Il presidente kaotico e l’ambasciatore d’Italia a Bellaria


Kremo e Zoon a Bellaria

Kremo e Zoon a Bellaria

Chiusa l’Ambasciata italiana!


Durante questi anni, e soprattutto durante l’ultimo anno, i rapporti con il Governo Italiano si sono progressivamente deteriorati. Il Governo Italiano non solo ha rotto i rapporti con chi basa sull’autonomia e sull’indipendenza utopica le proprie riflessioni politiche, veramente libere, ma ha ridotto al minimo i rapporti morali e sociali con tutti i propri cittadini, vanificando l’effettività stessa della democrazia. Non solo la legge elettorale, ma molte dichiarazioni dell’esecutivo attestano questa situazione. La riflessione politica in questo Paese nostro confinante è impossibile se non nei giochi di potere interni ed esterni e in pochi gruppi politici estranei al Parlamento. La parola berlusconismo ben esemplifica uno “stato sociale” di impronta liberistico-populista decadente. La proposta liberale del Governo italiano, basata su un elettorato in gran parte qualunqusta, populista ed estraneo alla politica, è trascinata senza criteri economici o politici né liberali né assistenziali, fino a rendere la caratteristica più importante del Governo italiano la stabilità stessa dell’esecutivo, anziché dell’economia italiana e dello sato sociale italiano. Un governo che non è né liberale, né sociale, né socialista, né democratico, non ha il merito di mantenere l’ambasciata in nella Nostra Repubblica. Pertanto l’ambasciatore italiano è stato congedato con tanto di due etti di Canestrelli, biscotti tipici di Torriglia.

Con la speranza di un vivo ritorno alla politica sociale di questo Paese (di qualsiasi bandiera),

MORITURI TE SALUNTANT

The Capo di Stato and the College of the Kaos-Sf Ministers Lukha Kremo Baroncinij