Gran finale, ma non a Sanremo: in Libia avanza l’ISIS, l’Italia potrebbe entrare in guerra!


Ultima puntata della Trasmissione "Tale e Quale show"Mentre metà degli italiani sono imbambolati alla tv per vedere il Festival di Sanremo, l’Isis avanza in Libia e arriva a Sirte, affacciata sul Mediterraneo a sole 200-300 miglia marine dall’Italia. “Una situazione che minaccia l’Italia”, è l’allarme del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, che avverte: se la mediazione dell’Onu in corso dovesse fallire, siamo “pronti a combattere, in un quadro di legalità internazionale”.
La situazione è molto grave, anche e soprattutto per le inevitabili conseguenti fughe (e stragi) di immigrati verso le coste italiane.
Ma chi se ne frega! Io voglio vedere Caccamo, voglio sfottere la Tatangelo, e ridere su come si vestono senza (voler) sapere che il mio sguardo schernitore fa lo stesso gioco del vero appassionato. Triste è pensare che i numeri del Festival di Sanremo si basino su due elementi: 1. Una grande percentuale di spettatori guarda per denigrare, come si fa al circo con i clown, 2. La tv è sostanzialmente morta, se la confrontiamo con quella degli anni ’80-’90 (sia qualitativamente che come numero di spettatori), quindi è come se il Festival di Sanremo fosse un bastione sul nulla, un’oasi nel deserto televisivo.
Non è giusto invece denigrare chi ama il Festival (veramente), si tratta di musica, che piaccia o meno, ma è bene rendersi conto che il Festival di Sanremo, almeno da 40 anni (dei suoi 65) non ha più pre-corso le tendenze musicali e le mode, ma le ha sempre seguite a debita distanza, anche con un pizzico di snob, lo stesso snob di chi lo guarda ridendo.
Ma se stasera irrompesse al teatro Ariston uno strano personaggio vestito in thawb con in mano un Kalashnikov e smitragliasse recidendo, oltre agli steli dei fiori, le ossa degli elementi dell’orchestra e di qualche malcapitato cantante, sarei assolutamente inorridito, ma non stupito.

Concepito l’Erede e Capo Spirituale Kaotico


La nomina del nuovo Capo Spirituale

Oggi, 11 fruttidoro 130 secondo il nostro calendario Kaotico (30 agosto 2011), è stato eletto il nuovo Capo Spirituale della religione Feticista ISIDE ARIELE DAVIDE ALITA I, concepito dal Capo di Stato Lukha B. Kremo e la cittadina Lorena Burjo.
La prima decisione è che il suddetto Capo Spirituale sarà l’ultimo della serie (25° Mandato Spirituale, 26° Capo Spirituale), che quindi terminerà alla nascita, prevista per il giorno 25 fiorile 131 (16 maggio 2012). La serie era cominciata con MATTEO I il 10 pratile 124 (1° giugno 2005), e quindi ha avuto la durata di quasi 6 anni.
La religioni Feticista infatti continuerà la propria esistenza senza un Capo Spirituale unico [a meno di una revoca prima di tale data del Capo Spirituale o dell’erigendo Governo, che giurerà il giorno 0 nevoso 130 (22 dicembre 2011)].

La religione Feticista tratta di un credo panteista ed interiore. Dio è ovunque ed è rappresentato dalla Vita. E il simbolo supremo della Vita è il Feto. Ameremo il Feto come rappresentazione Divina e considereremo la Nascita come Rivelazione e Avatar dell’Essere Divino. La Morte è la nostra catarsi, la liberazione. Siamo per un mondo di Feti e il Feto per noi avrà dignità e diritti sovrumani. I feti avranno diritto di voto e saranno incoraggiati e avvantaggiati alle posizioni di comando e coordinamento. L’Aborto sarà equiparato a un Deicidio, ma non sarà punito perchè per noi è il Feto che ha influito sulla scelta della madre, che quindi è esecutrice di un comando l’aborto è per noi un suicidio-deicidio. Non ci sono obblighi o precetti, ma solo le seguenti preferenze e indicazioni:
-I luoghi di culto prediletti sono i reparti di maternità e i ristoranti.
-Il parto cesareo sarà chiamato parto imperfetto.
-Il parto gemellare sarà considerato Iperavatara, il trigemellare Trinità.
-Il nostro simbolo preferito, da utilizzare quotidianamente, è il ciucciotto.
-Piangere sarà comunque considerato un comportamento Santo.
-La pedofilia è sconsigliata, ma è incoraggiata la gerontofilia da parte dei Feti.
-Nelle cerimonie di Nascita è consigliato il consumo di caviale, tartufo nero e champagne.
-È sconsigliato mangiare fegato di Pescepalla e Amanita Falloide.

L’elenco dei capi Spirituali è accessibile solo su richiesta.
Inviare qui la richiesta per la password.
Leggi l’elenco dei Capi Spirituali.