in tutto il resto, l’ultimo atto è sempre sanguinoso. Alla fine, con una vanga si getta della terra sulla testa. Ed ecco fatto, per sempre (Blaise Pascal)

Alice di Natalie Shau

Alice di Natalie Shau

Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d’un sogno è racchiusa la nostra breve vita (William Shakespeare)

Rose di di Natalie Shau

Rose di Natalie Shau

Credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi (Gianni Rodari)

Knight di Natalie Shau

Knight di Natalie Shau

Attenzione alle paure del giorno. Amano rubare i sogni della notte (Fabrizio Caramagna)

Dreaming Girl di Natalie Shau

Dreaming Girl di Natalie Shau

Dio s’è fatto uomo. Il diavolo s’è fatto donna (Victor Hugo)

Rose and Gold di Natalie Shau

Rose and Gold di Natalie Shau

La bellezza salverà il mondo (Fëdor Dostoevskij)

Saxar di Natalie Shau

Saxar di Natalie Shau

Gli uomini in stato di veglia hanno un solo mondo che è loro comune. Nel sonno, ognuno ritorna a un suo proprio mondo particolare (Eraclito)

Snowflake di Natalie Shau

Snowflake di Natalie Shau

Piscolabis: free jazz e poesia rock


Piscolabis8
Serata Piscolabis:
FREE JAZZ E POESIA ROCK
reading: Lukha B. Kremo e Mario Gazzola
free rock improvisation: Angelo Brezza, Davide Garbato, Giancarlo Oggionni, Leonardo Bonetti
9 aprile 2016 dalle h 22
alla casa Gorizia, 2/a – Milano

Massimo Pavarini in Mail4Freedom


Per il neverending Project Mail4freedom riceviamo uno dei quattro CD del cofanetto X Sounds Extremely Mysterious, il Cd “Gruppi”, ovvero le collaborazioni di Massimo Pavarini (1970-2012):

Le Orbite, in: Gruppi, cd 4 del confanetto X Sounds Extremely Mysterious

Le Orbite, in: Gruppi, cd 4 del confanetto X Sounds Extremely Mysterious

Mail4Freedom again


Per il neverending Project Mail4freedom riceviamo una busta da Vittore Baroni con materiale verio dall’EON Archive:

Archivematerialarchive di Vittore Baroni

Archivematerialarchive di Vittore Baroni

Cut-up di Vittore Baroni

Cut-up di Vittore Baroni

MA 2016 di Vittore Baroni

MA 2016 di Vittore Baroni

Disrupt it Yourself! di Vittore Baroni

Disrupt it Yourself! di Vittore Baroni

Esce KREDRZ, cd di Krell + ODRZ con una confezione unica!


oggi, 29 febbraio 2016 (0 marzo 2016, 9 ventoso 135)
E S C E
KREDRZ
progetto collettivo composto da Krell & ODRZ.

KREDRZ (di Krell & ODRZ)

KREDRZ (di Krell & ODRZ)

KREDRZ (di Krell & ODRZ)

KREDRZ (di Krell & ODRZ)

KREDRD di Krell e ODRZ

KREDRZ di Krell e ODRZ

Nulla è come sembra, tutto è il contrario di tutto.
A partire dalla confezione per arrivare al contenuto, il progetto pone il fruitore nella condizione di ricercatore. Occorre scavare a fondo per trovare il supporto, all’interno del quale trovare le tracce per poter proseguire nel cammino dell’ascolto.

Lavoro in unica traccia da 70:00 minuti netti diviso in
1.1 Ipnotico un po’ depresso (di Krell)
1.2 ODRZ51 (di ODRZ)

Il progetto esce su etichetta Kipple nella collana Intonarumori.
Qui per vederlo e acquistarlo.

KOBB Labs per Mail4Freedom


Per il neverending Project Mail4freedom riceviamo una busta dai KOBB Labs di Pensacola (USA) con una fanzine e questa banconota:

United Eternal Network by KOBB Labs

United Eternal Network by KOBB Labs


Busta di KOBB Labs

Busta di KOBB Labs

EON Archives e Vittore Baroni per Mail4Freedom


Per il neverending Project Mail4freedom riceviamo una busta da Vittore Baroni con materiale verio dall’EON Archive e dalla recnte retrospettiva dedicata al Prof. Bad Trip (Gianluca Lerici):

Me and My T-shits by Vittore Baroni

Me and My T-shits by Vittore Baroni


60 Years by Vittore Baroni

60 Years by Vittore Baroni


MYA 2016 by Vittore Baroni

MYA 2016 by Vittore Baroni


cartolina by Prof. Bad Trip

cartolina by Prof. Bad Trip


Prof. Bad Trip illustrated World

Prof. Bad Trip illustrated World


Move Your Archives by EON Archives

Move Your Archives by EON Archives


EON Archives

EON Archives


Busta di Vittore Baroni

Busta di Vittore Baroni

FLUSH.ART log 15: Joe Sorren


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 15: Joe Sorren

Leggi il senso di Flush.Art

Cine Capri by Joe Sorren

Cine Capri by Joe Sorren

C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima (Victor Hugo)

Upon Teresa at the Dot by Joe Sorren

Upon Teresa at the Dot by Joe Sorren

Lasciati guidare dal bambino che sei stato (Josè Saramago)

The Mushrooms Hunter by Joe Sorren

The Mushrooms Hunter by Joe Sorren

I bambini sono degli enigmi luminosi (Daniel Pennac)

Bump by Joe Sorren

Bump by Joe Sorren

L’individuo equilibrato è un pazzo (Charles Bukowski)

Arcanum for the Patron Grey No.2 by Joe Sorren

Arcanum for the Patron Grey No.2 by Joe Sorren

Mostratemi un uomo sano e io lo curerò per voi (Carl Gustav Jung)

Portait of Hugo by Joe Sorren

Portait of Hugo by Joe Sorren

Se la fisica quantistica non vi confonde, allora non l’avete capita (Niels Bohr)

La luna by Joe Sorren

La luna by Joe Sorren

L’Anima è reale, la Materia è illusione (Fabio Marchesi)

Mail4freedom da Tiziana Baracchi dell’Ambasciata di Venezia


Per il neverending Project Mail4freedom riceviamo una busta da Giovanni Tiziana Baracchi dell’Ambasciata di Venezia:

Busta di Tiziana Baracchi

Busta di Tiziana Baracchi


La busta conteneva:
NES di Tiziana Baracchi

NES di Tiziana Baracchi


Fluxus Venezia, banconota e francobollo di Tiziana Baracchi

Fluxus Venezia, banconota e francobollo di Tiziana Baracchi

Mail4freedom da Stradada


Per il neverending Project Mail4freedom riceviamo una busta da Giovanni StraDADA:

Busta di Stradada

Busta di Stradada


All’interno troviamo:
Contemporanea di Stradada

Contemporanea di Stradada

Thestradadafoundation Wanted di Stradada

Thestradadafoundation Wanted di Stradada

*** Stampati i francobolli del 2016


La casa editrice ufficiale della Nazione Oscura, Kipple Officina Libraria, pubblica annualmente una serie di francobolli dal 2000, che dal 2009 comprende anche i francobolli ufficiali della Nazione Oscura Caotica.
Questo è il diciassettesimo anno di emissione.
Venduti a fogli interi qui.

Francobolli del 2016

Francobolli del 2016

FLUSH.ART log 14: François Escalmel


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 14 : François Escalmel

Leggi il senso di Flush.Art

Aforismi accompagnati dalle eccellenti illustrazioni di François Escalmel.

Purtroppo per me, trova il mio pene già abbastanza pronto grazie a ciò che stava per succedere prima con l’umana. Cerco di divincolarmi, impedendo la penetrazione in una vulva decisamente simile all’imboccatura di una cloaca. Ma la sua mano è in grado di spremermi il membro per indurirlo e infilarlo nel suo corpo. (da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

Soldier II, di Francois Escalmel

Soldier II, di Francois Escalmel

In quel momento cerco di fermarla con le mani, ma così facendo le libero la bocca, che quindi è libera di mordermi. Tra i due morsi, sono costretto a sceglierne uno. Decido così di farmi scopare da questa infezione micotica, da questa umana morta che puzza di decomposizione. Le spingo via la faccia da me con dei colpi di gomito, e lei riesce a infilarsi il mio pene dentro. Sento un caverna bagnaticcia e gelida che sa di morte. Pulphagus® si sta vendicando.
(da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

Senza titolo, di Francois Escalmel

Senza titolo, di Francois Escalmel

Cerco nuovamente di fuggire, ma questa volta mi sono addosso in due. Mi atterrano e mi sono sopra. La prima è a cavalcioni su di me che schiaccia il sedere sul mio bacino, l’altra dietro di me in ginocchio che mi punta il collo con la bocca. L’unica mia speranza, cioè che si ostacolino tra di loro, è vanificata: la prima tenta la penetrazione, l’altra mi morde il collo. La sensazione è tremenda, ormai sento le forze abbandonarmi, la vita uscire dal mio corpo come una linfa succhiata dalle viscere di Pulphagus®. La testa comincia a girarmi, sento le farfalle nel cervello. (da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

Senza titolo, di Francois Escalmel

Senza titolo, di Francois Escalmel

Sono troppe, non ce la farò mai a scappare. Comincio a pensare di lasciarmi andare, la mia energia è agli sgoccioli, e queste Erinni sono troppo forti e numerose per me per continuare a combattere. L’unica mia speranza è rimanere in vita sperando che che si eliminino tra di loro. (da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

The great escape, di Francois Escalmel

The great escape, di Francois Escalmel

La Golem® che mi è addosso mi azzanna sulla schiena. Il dolore si riaccende, ma lei non riesce a trovare abbastanza carne da poter affondare la dentatura prima che un’altra di loro, da dietro, la azzanni a sua volta, sbattendola via e prendendo il suo posto. (da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

Becoming, di Francois Escalmel

Becoming, di Francois Escalmel

Mi chiudo a riccio, rinunciando a combattere per conservare l’ultimo briciolo di energia vitale. La nuova sopraggiunta fa fatica a trovare un punto dove mordermi, mi graffia, ma alla fine viene colpita dalla lama della Golem® armata. Faccio un ultimo disperato cambio di tattica difensiva. Mi volto e afferro il polso della Golem® con il coltello. Lei mi salta addosso cercando di stendermi e controllarmi con il suo peso. (da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

Howl, di Francois Escalmel

Howl, di Francois Escalmel

In quel momento ho l’ultima possibilità di osservarla in faccia da distanza ravvicinata: l’alito di fogna è una buona metafora olfattiva del suo viso, bianco, sporco di terra, in parte scarnificato da morsi, con la carne grigia dei muscoli facciali allo scoperto, bava come muco alla bocca e alle narici, gli occhi spenti come quelli dei ciechi. (da Pulphagus®, Lukha B. Kremo)

FEthe maker

FLUSH.ART log 13: Ray Caesar


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 13: Ray Caesar

Leggi il senso di Flush.Art

Come abbiamo visto due mesi fa, il mondo delle favole non è mai stato lontano a quello degli incubi. Ecco un altro illustratore che ce lo dimostra.

 

Non esistono fiabe non cruente. Tutte le fiabe provengono dalla profondità del sangue e dell’angoscia.
(Franz Kafka)

The Angel of Innocent Things by Ray Caesar

The Angel of Innocent Things by Ray Caesar

 

Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.
(GK Chesterton)RayCaesarWinter

Winter by Ray Caesar

In ogni istante della nostra vita abbiamo un piede nella favola e l’altro nell’abisso.
(Paulo Coelho)

RayCaesarArtemis

Artemis by Ray Caesar

 

Noi siamo stati avvelenati dai racconti di fiabe.
(Anaïs Nin)

RayCaeasarAsterion

Asterion by Ray Caesar

 

I bambini sanno qualcosa che la maggior parte della gente ha dimenticato.
(Keith Haring)

RayCaesarSideSaddle

Side Saddle by Ray Caesar

 

Un tizio che faceva un censimento una volta provò ad interrogarmi. Mi mangiai il suo fegato con un bel piatto di fave ed un buon Chianti.
(Hannibal Lecter)

RAyCaesarTheManager

The Manager by Ray Caesar

Anche le favole immorali hanno la morale della favola.
(Zarko Petan)

RayCaesarMadre

Madre by Ray Caesar

FLUSH.ART log 11: Camille Rose Garcia


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 11: Camille Rose Garcia

Leggi il senso di Flush.Art

Il mondo delle favole non è mai stato lontano a quello degli incubi. Ce lo dimostra, questa illustratrice californiana.

“- Alice: Per quanto tempo è per sempre?
– Bianconiglio: A volte, solo un secondo.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'Alice in WOnderland' serie, by Camille Rose Garcia

From ‘Alice in WOnderland’ serie, by Camille Rose Garcia

“Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero.
– Che strada devo prendere? – chiese.
La risposta fu una domanda:
– Dove vuoi andare?
– Non lo so -, rispose Alice.
– Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'White Snow' serie, by Camille Rose Garcia

From ‘White Snow’ serie, by Camille Rose Garcia

“Non credere mai di essere altro che ciò che potrebbe sembrare ad altri che ciò che eri o avresti potuto essere non fosse altro che ciò che sei stata che sarebbe sembrato loro essere altro.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'White Snow' serie, by Camille Rose Garcia

From ‘White Snow’ serie, by Camille Rose Garcia

“Qui devi correre più che puoi per restare nello stesso posto. Se vuoi andare da qualche parte devi correre almeno il doppio.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'The Magic Bottle' serie by Camille Rose Garcia

From ‘The Magic Bottle’ serie by Camille Rose Garcia

“Sii quello che sembri.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'The Magic Bottle' serie, by Camille Rose Garcia

From ‘The Magic Bottle’ serie, by Camille Rose Garcia

“- Se non c’è nessun senso – disse il re – ci risparmiamo un mondo di fastidi, perché non abbiamo nessun bisogno di trovarcene uno.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'Ambien Somnambulance' serie, by Camille Rose Garcia

From ‘Ambien Somnambulance’ serie, by Camille Rose Garcia

“- Quando uso una parola -, Humpty Dumpty disse in tono piuttosto sdegnato, – essa significa esattamente quello che voglio, né di più né di meno.
– La domanda è -, rispose Alice, – se si può fare in modo che le parole abbiano tanti significati diversi.
– La domanda è -, replicò Humpty Dumpty, – chi è che comanda, tutto qui.”
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

From 'Scope Fair NYC' serie, by Camille Rose Garcia

From ‘Scope Fair NYC’ serie, by Camille Rose Garcia

“Alice rise: – È inutile che ci provi -, disse;- non si può credere a una cosa impossibile.
– Oserei dire che non ti sei allenata molto -, ribatté la Regina.
– Quando ero giovane, mi esercitavo sempre mezz’ora al giorno. A volte riuscivo a credere anche a sei cose impossibili prima di colazione.
(Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll)

Mail4Freddom, dal Belgio


Sempre per il neverending project Mail4Freedom, il gradito ritorno di Pierrino Prisa da Liegi, Belgio:

Fanzine di Pierrino Prisa

Fanzine di Pierrino Prisa

Mail4Freedom, dai Kobb Labs della Florida


Per il neverending project Mail4Freedom, fanzine dei Kobb Labs di Pensacola, Florida, Usa:

Busta di Kobb Labs

Busta di Kobb Labs

Fanzine di Kobb Labs

Fanzine di Kobb Labs

FLUSH.ART log 9: Travis Louie


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 9: TRAVIS LOUIE

Leggi il senso di Flush.Art

La stirpe non fa le singulari persone nobili, ma le singulari persone fanno nobile la stirpe (Dante Alighieri)

 

Louieuncle Hershel Enjoys a Chocolate Egg Cream di Travis Louie

Louieuncle Hershel Enjoys a Chocolate Egg Cream di Travis Louie

Louiethe Forest Nymph di Trevis Louie

Louiethe Forest Nymph di Trevis Louie

 

Che cosa sono i nostri eruditi se non i discendenti delle streghe e degli eremiti che un tempo si ritiravano nelle caverne e nei boschi a distillare erbe, a interrogare toporagni e ad annotare il linguaggio delle stelle? (Virginia Woolf)

di Travis Louie

di Travis Louie

Media Manager di Travis Louie

Media Manager di Travis Louie

 

Quella piccola lucertola triste mi disse che era un brontosauro per parte di madre. Io non risi; le persone che si vantano degli antenati spesso hanno ben poco d’altro cui appoggiarsi. Assecondarle non costa niente e accresce la felicità in un mondo dove la felicità scarseggia sempre (Robert Heinlein)

Uncle Arthur di Travis Louie

Uncle Arthur di Travis Louie

Jeff and Jim di Travis Louie

Jeff and Jim di Travis Louie

Miss Trudy di Travis Louie

Miss Trudy di Travis Louie

FLUSH.ART log 8: Jan Saudek


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 8: JAN SAUDEK

Leggi il senso di Flush.Art

Il suicidio dimostra che ci sono nella vita mali più grandi della morte.
(Francesco Orestano)

 

Ci sono mille modi di suicidarsi. Balzac scelse il caffè, Verlaine l’assenzio, Rimbaud l’Etiopia, l’Occidente la democrazia, e Guevara la giungla. (Jean Cau)

Good bye Jan! di Jan Saudek

Good bye Jan! di Jan Saudek

Portrait of a Woman di Jan Saudek

Portrait of a Woman di Jan Saudek

 

L’orgasmo è il coinvolgimento totale del corpo: mente, corpo, anima, tutti insieme. Tu vibri, l’intero essere vibra, dalle dita dei piedi alla testa. Non sei più in controllo; l’esistenza ha preso possesso di te e tu non sai chi sei, è come una follia, è come un sonno, è come la meditazione, è come la morte. (Osho)

The Holy Matrimony di Jan Saudek

The Holy Matrimony di Jan Saudek

Conquest of Paradise di Jan Saudek

Conquest of Paradise di Jan Saudek

 

Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto:
1. A essere contento senza motivo.
2. A essere sempre occupato con qualche cosa.
3. A pretendere con ogni sua forza quello che desidera.
(Paulo Coelho)

Lenka's Children di Jan Saudek (Painting)

Lenka’s Children di Jan Saudek (Painting)

Black Sheep and white Crow di Jan Saudek (Painting)

Black Sheep and white Crow di Jan Saudek (Painting)


Holy Virgin di Sara Saudkovà

Holy Virgin di Sara Saudkovà

FLUSH.ART log 7: Mark Ryden


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 7: MARK RYDEN

Leggi il senso di Flush.Art

Non vedo alcuna differenza tra il mangiare animali e la pedofilia. Entrambi sono stupro, violenza e omicidio (S.P. Morrissey, cantante dei The Smiths)

Angel of Meat di Mark Ryden

Angel of Meat di Mark Ryden

 

Wound di Mark Ryden

Wound di Mark Ryden

Voglio il tuo cuore, voglio mangiare i tuoi bambini. Voglio strapparti il cuore e fartelo mangiare (Mike Tyson)

Fountain di Mark Ryden

Fountain di Mark Ryden

 

Inside Sue di Mark Ryden

Inside Sue di Mark Ryden

Si ha più potere quando si tace, perché così la gente comincia a dubitare di se stessa (Andy Warhol)

Bar Barbie, diorama di Mark Ryden

Bar Barbie, diorama di Mark Ryden

 

Cart di Mark Ryden

Cart, diorama di Mark Ryden

Questa frase non l’ho mai detta (Lukha B. Kremo)

Katy Perry di Mark Ryden

Katy Perry di Mark Ryden

Leonardo DiCaprio di Mark Ryden

Leonardo DiCaprio di Mark Ryden

FLUSH.ART log 6: Marina Bychkova


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 6: MARINA BYCHKOVA

Leggi il senso di Flush.Art

Solo i bambini sanno quello che cercano. Perdono tempo per una bambola di pezza e lei diventa così importante che, se gli viene tolta, piangono (Antoine de Saint-Exupéry)

Farah, bambola di Marina Bychkova

Farah, bambola di Marina Bychkova

Farah, bambola di Marina Bychkova

Farah, bambola di Marina Bychkova

Non dire che sono una bambina perché gioco con le bambole. Io gioco con le bambole come se fossero persone, tu giochi con le persone come se fossero bambole! (anonimo)

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Tu mi fai girar / come fossi una bambola / poi mi butti giù / poi mi butti giù / come fossi una bambola / non ti accorgi quando piango / quando sono triste e stanca tu / pensi solo per te (Patty Pravo).

Emerald, bambola di Marina Bychkova

Emerald, bambola di Marina Bychkova

Emerald, bambola di Marina Bychkova

Emerald, bambola di Marina Bychkova

A volte l’umanità assomiglia a una ragazzina. Se le si accosta un grand’uomo cade nell’imbarazzo, corre nella sua stanza e riprende a giocare con le bambole (Arthur Schnitzler).

Mihret, bambola di Marina Bychkova

Mihret, bambola di Marina Bychkova

Mihret, bambola di Marina Bychkova

Mihret, bambola di Marina Bychkova

NeXT-Stream, presentazioni a Lucca e Firenze


Due presentazioni ravvicinate per l’ultima antologia del Connettivismo “NeXT-Stream – Olte il confine dei generi”, libro edito dalla casa editrice ufficiale caotica Kipple Officina Libraria, sia in versione cartacea che digitale.
* Lucca, 6 maggio 2015 h 17.00, presso Associazione Cesare Viviani, Casermetta Santa Maria, Mura Urbane di Lucca.
* Firenze, 7 maggio 2015 h 18.00, presso la libreria la Cité, borgo san Frediano, 20 ros

NeXT-Stream - Oltre il confine dei generi

NeXT-Stream – Oltre il confine dei generi

Mail4Freedom da Pensacola, Florida


Il neverending mail-art project Mail4Freddom riceve un altro contibuto, questa volta da Pensacola, Florida, Usa, con una bella banconota da Two Morticos e una bella lettera.

Banconota da 2 Moticos, recto, KOSS LABS

Banconota da 2 Moticos, recto, KOSS LABS

Banconota da 2 Moticos, verso, KOSS LABS

Banconota da 2 Moticos, verso, KOSS LABS

Busta di KOBB LABS

Busta di KOBB LABS

FLUSH.ART log 5: Leila Ataya


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 5: LEILA ATAYA

Leggi il senso di Flush.Art

Le donne sono tutte diverse. Fondamentalmente sono una combinazione di quanto c’è di peggio e di quanto c’è di meglio al mondo… magiche e terribili (Charles Bukowski)
Leila Ataya
Leila Ataya
Non si nasce donne: si diventa (Simone de Beauvoir)
Leila Ataya
Leila Ataya
L’intuizione di una donna è molto più vicina alla verità della certezza di un uomo (Rudyard Kipling)
Leila AtayaLeila Ataya
Chi non ama le donne il vino e il canto, è solo un matto non un santo (anonimo)
Leila Ataya

Piscolabis: a Milano serate di musica, arte e libri


Dopo l’evento starter “NeXT-Stream. Il flusso del futuro”, Kipple Officina Libraria riparte alla grande con la rassegna PISCOLABIS, una selezione di Serate tra Musica, Arte e Libri che solleticheranno le vostre curiosità più remote.

Siete pronti sui Navigli (davanti alla Darsena)? Noi ci saremo!
all’ex Cueva (casa Gorizia) via Vigevano 2/a (angolo via Gorizia)

Piscolabis 2

Piscolabis 2


PROGRAMMA (in aggiornamento)

::: 18 APRILE | LA REALTA’ NON ESISTE
::: 16 MAGGIO | PROGNOSI RISERVATA
::: 20 GIUGNO | 45 GIRI ALL’ANNO
::: 19 SETTEMBRE | sCONCERTO di CAPO DANNO della NAZIONE OSCURA CAOTICA

Tutti gli eventi sono gratuiti 🙂

Proiezioni | Live | Performance | Presentazioni | DjSet | Birra Biologica | Libri | Ebook (portatevi la chiavetta USB per far scorte di letture e buona musica)

BE WEIRD, BE KIPPLE

FLUSH.ART log 4: Back to Greece


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere

log 3: BACK TO GREECE
Leggi il senso di Flush.Art

Una pubblicazione in cui lo choc e la violenza nelle immagini sono la materia prima della propria arte deve affrontare il terrore in modo inatteso, sleale.

Dopo l’exploit di Alexis Tsipras (e del ministro Yanis Varoufakis), nonostante il dibattito sia ancora aperto, è innegabile che qualcosa in Europa sia cambiato. L’Europa mediterranea (Grecia, Italia, Spagna e Portogallo) sta reagendo al mitteleurocentrismo cercando di rimettere in equilibrio le influenze culturali/politiche/finanziare del continente.
Non entriamo del merito, ma ci piace cogliere l’aspetto storico-artistico, laddove la Grecia è la patria natia dell’Europa stessa.
E allora abbiamo scelto 3 artisti greci contemporanei: un illustratore, un musicista, un poeta e uno scrittore che demoliscono l’immagine “classica” della Grecia e ne restituiscono un aspetto non solo contemporaneo, ma decisamente futuristico: Iannis Xenaxis (compositore di musica elettronica e non), David Stoupakis (pittore e ellistrarore), Konstantinos Kavafis (poeta) e Michalis Manolios (scrittore di fantascienza).


Che cosa aspettiamo così riuniti sulla piazza?
Stanno per arrivare i Barbari oggi.
Perché un tale marasma al Senato?
Perché i Senatori restano senza legiferare?
È che i barbari arrivano oggi.
Che leggi voterebbero i Senatori?
Quando verranno, i Barbari faranno la legge.
(Konstantinos Kavafis, tratto da “Aspettando i barbari. Le invasioni barbariche”)

Manteinance, David Stupakis

Manteinance, David Stupakis

 David Stupakis

David Stupakis

Metamorphosis, David Stupakis

Metamorphosis, David Stupakis

David Stoupakis

David Stoupakis

David Stoupakis

David Stoupakis

Aethra, Michalis Manolios

Aethra, Michalis Manolios

Il punk non è ancora morto: a farlo rivivere autistici e Down



Si chiamano Pertti Kurikan Nimipäivät (“l’onomastico di Pertti Kurikka”, che è il chitarrista) e sono sicuramente la cosa più interessante del prossimo Eurovision 2015: una punk-band finlandese, i cui membri soffrono di autismo e sindrome di Down.
Sono tra i probabili vincitori del concorso, ma dichiarano: “Ma non provate a votarci perché vi dispiace per noi!”.

FLUSH.ART log 3: Disabili sperimentali


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere

log 3: DISABILI SPERIMENTALI
Leggi il senso di Flush.Art

Una pubblicazione in cui lo choc e la violenza nelle immagini sono la materia prima della propria arte deve affrontare il terrore in modo inatteso, sleale.

Per questo appuntamento periodico di Flush.Art abbandoniamo la violenza. Questo è un bollettino nato molti anni fa quando la violenza era ancora un tabù per i media di massa, ma a quanto pare oggi siamo circondati da immagini di morte e quindi continueremo ad informare sui fatti che rimangono tabù (o sui nuovi eventuali tabù).
Questa volta parliamo di sperimentazione e disabilità. Impossibile? Tutt’altro, probabilmente una sperimentazione migliore di tante altre, prorpio perché slegata da stereotipi (sì, anche nella sperimentazione artistica esistono!)
L’Océan è un gruppo di sperimentazione ritmica e sonora nato nel 2006 all’interno della Cooperativa Sociale GP2 Servizi che opera da più di un decennio nella formazione di persone disabili. L’Océan si configura come luogo e tempo di sperimentazione della creatività di un gruppo di persone con disabilità che negli anni hanno manifestato e affinato i loro talenti. Il lavoro del gruppo riguarda la ricerca delle potenzialità sonore di strumenti musicali ed oggetti di uso comune all’interno di un processo di liberazione delle sensibilità espressive individuali e di armonizzazione collettiva. L’Océan ha viaggiato tra Pisa, Barcellona, Marsiglia, Ginevra, Torino, tra festival e teatri, aprendo i concerti di Baby Dee, Little Annie, Julia Kent, Xabier Iriondo, Enfance Rouge.

*** Stampati i francobolli del 2015


La casa editrice ufficiale della Nazione Oscura, Kipple Officina Libraria, pubblica annualmente una serie di francobolli dal 2000, che dal 2009 comprende anche i francobolli ufficiali della Nazione Oscura Caotica.
Questo è il sedicesimo anno di emissione.
Venduti a fogli interi qui.

Folio 2015

Folio 2015

FLUSH.ART log 2: Terrore


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 2: TERRORE

Leggi il senso di Flush.Art

Una pubblicazione in cui lo choc e la violenza nelle immagini sono la materia prima della propria arte deve affrontare il terrore in modo inatteso, sleale.

COMBATTIAMO il TERRORE con la BELLEZZA SENZA IMMAGINI!

Queste poesie contengono la parola più (ab)usata di questi giorni: “Terrore” e derivati.

Penetriamo la sera
che la luce abbandona spaurita,
terrorizzata dalle oscure ragioni
della sua essenza di straniera.
Sera!
avida matrona senza sorriso
cela il suo manto piagato
di sangue innocente,
e la città devastata invoca l’aurora.
Nel suo ventre orde umane
sfidano la luna spezzata.
Penetriamo la sera e respiriamo
la sua malvagità immortale.

(Ettore Fobo, 1992)

Il terrorista

Ingabbiato nella difficile possibilità di fuga, sono soggiogato da un pensiero criptico che spariglia ogni senso estetico, e fattuale. Riesci a seguirmi sui sentieri della idiosincrasia aprioristica, mentre faccio esplodere davanti a me miriadi di microsistemi bioware?

(Sandro Zoon Battisti, 2013)

Rivelazione fenica

Gli sciamani succhiavano via il male dal corpo del malato per poi vomitarlo
fuori, per espellere lo spirito maligno che infettava il paziente.
Io tornavo a casa e vomitavo questa società.
Mi contorcevo sul cesso, contraendo tutti i muscoli del mio corpo e mi liberavo, alleggerivo questo orrore.
E su quel cesso vomitavo le insegne delle multinazionali, le notizie del telegiornale, gli stupri di gruppo, gli omicidi, le guerre.
Vomitavo le ipocrisie, i soprusi, le ingiustizie.
Fino a quando dalla mia bocca uscì qualcosa, stava lì sul fondo del water, sembrava un bambino, un Cristo risorto.

(Filippo Carignani, 2010)

Oltre, con terrore

Vortice intenso che sa di caleidoscopio, girano le definizioni contese su un pianoro di ricordi archeologici e ti trovi a rapprendere l’angoscia di chi è passato oltre con terrore.

(Sandro Zoon Battisti, 2014)

Proprietà emergenti

Da fibre di stringhe supercosmiche
da quasar più antiche della nascita del tempo
sono stato scagliato nel reame del divenire
prigioniero della crudele gravità
languo nell’agonia di una profondità cristallina
circondato da onde oscure di materia impalpabile
all’improvviso ascendo a una nuova entelechia
rinasco in forma di organismo cibernetico
terrore criogenico, metallo spirituale
sovrasto le urla dell’universo moribondo
sfreccio libero tra intermundia d’orrore.

(Marco Moretti, 2010)

Terror

Leccando le pretese interiori, una percezione si ammanta di concretezza storica e lamellare, ed ecco la necessità di piegare il volto e invocare la protezione, senza pregare nulla.

(Sandro Zoon Battisti, 2014)

Variazioni Orfiche II

4

Ritmare assolutamente fuori dal cerchio
magico del pensiero invasore,collettivo come una bomba che esplode,
ma l’orrore è mondiale mente
che ti osserva paranoia
d’esserci, noi ch’eravamo
nel dimentico di una vipera o di un astro,
inchiodati umani, come oggetti,
inconsci, irresponsabili, automi.

(Ettore Fobo, 2009)

Into the Space

L’aspersione di polvere cosmica, senso di lurido impossibile da pulire nello spazio siderale, mi prende angoscia, mette in me un’insana paura olistica. Intere metropoli sono in viaggio nel vuoto pneumatico spinto, attraverso eoni di paranoie aliene; ho il terrore di rimanere perfino fermo, immobile, nell’attesa di qualcosa che mi divori.

(Sandro Zoon Battisti, 2011)

frammento trattro da: “Poesie del terrore

Noi che abbiamo scelto il Brutto
e letto al contrario il libro dello Stagirita
conosciamo i risvolti
dell’armonico divenuto sghembo
del calmo divenuto irrequieto
del limpido divenuto oscuro
dell’ordine divenuto caos
del simmetrico non più tale
delle proporzioni volutamente saltate.

(Saverio Bafaro, 2014)

Infected

L’angoscia di un terrore profondo, insito nei bit olografici di quello che prima era anima; l’angoscia si palesa e invischia olismi, materia orgonica, è veicolo biologico di un’infezione psichica.

(Sandro Zoon Battisti, 2011)

La specie umana e altre amenità

IV

Chi scrive versi non sa più parlare,
chi vola disimpara a camminare,
chi ama scorda e chi scorda muore.
Se questo Tutto dove è vacante
degli spettri il peso mi ha reso cruna
di un ago infinito, io riconosco
l’affinità di Angelo e Uomo.
E per entrambi provo soltanto
un terrore da insetto intrappolato.

(Ettore Fobo, 2009)

Epitaffio per Erwin

Eserciti mimetici, fragranze imperfette…
riesci a vederti? Quando lo specchio sfuma,
il tuo viso ritorna tra le sabbie fetide di
una consapevolezza pesante, difficile.
Sono come distillati di terrore, avanguardie
possenti guidate da lascivi umori mentali,
sentieri senza uscita, vuoti.
La lama ti trapassa, sei un bersaglio facile,
dopotutto il pozzo è già dentro di te,
un tradimento meccanico, eterno, inevitabile.
Provi a difenderti, ma finisci murato,
né vivo, né morto, una soluzione complessa,
vapori di grasso e di carne, di notte, che sale
verso un reticolo di stelle fuori rotta, solitarie.
Sì, ecco finalmente i luoghi di un tempo,
nonché terre del domani… splendide, no?
Ma alle pareti – oblique, taglienti… misteri
insondabili – trovi appesi mantra di carta,
fotocopie stinte, corrose, di sorrisi perduti.

(Domenico Mastrapasqua, 2010)

tratto da “Amore e morte

Nero.
Ignoto.
La paura intreccia
dall’abisso
il segno delle tenebre,
infinite,
remote…
Fumo di morte,
Percepisco un’entità…
La nebbia è l’odore dei vinti
che straziano nel dolore
penetrante.
Paura ancestrale di
scure ombre incantate,
corridoi di satanità.

Il terrore mi avvolge,
mi tocca, mi stringe, mi divora.

E finisce tutto. Anche la paura.

(Lukha B, Kremo, 1990)

Terminiano con due massime:

Quando si ha tutto da temere, non si deve temere nulla.
(Thomas Corneille)

Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui.
(Umberto Eco)

Charlie Hebdo: ecco perché sono morti


Oggi si uccide per questo. Secolo buio.

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

Copertina di Charlie Hebdo

Copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

copertina di Charlie Hebdo

Posthuman pop!


Questo è il quarto appuntamento del nostro tradizionale “post col botto”, ovvero il post di San Silvestro.

Viktoria Modesta

Viktoria Modesta

Questo articolo è dedicato alla pop star Viktoria Modesta, disabile e altro esempio di possibile postumanità. Dopo il grande esempio di Oskar Pistorius nel mondo dello sport (vedi nostro articolo “il postumano è sedicesimo”, naturalmente ci dissociamo dalle vicende giudiziarie che lo riguardano), ecco un esempio marcatamente femminile. Viktoria Modesta Moskalova, nata nel 1988, è una cantante e una modella inglese. I suoi problemi alla gamba risalgono alla nascita e, dopo molto traversie, la donna ha deciso per l’amputazione nel 2007. Ha partecipato alla celebrazione di chiusura delle paralipiadi del 2012 a Londra.

Viktoria Modesta

Viktoria Modesta

Viktoria Modesta

Viktoria Modesta

 

Vedi il “post col botto” degli anni precedenti:

2013: Noam Chomsky e la mistificazione della realtà

2012: Se vince Berlusconi la Neorepubblica di Torriglia dichiarerà guerra all’Italia!

2011: Declassate le agenzie di rating!

FLUSH.ART log 1: Trevor Brown


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 1: TREVOR BROWN

Leggi il senso di Flush.Art

Per l’uomo non c’è altro inferno che la stupidità o la malvagità dei suoi simili (M. De Sade)
Trevor Brown
Tbrown2
Possedere in esclusiva una donna è tanto ingiusto quanto possedere degli schiavi (M. De Sade)
Tbrown10
Tbrown3
Le passioni dell’uomo sono soltanto i mezzi di cui la natura si serve per conseguire i suoi scopi (M. De Sade)
Tbrown4
Tbrown9
Tutti gli uomini sono pazzi, e chi non vuole vedere dei pazzi deve restare in camera sua e rompere lo specchio (M. De Sade)
Tbrown7
Tbrown6
Sì, sono un libertino, lo riconosco: ho concepito tutto ciò che si può concepire in questo ambito, ma non ho certamente fatto tutto ciò che ho concepito e non lo farò certamente mai. Sono un libertino, ma non sono un criminale né un assassino (M. De Sade)
Tbrown5Tbrown8

Gli inediti di Stephen King in 500 pagine!


Stephen King, Le opere segrete del Re

Stephen King, Le opere segrete del Re


In USCITA eBOOK il 9 dicembre in rpevendita Amazon e il 12 su tutti i portali, e il 17 i cartaceo su tutti i portali.
Kipple Officina Libraria è lieta di presentare un’opera eccezionale e di vasto interesse, un saggio che cataloga e sviscera le opere edite, ma anche quelle inedite di Stephen King, il romanziere universalmente noto per la sua capacità di produrre romanzi, racconti, sceneggiature in grado di spaziare dall’horror alla fantascienza, al mainstream, da più di quarant’anni.
Autore di questa monumentale opera è Rocky Wood, amico e profondo conoscitore del Re che attraverso una minuziosa e certosina opera di censimento della sterminata produzione kinghiana è riuscito a catalogare anche le opere misconosciute, rivelando particolari e pubblicando anche del materiale ormai da collezione che conoscono pochi esperti al mondo. Traduzione a cura di Daniele Bonfanti, copertina del maestro Ben Baldwin; Kipple desidera inoltre ringraziare l’amico Alessandro Manzetti per la sua intermediazione che ha reso possibile la pubblicazione di quest’opera.
Quali sono le passioni che agitano la mente, l’anima di Stephen King, il più grande romanziere moderno che ha mosso dalle trame del Fantastico, di cui è il sovrano incostrato, per approdare alla letteratura non di genere, continuando a vendere un numero elevatissimo di copie? Rocky Wood, amico fraterno e massimo esperto della bibliografia del Re, è autore della più completa biografia al riguardo, dove non solo le opere più conosciute vengono analizzate al microscopio, ma anche gli inediti e gli scritti dimenticati sono portati alla luce, con alcuni esclusivi brani da leggere tutto d’un fiato.

Dall’introduzione:

Stephen King ha pubblicato più di duecento opere di narrativa (ovvero quarantadue romanzi editi, centonove racconti in raccolte personali e altri cinquantatré racconti sparsi), molte delle quali in differenti versioni. Da una ricerca emerge che esistono almeno altri cinquantaquattro lavori di narrativa di King che non sono stati pubblicati – tra questi, molti sono accessibili ai ricercatori tramite i documenti di King conservati presso l’Università del Maine a Orono, dove King si laureò, o tramite altri canali.
Molti appassionati di King non sono al corrente che parte della narrativa di King è stata pubblicata, ma mai raccolta in volumi dell’autore ad alta tiratura come A volte ritornano. Ci sono, come detto sopra, cinquantaquattro opere “sparse”, alcune delle quali scoperte solo di recente. Per esempio, la ricerca svolta proprio per questo libro ha portato alla luce un’opera poetica finora sconosciuta, pubblicata circa due decenni fa!
Questo libro si focalizza su queste due categorie – cinquantaquattro opere inedite e cinquantaquattro opere sparse di narrativa. Questi centootto romanzi, opere di narrativa più breve, sceneggiature e poesie sono organizzati nei settantuno sottocapitoli seguenti i primi quattro capitoli principali, che riguardano le Realtà di King, le opere “fantasma” (perdute, o quasi-opere), e le varianti e versioni nella sua narrativa. Sono inoltre inclusi un esteso capitolo mai pubblicato finora di un romanzo di King, e una poesia apparsa soltanto una volta.

La quarta

Chi può davvero dire di conoscere a fondo Stephen King? Il grande romanziere americano non ha bisogno di nessuna presentazione, eppure la sua sterminata opera è nota soltanto in piccola parte, la punta di un iceberg nero e terrificante che tuttavia attira l’intera platea mondiale.
Rocky Wood è riuscito nella titanica impresa di scandagliare l’intera opera del Re del Maine per sviscerare ogni singola pubblicazione, anche quella meno nota, anche quelle inedite. Letture di brani mai letti prima completano il monumentale saggio, vera bibbia per chi vuole districarsi tra i pensieri oscuri di King.

L’autore

Rocky Wood è stato un avido lettore di King dal 1977, e ha intrapreso cinque trasferte di ricerca nel Maine. È il coautore di alcune tra le opere principali su King: The Complete Guide to the Works of Stephen King (2003; 2004), candidato al premio Bram Stoker per il miglior saggio; Stephen King: the Non-Fiction (2009), candidato al premio Bram Stoker per il miglior saggio; e Stephen King: A Literary Companion (2011), vincitore del premio Bram Stoker per il miglior saggio. Ha pubblicato saggistica in tutto il mondo per trent’anni, è riconosciuto come uno dei principali esperti a livello mondiale sull’opera di King.
Orgoglioso membro della Horror Writers Association, ha prestato servizio all’interno del direttivo dell’associazione dal 2008, e nel 2010 ne è stato eletto presidente. È anche membro dell’Australian Horror Writers Association ed è scomparso, in seguito a una complicazione inattesa della malattia neurodegenerativa di cui soffriva da molti anni, nel dicembre del 2014.

Stephen Edwin King è uno scrittore e sceneggiatore statunitense, uno dei più celebri autori di letteratura fantastica, in particolare horror, dell’ultimo quarto del XX secolo; è considerato anche un autore di spicco nel romanzo gotico moderno. Scrittore notoriamente prolifico, nel corso della sua fortunata carriera, iniziata nel 1974 con Carrie, ha pubblicato oltre sessanta opere, fra romanzi e antologie di racconti, entrate regolarmente nella classifica dei bestseller, vendendo complessivamente più di 400 milioni di copie.

Daniele Bonfanti è un appassionato di avventura vissuta e narrata. È autore di romanzi e racconti tra l’horror e la fantascienza, e ha pubblicato saggi e articoli tra misteri, scienza di confine, esoterismo e natura selvaggia. In passato ha lavorato per diversi anni come freelance in veste di articolista, redattore e traduttore – operando su testi di diverse autorevoli firme nostrane e internazionali. Da alcuni anni si occupa a tempo pieno di agricoltura naturale, ma continua a scrivere per diletto e qualche volta si diverte con le traduzioni.

Esce lo sConcerto di Capo Danno n°3


Esce ufficialemente (dopo la presentazione a Torino di due giorni fa) lo sConcerto di Capo Danno n°3 composto da Krell, Jan-M. Iversen, Domenico Stranieri, Wournos Aileen, Fecalove, Massakiss e ODRZ.

sConcerto di Capo Danno n.3

sConcerto di Capo Danno n.3

Il 23 settembre è il Capo Danno del calendario Kaotico della Nazione Oscura, derivato direttamente da quello Rivoluzionario Francese. In questo giorno, nell’anno kaotico 132 (anno gregoriano 2012) si è tenuto il 1° sConcerto di Capo Danno e da allora, ogni anno, verrà registrato un album commemorativo del Capo Danno.
Il 1° sConcerto di Capo Danno ha visto il presidente della Neorepubblica di Torriglia Lukha B. Kremo, il duo ODRZ e Dante Tanzi in tre brani dal vivo, in cui ognuno ha suonato insieme agli altri sanza aver mai provato insieme, ottenendo così un risultato improvvisativo e inatteso.
Lo stesso concetto è stato ripreso per il 2° sConcerto (dell’anno 133 anno gregoriano 2013), in cui il duo ODRZ e Patrizia Oliva hanno composto brani in modo indipendente che poi sono stati mixati e sovrapposti alle parole del presidente Lukha B. Kremo.
Per il 3° sConcerto (dell’anno 134, anno gregoriano 2014), 7 artisti si sono cimentati in un brano dedicato alla micronazione. Oltre a Krell e ODRZ, Jan-M. Iversen, Wuornos Aileen, Domenico Stranieri, Massakiss e Fecalove.

Il concerto sarà disponibile online su tutti i portali di musica a partire al massimo dal 10 ottobre 2014, ma è disponibile in versione per collezionisti in elegante digipack in sole 20 copie (acquista qui).

Presentazione dello sConcerto di Capo Danno n. 3


Presentazione sConcerto di Capo Danno

Presentazione sConcerto di Capo Danno


Le Bruitiste Dynamique – Live Act
Wournos Aileen + Teatro Satanico
ODRZ presentano lo sConcerto di Capo Danno n.3 (anno 134)
domenica 21 settembre
Circolo ARCI SAMO
corso Tortona, 52 – Torino

Il cd è disponibile in digitale dal 10 ottobre su tutti i portali di musica, e in elegante digipack (a tiratura limitatissima per collezionisti) sul sito kipple.it.

Esce Flush.art 3, Arte e morte contemporanea


Esce il terzo numero di Flush-art – Arte e morte contemporanea,
l’irriverente e scioccante appuntamento con la morte in diretta mediatica con il mondo.
Scarica gratuitamente solo se sei maggiorenne e non impressionabile.

Vedi/scarica Flush.art_3.

Flush.art 3

Flush.art 3


Vedi/scarica gli arretrati.
Vedi/scarica/acquista tutte le pubblicazioni di Arte Orrenda-Nasty Art.

Lucca: poesie connettiviste a suon di cetra


Lukha B. Kremo e Kizzy Rovella al baluardo San Donato di Lucca

Lukha B. Kremo e Kizzy Rovella al baluardo San Donato di Lucca

Lukha B. Kremo e Kizzy Rovella al baluardo San Donato di Lucca

Lukha B. Kremo e Kizzy Rovella al baluardo San Donato di Lucca

Si è svolta venerdì 11 luglio 2014 la serata “Il profano e il sacro” a cura dell’associazione Hora Fugens di Lucca, con la lettura di poesie connettiviste (di Lukha B. Kremo, Sandro Battisti, Paolo Ferrante, Giovanni De Matteo, Filippo Carignani e Marco Moretti) accompagnate dalla cetra, suonata da Kizzy Rovella.

Il profano e il sacro: a Lucca reading accompagnato dal suono della cetra


Il Profano e il sacro
Il presidente della Neorepubblica di Torriglia Lukha B. Kremo comparirà per il reading “Il profano e il sacro”, accompagnato dalla cetrista Kizzy Rovella venerdì 11 luglio a Lucca, al Baluardo S. Donato, ore 21.15.

I nostri francobolli all’Artistamp Museum and Archive in Florida


Per Mail4Freddom Micranational, Gina Lotta, che gestisce l’Artistamp Museum and Archive di Jupiter, Florida, Usa, ci scrive per comunicarci che i francobolli di Kipple Officina Libraria e la N/azione kaotica sono online (quasi tutti, dal 2000 al 2014, manca solo il 2013 che provvederemo a spedirle quanto prima).
Questo il link: http://networkedblogs.com/TF8wa (e selezionare sul menu a destra “Kipple”).

Cartolina di Gina Lotta Post

Cartolina di Gina Lotta Post

Pubblicità regresso


Cocco Siffredi

Cocco Siffredi

Figa o minestrone?

Figa o minestrone?

Dio o porco?

Dio o porco?

L’abisso di Coriolis a Fiuggi


Presentazione oggi 28 marzo alle ore 17.70 dell’antologia di Lukha B. Kremo “L’abisso di Coriolis”, edizioni Hypnos, 180 pagine per 13 racconti (ci dui 3 formano un romanzo breve in tre parti), presso l’Hotel Ambasciatori di Fiuggi, all’interno della manifestazione della Deepcon. Presente l’editore Andrea Vaccaro e l’autore.
In vendita dal 31 marzo prezzo edizioni Hypnos e affiliati.

L'abissio di Coriolis di Lukha B. Kremo

L’abissio di Coriolis di Lukha B. Kremo


Grafica di copertina di Ivo Torello, “Forme uniche nella continuità dello spazio” di Umberto Boccioni (particolare).

Mail4Freedom da Pompei


Per Mail4Freedom, una mega cartolina da Domenico Severino di Pompei (Na):

Mail-Art Forever di Domenico Severino

Mail-Art Forever di Domenico Severino


Il francobollo
Francobollo di Domenico Severino

Francobollo di Domenico Severino

di Domenico Severino.

Prognosis, Dvd di Krell


Dvd Prognosis, interno

Dvd Prognosis, interno


Dvd Prognosis, esterno

Dvd Prognosis, esterno

1 ora di video e musica