2. Ministero delle ARTI ORRENDE


Ministero delle ARTI ORRENDE / Ministry of the NASTY ARTS
Ministra: Nila Lucchini.

Go to English automatic translation

Il Ministero intende abolire il bello nell’arte.
Ma, come tutti sanno, il bello e l’estetica non sono una scienza esatta e ciò che pare bello a qualcuno, sembra una schifezza a qualcun altro. Per decidere cosa è bello e cosa non lo è il Ministero non nominerà commissioni, né commissionerà nonime; non organizzerà congressi, né ordinerà sondaggi.
Ma deciderà da solo.
Eviterà le accuse di “dittatura estetica” non vietando le Belle arti, ma facendo di tutto per penalizzarle, nasconderle e farle condannare dai critici. D’altra parte agevolerà in tutti i modi le Arti Orrende organizzando mostre, cataloghi e convegni, dove il pubblico esprimerà tutta la riprovazione e il disgusto che prova nel vedere le opere, nonché l’indignazione che possano esistere degli artisti così incapaci e privi di un senso estetico “bello”.
Ecco alcuni esempi delle Arti Orrende che il Ministero sostiene:
Arte cinematografica: hardcore e porno senza trama, splatter-gore senza trama, rosa con molta trama.
Arte pittorica e scultura: quadri alla merda, statue di merda e/o sterco animale, rifiuti umidi (soprattutto dopo un paio di settimane), riproduzioni di personaggi dello spettacolo.
Arte musicale e canora: rumori industriali, fischi e ronzii, urla da tortura, pop cinese ed esteuropeo.
Arte teatrale e corporea: ferimenti, spettacoli di scarificazioni e autopsie, attori televisivi a teatro.
Arte fotografica: foto sovraesposte e sottoesposte, foto di autopsie e incidenti stradali, foto di gente in discoteca, foto di personaggi dello spettacolo.
Arte letteraria: scrittura automatica, racconti di scrittori che non sanno la grammatica italiana, giornalismo da baraccone, false notizie.

***

The Ministry intends to abolish the beautiful in art.
But, as everyone knows, the beauty and aesthetics are not an exact science and what seems beautiful to someone, it looks crap to someone else. To decide what is beautiful and what is not, the Ministry will appoint commission or commission nonime, not organize conferences, nor ordain polls.
But decide alone.
Avoid accusations of “dictatorship aesthetics” does not prohibit the Fine Arts, but doing everything possible to penalize them, hide them and condemn critics. On the other Party shall facilitate in every way the Arts Nasty organizing exhibitions, catalogs and conferences, where the public will express all the disapproval and disgust he feels in seeing the works and the indignation of the artists so that there may be incapable and lacking an aesthetic sense “beautiful.”
Here are some examples of Arts Nasty that the Ministry supports:
Film art: hardcore and porn without plot, splatter-gore without weft pink with a lot of plot.
Paintings and sculpture to paintings shit, shit statues and / or animal dung, wet waste (especially after a couple of weeks), replicas of celebrities.
Art music and singing: industrial noise, whistles and hums, screams from torture, East European and Chinese pop.
Theater arts and body: injuries, and auto

Sede/Seat:
Livorno – Italy
(internet non disponibile, scrivere al Ministero degli Affari Propri)

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: