NEOREPUBBLICA di TORRIGLIA / NEOREPUBLIC of TORRIGLIA


Stemma della Neorepubblica di Torriglia

Stemma della Neorepubblica di Torriglia


*
English automatic translation

La Neorepubblica di Torriglia è una dipendenza della Nazione Oscura Caotica, insieme a Livorno Città Aperta, è stata fondata il 21 dicembre 2009, ed è stata affiancata da Livorno Città Aperta il 31 luglio 2014.

[elaborato da Wikipedia.it]
Torriglia ha probabilmente origine in epoca preromana, dallo stanziamento della tribù celtica ligure dei Viturri (da cui il nome Torriglia).
Altre fonti fanno risalire l’insediamento all’epoca romana (da Turricula, fortificazione).
Nel 972 entra in possesso dell’abbazia di San Colombano di Bobbio e tale proprietà è confermata nel diploma dell’imperatore Ottone II del Sacro Romano Impero dove si cita, per la prima volta, la Curtem de Turigia.

1227-1250 ca.: Signoria dei Malaspina
Diviene feudo dal 1227 della famiglia Malaspina, già signori della Lunigiana e del levante ligure, grazie all’approvazione dell’imperatore Federico II del Sacro Romano Impero.

1250 ca.-1432: Signoria dei Fieschi
Verso la metà del XIII secolo fu sottoposto ai conti Fieschi di Lavagna, i quali edificheranno in un periodo successivo il locale castello per la difesa del borgo; quest’ultimo verrà poi sottoposto al controllo della Repubblica di Genova, mantenendo però ai Fieschi l’ufficiale investitura sul feudo. Sempre in epoca medievale Torriglia fu sede di un vero e proprio centro di evangelizzazione della val Trebbia con la presenza dell’antica abbazia di Patrania, citata nei testi come Abatiam de Patrania.
Nella lotta tra le diverse fazioni guelfe e ghibelline il feudo ne fu pienamente coinvolto, scatenando nel 1432 la reazione di Genova che assalì ed espugnò il castello fliscano.

1547-1760: Signoria dei Doria e il Marchesato di Torriglia
A seguito della celebre Congiura dei Fieschi del 1547 contro la repubblica, la signoria fu trasferita ai marchesi Doria, poi Doria-Landi, principi di Melfi che videro elevare il feudo di Torriglia al titolo di marchesato concesso dall’imperatore Carlo V alla famiglia Doria.
Ecco i marchesi che si succedettero:
Pagano d’Oria 1562-1574, residente a Loano;
Giovanni Andrea Doria 1574-1606;
Andrea II 1606-1612;
reggente la moglie Giovanna Colonna 1612-1640;
Giovanni Andrea II (Giò Andrea) Doria Colonna 1640;
reggente Polissena Doria 1641-1648;
Andrea III 1648-1654;
reggente la moglie Violante Lomellini 1654-1679;
Giò Andrea III Doria Landi 1679-1743, primo a risiedere a Torriglia;

Il principato di Torriglia
Nel 1743 diviene Principato.
Ecco i principi che si succedettero:
Giò Andrea IV 1743-1764, primo principe di Torriglia;
Andrea IV 1764-1794, marchese di Cabella (1784);
Giò Andrea V 1794-1798, ultimo principe.
e di principato dell’impero fino all’invasione di Napoleone Bonaparte in Liguria nel 1797, quando fu abolito con la soppressione dei feudi imperiali.
Centro amministrativo del marchesato e poi del principato, Torriglia fu anche sede di un Commissario che esercitava la podestà per conto dei suoi signori assieme a quattro Reggenti del Borgo. Lo staterello – nel 1712 – comprendeva alcune Ville rappresentate da Consoli: Casaleggio, Caorsi, Marzano, Orcesi, Tercesi, Frevada, Donetta, Garaventa, Pentema, Bavastri, Bavastrelli, Caprile, Propata, Fascia, Cassingheno, Alpicella, Montebruno, Porcile-Pareto, Dova, Canale, Fontanigorda.

1797-1815: Napoleone
Con la dominazione francese rientrerà dal 2 dicembre nel Dipartimento dei Monti Liguri Occidentali, con capoluogo Rocchetta Ligure, all’interno della Repubblica Ligure annessa al Primo Impero francese. Dal 28 aprile del 1798 con i nuovi ordinamenti francesi, Torriglia rientrerà nel III Cantone, capoluogo Montoggio, della Giurisdizione dei Monti Liguri Orientali e dal 1803 centro principale del VII Cantone del Centro nella Giurisdizione del Centro. Dal 13 giugno 1805 al 1814 verrà inserito nel Dipartimento di Genova.

Dal 1815: Regno di Sardegna, Regno d’Italia e Repubblica Italiana
Nel 1815 verrà inglobato nel Regno di Sardegna, secondo le decisioni del Congresso di Vienna del 1814, e successivamente nel Regno d’Italia dal 1861. Dal 1859 al 1926 il territorio fu compreso nell’XI° mandamento di Torriglia del Circondario di Genova della Provincia di Genova.
Durante la Seconda guerra mondiale si distinse per le lotte partigiane di Resistenza, diventando Prima Repubblica partigiana d’Italia.

Per diversi mesi del 1944 la valle del Trebbia fu zona libera partigiana, da Torriglia a ben oltre Bobbio, ai limiti della via Emilia e di Piacenza: la “Repubblica di Torriglia” aveva forme democratiche: sindaci e giunte comunali per amministrare, comitati popolari per fronteggiare le diverse esigenze delle comunità, scuole non più ingabbiate nella cultura fascista. Seguì una fase di rastrellamenti e combattimenti che portarono alla “riconquista” nazifascista della vallata, troppo importante per motivi strategici; senonché la popolazione era ormai tutta schierata con i partigiani. Così, alla resa dei conti nell’aprile 1945, la val Trebbia fu uno dei punti di forza della Resistenza, il nemico non riuscì ad aprirsi vie di fuga, a Sud e a Nord le compagini partigiane scesero a liberare le grandi città. Oltre a Torriglia e Bobbio, Ponte Scabbie, Costafontana, Ponte Trebbia, i Due Ponti, Loco, Fontanigorda, Casoni, Casanova e, più a Nord, in territorio piacentino, Ottone e Marsaglia, ove l’Aveto confluisce nel Trebbia e si incontrano le strade delle due valli, sono nella storia del movimento partigiano e numerosi sono i segni che la ricordano. A Rovegno ebbe a lungo sede il comando della Divisione Cichero (non a caso proprio a Rovegno un grande monumento ricorda il comandante Bisagno); a Costamaglio vennero avviate le trattative che portarono un intero battaglione della divisione fascista “Monte Rosa” a passare, il 4 novembre 1944 in Rovegno, alle file partigiane.
Leggi gli approfondimenti di Marco Gallone.

***

The Neorepublic of Torriglia is a dependency of the Obscure Chaotic Nation, along with Leghorn Open City. It was founded on December 21, 2009, and was flanked by Leghorn Open City on July 31, 2014.

Torriglia probably originated in pre-Roman times, the allocation of the Celtic tribe of the Ligurian Viturri (hence the name Torriglia).
Other sources date the settlement to Roman times (from Turricula, fortification).
In 972 came into possession of the abbey of St. Columban of Bobbio and the property is confirmed by the diploma of Emperor Otto II, Holy Roman Empire where he mentions, for the first time, the Curtem de Turigia.

1227-1250 ca.: Dominion of the Malaspina

In 1227 became a fief of the Malaspina family, formerly lords of the Lunigiana and eastern Liguria, with the approval of the Emperor Frederick II, Holy Roman Emperor.

1250 ca.-1432: Dominion of the Fieschi
Towards the middle of the thirteenth century was subjected to accounts Fieschi of Lavagna, which will build in a subsequent period the local castle for the defense of the village, the latter will then be submitted to the control of the Republic of Genoa, while maintaining the Fieschi officer investiture of the fief. Also in the Middle Ages Torriglia was the seat of a real center of evangelization Trebbia with the presence of the ancient abbey of Patrania, cited in the text as Abatiam de Patrania.
In the struggle between the Guelph and Ghibelline factions, the feud he was fully involved, triggering the reaction of Genoa in 1432 that attacked and stormed the castle fliscano.

1547-1760: Lordship of Doria and the Marquis of Torriglia
Following the famous conspiracy of the Fieschi in 1547 against the republic, the rule was transferred to the Marquis Doria, then Doria Landi, principles of Melfi who saw elevate the feud of Torriglia the title of Marquis granted by Emperor Charles V to the Doria family.
Here the Marquis who succeeded:
Pagano d’Oria 1562-1574, residing in Loano;
Giovanni Andrea Doria 1574-1606;
Andrew II 1606-1612;
regent’s wife Giovanna Colonna 1612-1640;
Giovanni Andrea II (Gio Andrea) Colonna Doria 1640;
Polyxena Doria regent 1641-1648;
Andrew III 1648-1654;
regent’s wife Violante Lomellini 1654-1679;
Gio Andrea III Doria Landi 1679-1743, the first to reside in Torriglia;

The principality of Torriglia
In 1743 became Principality.
Here are the principles that succeeded:
Gio Andrea IV 1743-1764, first prince of Torriglia;
Andrea IV 1764-1794, Marquis of Cabella (1784);
Gio Andrea V 1794-1798, the last prince.
and prince of the empire until the invasion of Napoleon Bonaparte in Liguria in 1797, when it was abolished by the removal of imperial fiefs.
Administrative center of the Marquis and then the principality, Torriglia was also home to a Commissioner who exercised the mayor on behalf of its owners, along with four Regents of the village. The statelet – in 1712 – included some villas represented by Consuls: Casaleggio, Caorsi, Marzano, Orcesi, Tercesi, Frevada, Donetta, Garaventa, Pentema, Bavastri, Bavastrelli, Caprile, Propata, range, Cassingheno, Alpicella, Montebruno, Pigpen-Pareto , Dova, Channel, Fontanigorda.

1797-1815: Napoleon
With the French domination will fall from December 2nd in the Department of the Ligurian Mountains West, with capital Rocchetta Ligure, in the Ligurian Republic annexed to the First French Empire. From 28 April 1798, with the new French legal systems, Torriglia III come into the State, the capital Montoggio, the Jurisdiction of the Ligurian Mountains East since 1803 and the main center of the VII Region of Central Jurisdiction of the Centre. From 13 June 1805 to 1814 will be included in the Department of Genoa.

From 1815: the Kingdom of Sardinia, the Kingdom of Italy and Italian Republic
In 1815 will be incorporated in the Kingdom of Sardinia, according to the decisions of the Congress of Vienna in 1814, and later in the Kingdom of Italy in 1861. From 1859 to 1926, the territory was included in the XI ° Torriglia district of the Environment of the Province of Genoa Genoa.
During the Second World War was distinguished by the Partisan struggle of resistance, becoming First Partisan Republic of Italy.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: