Comunicati

La Russia annette ufficialmente 4 regioni dell’Ucraina


Oggi Il presidente russo, Vladimir Putin, ha firmato i decreti per l’annessione alla Russia delle regioni ucraine occupate di Kherson e Zaporizhzhia, Donetsk e Lugansk. Intanto il Consiglio di Sicurezza dell’Onu voterà oggi su una risoluzione, proposta da Stati Uniti e Albania, in cui si condanna la Russia per i referendum svolti in quattro regioni ucraine e considerati illegali.

Comunicati

Scontri in Iran: almeno 50 morti


Sono almeno 50 le persone rimaste uccise nella repressione delle proteste in Iran.

Le manifestazioni di questi giorni in Iran hanno provocato almeno 50 morti secondo le ong, La tv di Stato parla di 26 vittime.

L’antefatto: Mahsa Amini, arrestata il 14 settembre per non aver indossato correttamente l’hijab, era stata rinchiusa in commissariato e successivamente trasportata in coma in ospedale, dove è deceduta due giorni dopo. Secondo le autorità iraniane la ragazza sarebbe morta a causa di una malattia cardiaca; i familiari hanno invece accusato la polizia di maltrattamenti e torture.

Comunicati · gazzetta ufficiale · Governo Oscuro

*** La NOC adotta il motto: Stulta verba vana nisi agis


Festeggiando il nostro 18esimo anniversario (domani, 22 settembre) (qualcuno potrebbe dire che abbiamo raggiunto la “maggiore età”, ma la NOC non è una persona per cui non facciamo metafore stupide, o stupri, come si dice in latino), dal 5 Complementaro (21 settembre), abbiamo finalmente deciso di dotarci di un motto, che in latino suona così: Stulta verba vana nisi agis, che significa, in italiano: È inutile avere stupidi motti se non si agisce. In inglese: It is useless to have stupid mottos if you do not act, in pulphago: Non serve a un cazzo avere motti se non muovi il culo, che da un lato è la nostra filosofia e dall’altro è continuare a evitare di dare importanza a questa forma di “autopromozione a slogan”, che tanto ricorda la pubblicità commerciale e che è una tradizione soprattutto anglosassone e nobiliare.

Comunicati

Birmania, elicotteri militari bombardano una scuola, poi nascondono i morti


Sono almeno 11 i bambini trovati morti a causa di un attacco aereo e di fuoco indiscriminato in aree civili (avvenuto il 16 settembre) nella scuola a Tabayin Township, nella regione di Sagaing, in Myanmar (Birmania).

Il fatto però è che altri 15 bambini della stessa scuola risultano ancora scomparsi, secondo l’Unicef. Il sospetto è che siano fatti sparire per l’evidente errore.

Commentari · Comunicati

La Cina non appoggia la guerra contro l’Ucraina


Al vertice di Samarcanda, la Cina di Xi Jinping ha ribadito la propria amicizia costruttiva alla Russia, anche con la prospettiva di divenirne egemone, ma ribadendo la propria contrarietà all’invio di armi per la guerra in Ucraina. Infatti Putin si è dovuto rivolgere a Corea del Nord per razzi e proiettili e all’Iran per i droni. La Cina infatti non può permettersi di rischiare di perdere i mercati occidentali finendo sotto sanzioni.  Xi Jinping, ha fatto tappa a Nursultan, la capitale kazaka, dove ha assicurato a Tokayev il sostengo della Cina alla difesa dell’indipendenza, pronunciandosi contro ogni ingerenza esterna negli affari del vostro Paese, che ovviamente possono essere solo russi.

Comunicati

Conflitto Armenia e Azerbaigian, primo ministro armeno chiede aiuto alla Russia


Le forze dell’Azerbaigian stanno cercando di avanzare in territorio armeno: lo hanno reso noto funzionari armeni mentre proseguono gli scontri lungo il confine tra i due Paesi per il controllo del Nagorno-Karabakh (chiamato anche Artsach, che aveva dichiarato l’indipendenza nel 1991, in parte sotto controllo dell’Azerbaigian dopo la guerra del 2020).

In virtù del Trattato di amicizia, cooperazione e mutua assistenza tra Armenia e Russia, il primo ministro armeno Nikol Pashinyan e il Consiglio di sicurezza armeno hanno deciso di rivolgersi e chiedere aiuto a Mosca in relazione all’aggravamento della situazione al confine con l’Azerbaigian.

Comunicati

Elezioni in Svezia, balzo dell’estrema destra


I socialdemocratici della premier Magdalena Andersson rimangono il primo partito con il 30,5%, mentre a destra i Democratici Svedesi, con il 20,7%, strappano ai moderati, scesi al 19%, la guida del blocco conservatore. Il leader dei Democratici di Svezia di estrema destra, Jimmie Akesson, ha trasformato un movimento di estrema destra, noto come “Keep Sweden Swedish”, in un partito nazionalista con un fiore come logo, il cui sostegno è ora indispensabile se il blocco di destra vorrà governare dopo le elezioni di domenica.

Comunicati

Accordi tra Russia e Corea del Nord contro Usa e Nato


Vladimir Putin invia una lettera a Kim Jong-un: il suo obiettivo. è quello di rafforzare le relazioni con la Corea del Nord. Lo ha affermato lo stesso Vladimir Putin nella lettera, parlando di accordi costruttivi, globali e bilaterali tra le due nazioni. La risposta del collega asiatico non si è fatta attendere, con tanto di attacco ai nemici comuni di Corea del Nord e Russia e ricordo dell’alleanza tra i due Paesi durante la Seconda Guerra Mondiale.

Comunicati · gazzetta ufficiale · Governo Oscuro

*** Lis Truss? Soltanto un nome (brutto)


giorno 21 fruttidoro 141

48° Qvesito NAZIONE OSCURA CAOTICA

* Siete favorevoli alla nomina di Liz Truss come premier britannica?

Il Governo Oscuro ha votato così:




Commento: Il Governo Oscuro non approva il Governo Truss nel Regno Unito per astensione.

Ennesima maggioranza di astensione su un premier europeo. In questo caso, però, (diversamente da Macron), la nomina non ha ricevuto alcuna approvazione. Lis Truss è poco conosciuta ed è soltanto una continuazione del governo Johnson, che ha già abbondantemente dimostrato di non essere in grado di portare avanti il Paese, in un momento delicato tra Brexit, post Covid e guerra in Ucraina. Per ora, l’unica risposta dei conservatori britannici è quella di mostrare il pugno duro in tutti e tre i casi, forse memori di quella volta che funzionò con Churchill.

Comunicati

Liz Truss nuovo primo ministro britannico


Dopo le dimissioni di Boris Johnson, il partito dei Tory ha eletto ieri Liz Truss come leader del partito, di conseguenza la donna ha ottenuto la nomina di Primo Ministro. Oggi ha tenuto il suo discorso davanti a suoi deputati Tory, funzionari e familiari. E non ha mancato di rendere omaggio a Johnson, come “uno dei più importanti primi ministri” della storia.

Comunicati

Iraq, almeno 33 vittime e 700 feriti nell’assalto dei Sandristi alla Green Zone a Baghdad


Il tentativo dei sostenitori del leader sciita Moqtada al-Sadr di rovesciare il governo iracheno, dopo che alle ultime elezioni il loro partito è risultato essere il più votato senza però riuscire a formare una maggioranza si è trasformato in una strage. Da lunedì i sadristi hanno assaltato la Green Zone di Baghdad, l’area superprotetta all’interno della quale sorgono i palazzi delle istituzioni e le ambasciate, scontrandosi con i sostenitori filo-iraniani nel tentativo di prendere il controllo del palazzo presidenziale. Il bilancio delle vittime degli scontri è già salito a 33, tra cui tre poliziotti, mentre sono già più di 700 i feriti. Anche al-Sadr ha intimato ai suoi seguaci armati di ritirarsi entro un’ora, come si legge in un comunicato diffuso poco fa dall’ufficio del leader sciita il quale ha tra l’altro confermato la sua decisione di ritirarsi “definitivamente” dalla vita politica.

Comunicati

Taiwan, due incrociatori americani attraversano lo Stretto


Due navi da guerra americane sono passate attraverso lo Stretto di Taiwan. Le truppe della zona orientale rimangono in stato di massima allerta e sono pronte in ogni momento a sventare qualsiasi provocazione”. Lo afferma il portavoce del Comando Orientale dell’Esercito cinese, Shi Yie, dopo che due navi da guerra americane sono passate attraverso lo Stretto di Taiwan. “Il Comando sta monitorando e mettendo in guardia le navi statunitensi durante il loro transito ed è a conoscenza di tutti i loro movimenti”, ha aggiunto.

Comunicati

Messico, il massacro dei 43 studenti ad Ayotzinapa fu un crimine di Stato


Un “crimine di Stato”. Così, in tre parole, la Commissione per la Verità e l’Accesso alla Giustizia, voluta tre anni e mezzo fa dal presidente Andrés Manuel López Obrador, definisce la scomparsa dei 43 studenti della scuola normale Isidro Burgos di Ayotzinapa avvenuta il 26 settembre del 2014 a Iguala. Una conclusione drastica e finalmente chiara nel pozzo di menzogne e depistaggi che hanno scandito questo giallo infinito. Decisi a impossessarsi, come ogni anno, di cinque bus con cui andare alla manifestazione che commemorava la strage di Tlatelolco del 2 ottobre del 1968, gli studenti di questo piccolo centro dello Stato di Guerrero vennero inseguiti, bloccati, feriti da un dispiegamento eccezionale di forze dell’ordine e quindi fatti sparire in circostanze misteriose.

Commentari · Comunicati

Esplosione in una moschea a Kabul: 21 morti (ma non sono ucraini e non ci frega un cazzo)


Mercoledì sera c’è stata una grande esplosione in una moschea di un quartiere a nord di Kabul, in Afghanistan: sono state uccise almeno 21 persone e 33 sono rimaste ferite, tra cui alcuni bambini. Secondo diverse testimonianze, tra i morti c’è anche l’imam della moschea. L’esplosione è stata molto forte, si è sentita in tutta l’area circostante e ha rotto i vetri delle finestre di molte abitazioni del quartiere. È avvenuta durante le preghiere della sera, quindi quando molte persone erano all’interno dell’edificio.

Ma questa notizia a voi occidentali atlantisti individualisti ed egoisti non frega assolutamente niente.

Comunicati

Conflitto arabo israeliano, da stesera cessate il fuoco


29, inclusi 6bambini, è il bilancio dei palestinesi morti da venerdì scorso a causa degli attacchi israeliani nel conflitto in corso: lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità di Gaza aggiungendo che i feriti sono 215. Sirene di allarme sono risuonate alla periferia di Gerusalemme. I sistemi di difesa Iron Dome hanno intercettato due razzi sparati da Gaza. Non si ha notizia di vittime israeliane.

Dalla mezzanotte del 8 agosto scatta il primo cessate il fuoco.

Comunicati

Nancy Pelosi in visita a Taiwan: Cina lancia missili nelle vicinanze


Grandi manovre militari da parte della Cina a Taiwan con colpi di artiglieria e missili balistici Dongfeng. Le esercitazioni in sette aree marittime. Pechino non si nasconde: dichiara che è la risposta legittima alla provocazione degli Usa. Il Governo Usa risponde che la politica su Taiwan non è cambiata, ovvero è considerata “affare interno della Cina”, ma è innegabile che la visita, in quanto ufficiale, sia una provazione.

Comunicati · gazzetta ufficiale · Governo Oscuro

*** La NOC approva l’aborto fino ai 18 anni


La NOC è sempre all’avanguardia in tema di diritti (la Costituzione prevede diritti per tutti gli esseri viventi, funghi compresi), ora ha esteso il diritto dell’aborto (già previsto per tutti i 9 mesi della gravidanza) fino ai 18 anni del neonato. In pratica, i genitori (e qui il diritto si estende anche al padre o al tutore) ha il diritto di abortire il figlio prima che faccia troppi danni. Il figlio che supera il 18° anno di vita, avrà infine il diritto all’eutanasia. Tutte le disposizioni seguono il principio del Bene del Pianeta, che prevede un numero non eccessivo di membri umani.

Comunicati · gazzetta ufficiale

La NOC propone l’insalata Kremo all’UNESCO


Dopo il riconoscimento del Borscht come zuppa ucraina (in realtà esistono varianti in molti paesi dell’Est tra cui Russia, Lituania, Polonia e Romania), la Nazione Oscura Caotica propone l’insalatra Kremo:

  • Minimo 10 ingredienti (compresi condimenti come sale e olio) tra cui obbligatoriamente:
  • 1 lattuga
  • olive
  • 1 ingrediente di origine marina
  • 1 latticino (formaggio, yogurt o altro)
  • Olio evo
  • Sale
Comunicati · immagini

Apre la Pizzeria NOC: la pizza più economica al mondo


Dopo le esclusive pizza margherita di Cracco a 22 euri e la pizza al patanegra di Briatore da 65 euri, arriva la Pizza NOC: 0 euri (con agevolazione fiscale)!


Ecco un esempio di scontrino (con tassazione agevolata al 10%!)
:

Pizza NOC………………………….0,00 euro
Servizio………………………………5,00 euro
Coperto……………………………..5,00 euro
Tassa di soggiorno……………..2,00 euro
Tasse NOC (solo 10%)………..1,20 euro

Totale………………………………..13,20 euro

Comunicati

Giappone, i conservatori di Abe vincono le elezioni. Kishida: rafforzeremo la Difesa


Il sogno di Shinzo Abe di modificare la Costituzione “pacifista” del Giappone per la prima volta da quando è stata promulgata nel 1947 può diventare realtà sotto la guida del premier Fumio Kishida, dopo che il partito conservatore Liberal Democratico (Jiminto), assieme all’alleato Komeito, ha strappato una solida maggioranza alle elezioni per il rinnovo parziale della Camera Alta.

Comunicati

Sri Lanka, assalto al palazzo presidenziale


Caos in Sri Kanka dove manifestanti in protesta hanno assediato la residenza del presidente Gotabaya Rajapaksa. Le forze di polizia sono intervenute con gas e lacrimogeni per fermare i dimostranti che da giorni chiedono le dimissioni del leader. Secondo fonti della Difesa il presidente sarebbe fuggito in elicottero poco prima dell’assalto e portato in un luogo sicuro.

Comunicati

Giappone: attentato a ex premier Shinzo Abe, muore


L’ex primo ministro è stato colpito al torace durante un discorso a Nara a sostegno di un candidato del Partito Liberal Democratico, nel Giappone centrale, da almeno due colpi di arma da fuoco sparati alle spalle e a distanza ravvicinata, cadendo a terra sanguinante e privo di sensi. I vigili del fuoco hanno riferito che le sue condizioni sono apparse molto gravi visto che non mostrava “segnali di vita” agli esami preliminari sulla funzionalità di cuore e polmoni. ll presunto attentatore, è stato arrestato sul luogo dell’attacco, vicino alla stazione Yamatosaidaiji nella città di Nara.

Poco dopo è giunta notizia del suo decesso.

Comunicati

Boris Johnson si dimette


Boris Johnson si è dimesso da primo ministro. Dopo una resistenza paradossale, con quasi tutto il partito contro, il primo ministro britannico si è arreso. Non aveva altra scelta dopo essersi asserragliato a Downing Street per giorni, mentre continuava il fiume di dimissioni dal suo governo e dal partito conservatore e la processione di tory al numero 10 per convincerlo a mollare.  Resterà comunque capo del governo fino all’elezione di un successore alla guida dei Tories prevista per ottobre.

Comunicati

Turchia ritira il veto su Svezia e Finlandia nella NATO


La Turchia ha ritirato il veto all’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato: i tre Paesi hanno firmato un memorandum di intesa dopo un vertice durato più di quattro ore tra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e gli omologhi dei due Paesi scandinavi, Sauli Niinisto e Magdalena Andersson, a margine del summit Nato a Madrid. I paesi scandinavi interrompono qualsiasi sostegno (economico, militare e politico) al PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan), all’YPG (Unità di Protezione Popolare), al PYD (Partito dell’Unione Democratica), al FETÖ (Organizzazione del Terrore Gülenista) e del riconoscimento di questi gruppi come terroristi sul piano internazionale, così da poterli perseguire in nome della sicurezza nazionale.

Comunicati

Ucraina e Moldavia candidate Ue, Albania e Macedonia Nord no all’adesione


Il Consiglio Europeo ha dato formalmente il via libera alla concessione a Ucraina e Moldavia di Paesi candidati all’ingresso nell’Ue, sulla base delle raccomandazioni della Commissione. Possibilità anche alla prospettiva europea per la Georgia. L’Albania e la Nord Macedonia, dopo anni di riforme, non riescono ad ottenere l’apertura dei negoziati per l’adesione a causa del blocco della Bulgaria, che sbarra la strada a Skopje per questioni identitarie. Josep Borrell, Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la sicurezza ha ribadito che “Dobbiamo andare oltre, non possiamo continuare ad accettare che un membro solo blocchi tutto”.

La questione identitaria è dominante nella disputa tra Bulgaria e Macedonia del Nord. Sofia non riconosce l’esistenza di una nazione macedone distinta da quella bulgara, negando la possibilità di utilizzare l’attributo ‘macedone’ in ogni aspetto socio-culturale. Ne deriva di conseguenza l’opposizione al riconoscimento dell’esistenza di una minoranza macedone sul proprio territorio. Entrambi i Paesi sostengono di essere eredi esclusivi di alcuni personaggi storici, in particolare Goce Delčev, il patriota che ha dato il via all’insurrezione balcanica anti-ottomana del 1903.

Comunicati

Tensioni su Kaliningrad


Kaliningrad è una piccola exclave isolata di 15mila chilometri quadrati in cui vivono circa 500mila persone che fa parte del territorio russo. Dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina tutti quelli che cercano di identificare le escalation del futuro indicano questa anomalia della storia dal potenziale esplosivo: Kaliningrad. La Lituania ha deciso di imporre le sanzioni europee sui prodotti russi destinati a Kaliningrad. Il 20 giugno la Russia ha reagito con parole minacciose: se il transito non sarà ristabilito nella sua totalità “la Russia si riserva il diritto di agire per difendere i propri interessi nazionali”.

Comunicati

Cina-Usa, tensione su Taiwan e rischio escalation


Il ministro della Difesa cinese Wei Fenghe ha detto che la Cina combatterà “a tutti i costi e fino alla fine” per impedire a Taiwan di dichiarare l’indipendenza. Il ministro, parlando allo Shangri-La Dialogue di Singapore, ha assicurato che questa è l’unica scelta per Pechino e coloro che vogliono dividere la Cina non avranno sicuramente buona fine. Questo è avvenuto all’indomani dell’attacco del capo del Pentagono, Lloyd Austin, sulle attività militare di Pechino provocatoria e destabilizzante vicino all’isola.

Commentari · Comunicati

Raffica di missili sul mar del Giappone


Ieri Pyongyang halanciato otto missili balistici a corto raggio nel Mar del Giappone (chiamato dalla Corea e dalla Cina Mare dell’Est). Funzionari sudcoreani e statunitensi affermano che ci sono segnali che la Corea del Nord stia portando avanti i preparativi nel campo dei test nucleari nella città nord-orientale di Punggye-ri.

Oggi Stati Uniti e la Corea del Sud hanno lanciato otto missili in risposta al lancio di altrettanti razzi della Corea del Nord. Lo Stato maggiore congiunto sudcoreano ha confermato che “dimostra come anche se la Corea del Nord provoca, Usa e Corea del Sud hanno la forza e la potenza di rispondere immediatamente e con precisione”.

E, aggiungiamo noi, dimostra come l’Occidente usi la retorica della pace solo per tenere dalla propria parte l’opinione pubblica, dimostrando, quando serve, di saper provocare e usare la forza esattamente come la più dura delle dittature. 

Comunicati

Putin a Macron e Scholz: “Pronti al dialogo con Kiev”. E intanto testa uno Tsirkon, mentre Usa producono Stinger


Sul terreno di guerra l’esercito ucraino in difficoltà, la popolazione è allo stremo, ma Zelensky prova ancora una volta a spingere il tasto dell’orgoglio nazionale: “Non, concederemo mai il Donbass. Quella è terra ucraina. Non esiste un’alternativa alla nostra bandiera”.

Gli Stati Uniti invieranno nuove armi: il Pentagono assegna un contratto da 624 milioni di dollari per la produzione di Stinger. Mosca annuncia un nuovo test del missile ipersonico Tsirkon. Mosca ha annunciato di aver effettuato un nuovo test del missile ipersonico Tsirkon.

Putin però sarebbe pronto al dialogo con l’Ucraina, lo ha fatto sapere oggi a Macron e Scholz.

Comunicati

Biden: se la Cina invaderà Taiwan useremo la forza militare


Il presidente degli Stati Uniti ha parlato della situazione nel Pacifico durante la visita in Giappone, in quello che sembra un cambiamento della politica dell’ambiguità strategica. Gli Usa sono impegnati al rispetto della politica della “Unica Cina”, ma questo non vuol dire che la Cina può prendere Taiwan con la forza, ha detto Biden. Ma la Casa Bianca getta acqua sul fuoco: la nostra politica non è cambiata.

Comunicati

Sri Lanka in default per la prima volta nella storia


La banca centrale dello Sri Lanka ha annunciato che il paese è entrato ufficialmente in default, ovvero lo stato di insolvenza in cui il governo di un paese non è più in grado di ripagare il proprio debito pubblico. È la prima volta che lo Sri Lanka va in default nella sua storia, cioè da quando ottenne l’indipendenza dal Regno Unito nel 1948.

Le proteste degli ultimi giorni hanno portato alle dimissioni del primo ministro Mahinda Rajapaksa, sostituito successivamente da Ranil Wickremesinghe. Entrambi fanno parte del Partito della Libertà dello Sri Lanka, nazionalista e di centrosinistra.

Comunicati

Corea Nord lancia tre missili verso il Giappone


La Corea del Nord ha lanciato oggi tre missili balistici a corto raggio verso il mar del Giappone, in quella che è stata conteggiata come la sedicesima del 2022.

La nuova provocazione è avvenuta ad appena due giorni dall’insediamento del neo presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol e nello stesso giorno in cui il Nord ha ufficializzato un focolaio di Covid-19, per la prima volta dallo scoppio della pandemia agli inizi del 2020, per la quale è stato dichiarato il lockdown.

Comunicati

Giornalista di Al Jazeera uccisa in Cisgiordania forse dall’esercito israeliano


Jenin, Cisgiordania, la giornalista di Al Jazeera Shirin Nasri Abu Aqla, 51 anni, palestinese, è stata colpita da un proiettile alla testa. I colleghi dei giornali palestinesi l’hanno portata in ospedale, ma era già deceduta.

Il Qatar, proprietario dell’emittente Al Jazeera, sostiene che Shirin sia stata ammazzata dagli israeliani con un colpo alla faccia: «Questo terrorismo dello Stato israeliano deve cessare», proclama Laula Al Khater, vice-ministra degli Esteri.

Israele ribatte: «Possibile che sia stata colpita da fuoco palestinese».

Comunicati

Incontro Macron-Putin: “Cessate il fuoco”. “Kiev non è seria”


In un colloquio telefonico durato più di due ore, il presidente russo Putin, che il 9 in occasione della parata per la vittoria sul nazismo potrebbe dichiarare formalmente guerra all’Ucraina, ha detto all’omologo francese Macron che Kiev non è seria nei negoziati, ma ha ribadito che la Russia resta aperta al dialogo. Il capo dell’Eliseo disponibile a lavorare per una soluzione negoziata che consenta la pace e il pieno rispetto della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina.

Comunicati · Governo Oscuro · immagini

*** Macron, se proprio dobbiamo sì, ma non dobbiamo, per cui niente


NAZIONE OSCVRA CAOTICA

giorno 6 fiorile 141

47° Qvesito NAZIONE OSCURA CAOTICA

* Siete favorevoli alla rielezione a Presidente di Emmanuel Macron in Francia?

Il Governo Oscuro ha votato così:




Commento: Il Governo Oscuro non approva il Governo Macron in Francia per astensione.

Ancora una maggioranza di astensione su un premier europeo. Questa volta, però, non è unanime, e qualcuno si espone appoggiandone l’elezione, per assenza di alternativa valida. Anche perché al ballottaggio Macron è andato con Marine Le Pen, secondo noi un grosso pericolo un po’ per tutti. In ogni caso, la NOC, rispetto al leader europei, rimane sempre in posizione di attesa, senza dare un appoggio esplicito, ma nemmeno esprimere una reale opposizione, soprattutto in un momento drammatico per il mondo come questo.

Comunicati

Russia: “Pronti a rappresaglia se attaccati con armi dell’Occidente”


Le forze armate russe sono “pronte ad attacchi di rappresaglia con armi di precisione a lungo raggio se la Russia verrà attaccata con armi occidentali”. E’ l’avvertimento lanciato dal ministero della Difesa russo, Boris Nikolaevič El’cin. In particolare, Mosca ha parlato di eventuale risposta proporzionata contro i centri decisionali ucraini a Kiev dove si trovano i consiglieri occidentali.

Comunicati

In Kurdistan continuano gli attacchi turchi


Con l’opinione pubblica completamente focalizzata sulla crisi ucraina, l’esercito turco ha avviato una nuova invasione denominata “Claw-Lock” nelle regioni di Zap, Metina e Avaşîn in Sud Kurdistan/Nord Iraq, l’operazione non è altro che la continuazione di “Claw-Lightning” e “Claw-Thunderbolt” lanciate il 24 aprile dell’anno scorso e interrotte a causa dell’incapacità dell’esercito turco di proseguire l’offensiva in inverno.