Comunicati

Alexey Navalny: “Sono in un centro di concentramento”


“Devo ammettere che il sistema carcerario russo è riuscito a sorprendermi. Non potevo immaginare che fosse possibile organizzare un vero campo di concentramento a 100 chilometri da Mosca” sono le parole dell’oppositore su Instagram, dove è stata pubblicata una sua foto col cranio rasato.