Nuovo numero per le emergenze: əəə


IL Ministero degli Interni Caotico ha inaugurato il nuovo servizio di emergenza universale, per qualsiasi problema di ordine pubblico è possibile daoggi digitare semplicemente “əəə” (ovvero tre volte il cosiddetto schwa, scevà in lingua italiana) per avere una risposta immediata.

Washington: firmato l’accordo tra Israele, Emirati e Bahrein


Trump ha firmato alla Casa Bianca gli “accordi di Abramo” tra Israele, Emirati Uniti e Bahrein: in inglese, ebraico e arabo, che normalizzano le diplomazia tra i tre Paesi. “Dopo decenni di violenze questi accordi segnano l’alba di un nuovo Medio Oriente grazie al coraggio dei leader visionari di questi tre Paesi” ha affermato il presidente americano alla cerimonia alla Casa Bianca per la normalizzazione delle relazioni tra Israele e i due Paesi del Golfo.
Lo scacchiare puramente diplomatico del Medio Oriente è sempre più complesso, considerando anche gli screzi tra Sauditi e Qatarini. Certamente a restare isolati sono la Palestina e l’Iran.

Quando cade un angelo, il thriller del Presidente


Esce oggi il thriller “Quando cade un angelo” del presidente caotica Lukha B. Kremo (Delos Crime).


La prima volta che l’aveva vista gli era andata di traverso la birra.
Così, uno sguardo, la tosse e via. Non poteva certo immaginare che sarebbe diventata sua amica, ci avrebbe fatto l’amore e sei mesi dopo l’avrebbe vista morta.

La morte di una ragazza, precipitata dall’alto di un’impalcatura, viene archiviata come incidente. Luca Pitagora, un amico, ricomincia a fare indagini nella cornice di una Milano decadente, nascosta e nera. Una storia tra rave, spacciatori, cocaina e borghesia della Milano da bere.

Lo trovate a 2,99 euro qui: https://www.delosstore.it/ebook/53291/quando-cade-un-angelo/

Doha, partono gli storici negoziati di pace tra Kabul e i Talebani


Si sono aperti a Doha, in Qatar, i primi colloqui di pace intra-afgani, tra rappresentanti del governo di Kabul e dei Talebani, per mettere fine a 19 anni di guerra. Presente anche il Segretario di Stato Usa Mike Pompeo.

Il Re Saudita piglia cinque “attori” e li condanna per l’omicidio Khashoggi


Per l’omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi, avvenuto all’interno del consolato dall’Arabia Saudita a Istanbul, in Turchia, nel 2018, i giudici del processo in Arabia Saudita hanno condannato in via definitiva 5 imputati a 20 anni di prigione e altri 3 a pene tra 7 e 10 anni. Lo rende noto la procura di Riad, citata da Al Arabiya.
POchi credono alla legittimità del “processo”, nemmeno l’Onu prende sul serio le condanne.
A nostro avviso, questi sono solo cinque capri espiatori, probabilmente oppositori politici, se non “attori” che verranno presto liberati.

SHOCK INTERVIEW | Lukha B. Kremo è vivo!


SHOCK INTERVIEW | Lukha B. Kremo è vivo! Importanti rivelazioni sulle motivazioni della sua sparizione.

Comunicato per il Comune di Bugliano


Oggidì 18 Fruttidoro 1° settembre 2020, è stato consegnato questo comunicato al Municipio del Comune di Bugliano:

Il Presidente del Governo Oscvro e il Collegio dei Ministri Oscvri, in nome della Nazione Oscvra Caotica (istituita nell’anno Gregoriano 2004), della Neorepubblica di Torriglia e di Livorno Città Aperta
addì, martedì, 1° settembre 2020 d.C. (13 Fruttidoro 139)

V I S T A

1. la reiterata diffusione di fake news (notizie false) tramite i canali dei media sociali (social media), quasi mai supportati da documentazione valida (valid evidence) da parte del Municipio di Bugliano;
2. la pubblicazione di articoli diffamatori, derisori nei confronti di se stessi e del territorio circostante (Toscana Ovest e circondario di Pisa);
3. l’atteggiamento palesemente ignorativo nei confronti di chicchessia e di tutti coloro che con fiducia credono e al loro bollettino e lo seguono con fiducia e costanza;

C O N S I D E R A T O C H E

1. la diffusione delle succitate notizie false è argomento di Codice Penale dello Stato a cui il suddetto Municipio appartiene (la Repubblica Italiana);
2. ledere la dignità degli utenti iscritti è altrettanto argomento penale nonché civile dello stesso Codice;
3. l’atteggiamento intrapreso sospetta di disattendere la norma di circonvenzione d’incapace del Codice succitato;

P R E S O A T T O C H E

1. la politica attiva del Municipio del Comune di Bugliano è sospettabile di autoritarismo, nonché più grave il sovvertimento della Repubblica Democratica che il Suo Stato ha approvato con regolare referendum;
2. alcune delle istituzioni del Municipio in oggetto sono annomate a personaggi che ledono la dignità dello Stato stesso a cui appartiene;
3. la politica del sunnomato Municipio è sospettabile di tendenza secessionista, antieuropeista e controatlantica;

E S P R I M E

il proprio deciso, integrale, incondizionato e irreversibile sdegno nei confronti dei succitati punti in preambolo; per cui, a seguito di un gabinetto collegiale, ha consegnato al nostro Ambasciatore in Roma Sandro Battisti (cui si declina ogni responsabilità), e all’organo di contatto pubblico del Municipio del Comune di Bugliano, la decisione di comunicare la

D I F F I D A

nei confronti del Mvnicipio del Comvne di Bvgliano e del territorio del Suo Comvne, di esimersi dal continuare in questo atteggiamento e d’interrompere ogni pubblicazione mendace e diffamatoria e

A N N U N C I A

la possibilità di prendere provvedimenti urgenti o procrastinabili, a seconda degli sviluppi. Nella fattispecie potranno essere prese in considerazione:
1. La dichiarazione di “Ostilità” nei confronti del succitato Mvnicipio;
2. La dichiarazione di “Guerra” nei confronti del succitato Mvnicipio, utilizzando il nostro arsenale chimico convenzionale;
3. L’annessione del succitato Mvnicipio;
4. L’alleanza con il succitato Mvnicipio;
5. L’ignoranza del succitato Mvnicipio.

Congedandomi, esprimo i miei migliori saluti.
VISTO E APPROVATO
Il Presidente del Governo Oscvro
Lukha B. Kremo
addì, 01/09/2020 d.C.
13 Fruttidoro 139

Comune di Bugliano 1


Comune di Bugliano 2


Scarica il Comunicato al Comune di Bugliano

KIm Jong-Un: in coma come un raffreddore


Il leader nordcoreano Kim Jong-un ritorna sui media statali a causa di una riunione del Politburo allargato, presieduto per far fronteggiare il Covid-19 e arrivo del potente tifone Bavi. Questo avviene pochi giorni dopo l’annuncio del suo coma.
In ogni caso alcuni poteri sono passati alla sorella Kim Yo-jong. Il leader ha guidato la riunione valutando le lacune nel lavoro anti-epidemico sul covid-19, e discutendo le misure d’emergenza per prevenire danni a raccolti o vittime del tifone atteso in settimana, ha riferito la Kcna.

Decretino di fine agosto


Nuovo Decreto Presidenziale della Nazione Oscura Caotica
In seguito all’esponenziale aumento dei contagi di Cov-SARS-2 nel nostro Paese (cioè da 2 a 8), il Presidente decide magnanimamente di non obbligare l’uso della mascherina, ma sancisce il divieto assoluto di parlare in luoghi pubblici, se non alla distanza di almeno 100 metri, che è il nostro standard di sicurezza, senza però disturbare la quiete pubblica con schiamazzi.

Avvelenato Alexei Navalny, il Cremlino prende tempo


Alexei Navalny, l’oppositore di Putin è in coma: ipotesi avvelenamento (probabilmente di Polonio 210). Un’ipotesi alquanto probabile dato che Alexei ha bevuto un tè caldo all’aereoporto prima di salire sull’aereo, dove ha cominciato a sentirsi male e costretto il pilota a un atterraggio di emergenza a Omsk. I medici stanno adesso lottando per salvargli la vita, come ha precisato il vicedirettore dell’ospedale Anatoly Kalinichenko, con il Ministero della Salute che ha confermato le condizioni dell’oppositore definendole “gravi ma stabili”. La sua portavoce, Kira Yarmysh, dice che “Alexei è stato avvelenato con qualcosa mescolato nel suo tè perché era l’unica cosa che ha bevuto quella mattina. Inoltre,si sa, il veleno è rapidamente assorbito se inalato insieme a un liquido caldo. La conferma arriverà solo dopo i risultati delle analisi.
Una Ong tedesca ha offerta l’invio di un aereo specializzato in trasporto medico, con un team di medici a bordo, per poter trasferire a Berlino l’oppositore russo insieme alla moglie. Angela Merkel ha già firmato la richiesta di estradizione, ma i medici russi, pressati dal Cremlino, negano l’autorizzazione al trasferimento in un ospedale in Germania, in quanto le condizioni non sarebbero “stabili” (come detto in precedenza).
Purtroppo la lista degli avvelenati e dei sospetti di avvelenamento o omicidio di oppositori russi o spie ed ex spie russe è davvero lunga e inquietante per un Paese che si professa “democratico”.

Il neoimperialismo turco di Erdogan nel Mediterraneo


Abbiamo pensato di pubblicare parti dell’articolo di “Contropiano” (www.contropiano.org) che ringraziano e vi invitiamo a visitare, perché è davvero esaustivo sulla questione.

Alla già forte tensione tra Grecia e Turchia sulle Zone Economiche Esclusive in mare si è aggiunta, due giorni fa, la collisione tra due navi da guerra dei due Paesi nelle acque ad est dell’isola di Rodi.

Secondo la versione turca, la fregata greca Limnos ha compiuto una manovra di disturbo nei confronti della nave da esplorazione turca Oruc Reis, all’interno della Zona economica esclusiva greca non riconosciuta però da Ankara. Una delle navi militare turche di scorta alla Orcu Reis,  la Kemal Reisav, a quel punto avrebbe urtato la fregata greca, danneggiandola.

La versione di Atene, invece, riferisce di una collisione dovuta ad un errore di manovra della nave turca, che risulterebbe maggiormente danneggiata.

Nel contenzioso apertosi tra Grecia e Turchia , il presidente francese Macron, ha deciso di mandare rinforzi militari ad Atene, inviando navi e caccia nel Mediterraneo orientale ad affiancare la marina greca. Due Mirage 2000 (secondo alcune fonti invece si tratterebbe di due Rafale), la fregata Lafayette e la portaelicotteri da assalto anfibio Tonnère hanno effettuato manovre militari congiunte con le fregate greche Spetsai, Aegeon, Limnos e Kountouriotis  al largo dell’isola di Creta. La Francia, tra l’altro, è già presente militarmente nella zona con alcuni caccia nella base militare di Paphos a Cipro.

La Francia ha deciso quindi di rinforzare temporaneamente la sua presenza militare nel Mediterraneo orientale ed anche nel Mar Nero. Pare infatti che l’aereo spia Breguet Atlantic fatto allontanare tre giorni fa da un caccia russo dallo spazio aereo di Mosca, fosse francese e non italiano come era stato inizialmente dichiarato dai russi e smentito dal Ministero della Difesa italiano.

Il Presidente francese ha puntato il dito contro Ankara: “Le decisioni unilaterali della Turchia provocano tensioni. Devono spegnersi per permettere un dialogo pacifico tra Paesi vicini e alleati NATO”, ha scritto Macron in un tweet ripreso dalle agenzie internazionali.

Beirut, cosa c’è dietro l’esplosione?


Le esplosioni che hanno seminato morte e distruzione a Beirut sono ancora classificate come “incidente”, Ma a chi apparteneva l’esplosivo? Ed è stato davvero un incidente?

Mentre sono stati arrestati i “responsabili” dell'”incindente” al porto di Beirut, si possono fare delle ipotesi. Al momento sappiamo che nell’Hangar 12 c’erano 2750 tonnellate di nitrato di ammonio, (stoccato lì fin dal 2013) sostanza utilizzata per produrre fertilizzanti ma anche per produrre esplosivi, e vicino c’era anche un deposito di fuochi d’artificio. Gli Hezbollah hanno utilizzato il nitrato di ammonio per costruire esplosivi per le testate dei missili, inoltre si dice che ci fosse anche un loro deposito di armi coinvolto nell’esplosione. Le ipotesi possono essere varie, l’utilizzo del materiale da Hezbollah e Sciiti (filoiraniani) per preparare nuovi attacchi e anche l’esplosione guidata dai Servizi Segreti Israeliani che forse hanno sottovalutato il potenziale esplosivo. Naturalmente Hezbollah e Israele negano tutto. Per cui sono ipotesi destinte a rimanere tali perché difficilmente la realtà verrà a galla. Intanto, negli scorsi gorni c’è stato un incontro con accordo tra Israele ed Emirati Uniti in funzione antiiraniana. Il movimento sciita libanese, alleato di Siria e Iran, è al centro negli ultimi mesi di attacchi, pressioni e sanzioni Usa e l’esplosione “mirata” potrebbe essere al centro di questi movimenti per isolare l’Iran e i combattenti Sciiti.

Intervento di Eugenio Ballini


Oggi 8 agosto, alle ore 16, live speciale in video sulle ultime dichiarazioni del presidente della Nazione Oscura, Lukha B. Kremo. In collegamento con Sandro Battisti ed Eugenio Ballini.

Cos’è successo al presidente della Nazione Oscura nella seconda metà del mese scorso? Ne parleremo alle 16 sulla pagina FB della Nazione Oscura Caotica.

 

UPDATE: qui sopra il video dell’intervento di Eugenio Ballini.

Inaugurato a Genova il nuovo ponte


Sospetti sulle modalità del rapimento!


Forti sospetti inducono a pensare che Lukha B. Kremo abbia deliberatamente organizzato la sua sparizione.

Nuovo video messaggio di Lukha B. Kremo al vaglio degli inquirenti


BREAKING NEWS | Spunta un nuovo video messaggio di Lukha B. Kremo. Gli inquirenti sono al lavoro per verificarne l’autenticità. Sono ore di grande preoccupazione per famiglia, collaboratori e amici.

Lukha B. Kremo è stato avvistato a Livorno


LIVORNO: Lukha B. Kremo è in città. Si aggira per le strade in un apparente stato confusionale.

Qui sotto, a partire dal minuto 47, l’annuncio dell’imminente rilascio di Kremo dato al Fantascienza.com OnLive #3 del 25 luglio da Sandro Battisti, ambasciatore kaotico a Roma.

Si fa strada la pista dell’occultismo


Nessuna nuova notizia sulla sorte di Lukha B. Kremo, scrittore ed editore di Kipple Officina Libraria. Le indagini proseguono e si fa strada la pista dell’occultismo.

Lukha B. Kremo si trova prigioniero in un sottomarino


Un gruppo di mercenari è al soldo di Sealand. Lukha B. Kremo si trova prigioniero in un sottomarino di proprietà dei Templari del 6%.

Ingente riscatto pagato ai Templari del 6%


NEWS 24h | Un ingente riscatto è stato pagato ai Templari del 6%. Il territorio di #Sealand è implicato nell’operazione.

#news #riscatto #lukhaBkremo

Ritrovata un’e-mail di Silvio Sosio


Nuovi aggiornamenti sulla sparizione di Lukha B. Kremo. Ritrovata un’e-mail di Silvio Sosio, editore di Delos Digital e Fantascienza.com.

 

Si apre la pista di una manovra internazionale!


Libertà, indipendenza, soldi, potere…. e controllo, sono solo alcuni degli indizi raccolti da Sandro Battisti negli ultimi giorni. Si apre la pista di una manovra internazionale.

 

La Nazione Oscura Caotica apre un crowdfunding per il riscatto!


BREAKING NEWS | La Nazione Oscura Caotica apre un crowdfunding per pagare il riscatto di Lukha B. Kremo! Tutti gli abitanti e gli amici sono invitati a dare il loro contributo. Facciamo appello alla vostra generosità.

Potete contattare jonparravicini@protonmail.com

 

Arrivate le prime richieste del gruppo criminale dei Templari del 6%


Arrivate le prime richieste del gruppo criminale dei Templari del 6%. La zona di #Torriglia sembra essere la chiave per la risoluzione di questo mistero.

 

LUKHA B. KREMO: “Tutto è cominciato negli anni 80…”


“Tutto è cominciato negli anni 80” nuovo audio da parte di Lukha B. Kremo.

 

🔻 Nuovi sviluppi sulla strana sparizione del Presidente 🔻


Ci sono nuovi sviluppi sulla strana sparizione del Presidente Lukha B. Kremo. Il business sembrerebbe il movente più accreditato.

 

 

Confermato il sequestro del Presidente Lukha B. Kremo!


⚠️ Il sequestro di Lukha B. Kremo è stato appena confermato! Questo è il videomessaggio inviato alla Nazione Oscura. Sono ore di preoccupazione per i Kaotici residenti.

 

Videomessaggio da parte di Lukha B. Kremo


⚠️ BREAKING NEWS ⚠️ | L’ambasciatore Sandro Battisti ha ricevuto un videomessaggio e il mistero si infittisce. La Nazione Oscura Caotica è in allerta.

 

Incarico di trattativa all’ambasciatore romano della Nazione Oscura


L’ambasciatore romano della Nazione Oscura sarà il referente ufficiale per le trattative che riguardano Lukha B. Kremo. Leggete qui sotto; siamo esterrefatti…

NEWS | Spuntano implicazioni della Nazione Oscura Caotica in traffici illeciti


🆕 Sono tanti i dubbi che alimentano il mistero della sparizione di Lukha B. Kremo e le implicazioni della Nazione Oscura Caotica nei traffici illeciti dei Templari del 6%.

Lukha B. Kremo è stato rapito!


⚠️ BREAKING NEWS ⚠️ Lukha B. Kremo è stato rapito! Abbiamo ricevuto un comunicato da parte dell’organizzazione criminale dei Templari del 6%.

 

 

APPELLO URGENTE | Lukha B. Kremo è scomparso!


APPELLO URGENTE | Lukha B. Kremo, Presidente della “Nazione Oscura Caotica” e fondatore di Kipple Officina Libraria è scomparso. Non abbiamo sue notizie da giorni e risulta attualmente irreperibile.

Polonia: rieletto Andrzej Duda per un pugno di voti


Il presidente polacco Andrzej Duda ha vinto le elezioni, superando l’avversario Ralaf Trzaskowski.

Duda ha conquistato il 51,21% dei voti mentre l’avversario il 48,79%, ha reso noto la commissione elettorale nazionale della Polonia. Duda verrà rieletto Presidente della Polonia.

Il rimpasto di Governo in Francia


Il neo-premier transalpino Jean Castex svela i nomi sul terzo governo dell’era di Emmanuel Macron. Il rimpasto, annunciato dopo due giorni di trattative con l’Eliseo, conferma il baricentro verso il Centrodestra del Governo e fa poche concessioni ai crescenti partiti Verdi che hanno portato al trionfo degli ecologisti alle elezioni locali del 28 giugno. Nominati otto nuovi ministri tra cui la sorpresa controverso avvocato Eroc Dupond-Moretti alla Giustizia. L’ex-Verde Barbara Pompili va all’Ecologia mentre Gérald Darmanin è promosso agli Interni.

Kim Jong-un: piani trisettimanali?


Kim Jong-un torna in pubblico partecipando a una riunione del Partito dei Lavoratori. Anche questa volta lo fa 21 giorni dopo l’ultima apparizione, tre settimane. In questo caso Kim ha sottolineato ancora una volta il brillante successo della Corea del Nord nella lotta contro il Covid-19. Accade da quando era improvvisamente sparito dalle scene tanto che si rincorrevano voci sulla sua morte. E certamente una cosa significa, i media Occidentali hanno poche notizie da dare e molto tempo a elucubrare strategie occulte del nemico di turno.

Covid-19: nel mondo mezzo milione di morti e 10 milioni di contagiati


Oggi, 28 giugno, a sei mesi dall’inizio della pandemia, si raggiungono due cifre significative: i contagiati accertati nel mondo superano i 10 milioni e i decessi accertati 500mila.

Michael Martin nuovo premier irlandese


Il leader del partito di centrodestra irlandese Fianna Fail, Micheal Martin, è il nuovo premier dell’Irlanda al posto di Leo Varadkar.

Omaggio ad Alan D. Altieri


Siamo felici di annunciarvi l’uscita di Cronache dell’Armageddon – 20 autori per Alan D. Altieri, nella collana k_noir diretta da Andrea Vaccaro, un’antologia di racconti ispirati dall’opera di Sergio Altieri, cui proprio oggi ricorrono i tre anni della morte.

Venti contributi tra narrativa e realtà, tra omaggio e memento, esplorano i sentieri tracciati dal bardo dell’Apocalisse; autori, colleghi, amici e familiari ricordano l’esploratore del vuoto, evocando la sua immensa disponibilità, bravura, capacità di sintetizzare intere forme di Letteratura in un’apocalittica visione creativa ogni giorno più attuale.

Racconti di Danilo Arona, Barbara Baraldi, Umberto Bertani, Italo Bonera, Sandro Battisti, Andrea Carlo Cappi, Gianluca D’Aquino, Alessandro Defilippi, Giovanni De Matteo, Alessio Gallerani, Giuseppe Genna, Lukha B. Kremo, Luca Mazza & Jack Sensolini, Valeria Montaldi, Gianfranco Nerozzi, Andrea Novelli & Gianpaolo Zarini, Claudia Salvatori, Dario Tonani.

Cominciati i tormentoni: Nazione Oscura obbliga i tappi per le orecchie


I tormentoni estivi si sono fatti attendere di più quest’anno, per via del Covid, ma ora sono arrivati e parlano TUTTI del lockdown con il consueto tono erudito. La Nazione Oscura Caotica ha oggi emesso una nuova disposizione che, invece alla mascherina, obbliga d’indossare i tappi per le orecchie.

Assassinio George Floyd, cortei pacifici in tutti gli Usa: “George non è morto invano”


Cortei a Washington, New York, Philadelphia, Los Angeles, San Francisco e in simultanea in centinaia di città. George Floyd, l’uomo afroamericano ucciso durante un controllo da un gruppo di 4 poliziotti della Polizia di Minneapolis, non sarà morto invano. Appuntamento di nuovo qui oggi e domani, poi tante volte ancora, fino al 28 agostoTrump: “Una folla molto più piccola del previsto”, ma la sua popolarità, perseguita anche grazie all’aumento dell’occupazione pre-Covid-19, è crollata, cia per la pessima gestione dell’epidemia, sia per le posizioni di questi giorni.

Haftar perde la Tripolitania: la Turchia domina in Libia (con la Russia)


Questa mattina le milizie che fanno capo al governo di Accordo Nazionale guidato dal premier Fayez Sarraj a Tripoli hanno annunciato la presa della cittadina di Tarhuna. Haftar il 4 aprile 2019 da Bengasi, tradiva gli impegni con l’Onu al dialogo politico, imponendo la logica delle armi e annunciando che avrebbe conquistato la capitale in pochi giorni.

Ma da metà novembre il presidente turco Erdogan aveva scelto di impegnarsi seriamente al fianco di Sarraj. I suoi droni e i razzi antiaerei sono stati in grado di paralizzare la flotta aerea di Haftar, quindi le brigate di miliziani siriani assoldati e addestrati dallo stato maggiore turco e inviati a Tripoli e Misurata hanno fatto il resto.

La presa di Tarhuna significa che Haftar torna alle posizioni di partenza, perdendo la Tripolitania.

Alle origini di questi sviluppi appaiono fondamentali gli accordi tra Erdogan e Putin.

Al momento dunque la Russia garantisce l’ordine in Cirenaica, mentre la Turchia trionfa in Tripolitania. Grande assente resta invece l’Europa, che dai tempi della conferenza di Berlino, lo scorso 19 gennaio, ha assunto una politica di attesa.

Trump e famiglia chiusi nel bunker sotterranei della Casa Bianca


A Washington alcuni manifestanti che protestano per la morte di George Floyd (cittadino afroamericano ucciso durante un controllo della polizia a Minneapolis) hanno appiccato un piccolo incendio a pochi metri dai cancelli della Casa Bianca, in Lafayette Square. I servizi segreti che proteggono il presidente e la sua famiglia hanno dovuto spostare Donald e Melania Trump nel bunker di emergenza sotto l’edicifio. L’evacuazione è durata circa un’ora, con le fiamme ben visibili dalla sede, prima che il Metropolitan Police Department riuscisse a sgomberare la piazza antistante. Durante l’operazione “salvare Trump e Melania” sono state spente quasi tutte le luci nel palazzo presidenziale, per ridurne la visibilità.

Nazione Oscura: Trump, Bolsonaro, Erdogan sono organizzazoni terroristiche


In seguito alla dichiarazione di Donald Trump, di considerare gli anfiscisti come organizzazione terroristica, la Nazione Oscura Caotica prende provvedimenti e dichiara i partiti che appoggiano Donald Trump, Jair Bolsonaro e Recep Tayyip Erdogan “organizzazioni che fomentano il terrore nella popolazione”.

Scontri a Hong Kong, la Cina evoca la Guerra Fredda ma promette un’indagine sul Covid-19


Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha pronunciato il termine “Guerra Fredda”  nell’occasione politica più solenne, le Due Sessioni del Parlamento, è un altro segno di come i rapporti tra Cina e Stati Uniti si sono deteriorati. Dopo la “guerra dei dazi” e le accuse di negligenza per l’epidemia di Covid-19, ora riesplode la protesta ad Honk Kong, dove si sono verificati tafferugli e arresti dopo la decisione della Cina di portare all’esame del Congresso nazionale del Popolo una legge sulla sicurezza nazionale che di fatto annullerebbe la politica di “un Paese due sistemi”. Almeno 150 persone sono finite agli arresti per manifestazione non autorizzata.

Iraq: catturato Qardash, l’erede di Al Baghdadi


Il quotidiano al Arabiya, riporta l’arresto di Qardash dopo una lunga indagine, da parte del Servizio di intelligence nazionale iracheno. Qardash ha ricoperto posizioni di leadership nell’organizzazione sin dai tempi di Al-Zarqawi, fino a raggiungere il ruolo di capo del comitato delegato sotto il califfato di al Baghdadi, e ha guidato le battaglie a Baghuz”.

Covid-19: oltre 300mila vittime


In alcuni Paesi l’epidemia è in netta recessione, ma non in tutti. Al momento le vittime accertate hanno superato le 300mila e i contagiati individuati sono quasi 4 milioni e mezzo in tutto il mondo.

Si torna alla normalità: attacchi aerei a Misurata, in Libia


Il Covid-19 è in recessione nel mondo e in alcune parti si torna alla normalità: in Libia, per esempio, stanotte c’è stata una nuova escalation di guerra. Poco prima di mezzanotte un grosso incendio è divampato presso l’accademia dell’aeronautica a Misurata. Secondo alcune fonti ci sarebbero state delle forti esplosioni. I media locali riferiscono di una serie di raid condotti dalle forze aeree del generale Khalifa Haftar contro alcuni depositi di munizioni del governo di Tripoli.

Kim Yo-jong futura dittatrice della Corea del Nord?


Mentre ancora non si hanno notizie certe sulla sorte di Kim Jong-un, possiamo però dire, che in caso di morte o di impossibilità a continuare a reggere il Paese, il suo posto sarà certamente preso dalla sorella Kim Yo-jong, che è già stata vista negli ultimi mesi insieme al fratello in occasioni ufficiali con gli stessi decori dinastici, che è un chiaro segno dell’avallo alla sua successione.

Coronavirus, toccati i 100mila morti


Superati i 100mila decessi globali da covid-19, oltre 1.650.000 i contagiati individuati.

Welcome to Virucene: Esce Flush.Art – Miroir du Gourmet Speciale Covid-19


Welcome to Virucene, recita l’avvertimento in copertina: prima i 7 numeri cartacei di Miroir du Gourmet (2001-2005), poi i 7 digitali in pdf di Flush.Art (2012-2018), si uniscono nel degno trionfo di questo Speciale Covid-19, dedicato all’epidemia ma anche all’Anno Terribilis 2020.

In digitale e grande ritorno del formato cartaceo!

scaricalo gratis o acquista il cartaceo tutto a colori:

Flush.art – Miroir du Gourmet Speciale Covid-19

Welcome to Virucene

Welcome to Virucene