Come il Vaticano, anche la Neorepubblica suggerisce cosa votare agli italiani


Anche la Neorepubblica di Torriglia suggerisce cosa votare agli italiani, cercando di fare ingerenza politica, come faceva il Vaticano tramite la Santa Sede (molto di più qualche anno fa, oggi un po’ meno che è in crisi).
Oltre ad approvare il voto disgiunto (un simbolo alla Camera e uno diverso al Senato), ecco le liste suggerite in ordine alfabetico (sì, sono tutte vere!):
(Attenzione, andate fino in fondo per vedere le liste da evitare, e alcune note di colore…)

Alleanza per la Terra

Alleanza per la Terra

Alleanza per l'Italia

Alleanza per l’Italia

Angeli della Libertà

Angeli della Libertà

Basta Tasse

Basta Tasse

Civiltà Rurale Sviluppo

Civiltà Rurale Sviluppo

Comunità Lucana Movimento No Oil

Comunità Lucana Movimento No Oil

Democrazia Atea

Democrazia Atea


Dimezziamo lo stipendio ai politici

Dimezziamo lo stipendio ai politici

Disoccupati per l'Italia

Disoccupati per l’Italia

Staminali d'Italia

Staminali d’Italia

Forza evasori

Forza evasori

Fratellanza Donne

Fratellanza Donne

Fronte per l'Indipendenza

Fronte per l’Indipendenza

Fronte Verde

Fronte Verde

Il Megafono lista Crocetta

Il Megafono lista Crocetta

Indipendenza per la Sardegna

Indipendenza per la Sardegna

Io Non Voto

Io Non Voto

La Rosa Nera

La Rosa Nera

Lega Federale del Sud

Lega Federale del Sud

Liberai da Equitalia

Liberai da Equitalia

Amnistia Giustizia Libertà

Amnistia Giustizia Libertà

Tutti Insieme per l'Italia

Tutti Insieme per l’Italia

Indipendenza Sarda

Indipendenza Sarda

Movimento 5 Stelle

Movimento 5 Stelle

MAIE Movimento Associativo Italiani all'Estero

MAIE Movimento Associativo Italiani all’Estero


Movimento Bunga Bunga

Movimento Bunga Bunga

No chiusura ospedali

No chiusura ospedali

Movimento Naturalista Italiano

Movimento Naturalista Italiano

Movimento Poeti d'Azione

Movimento Poeti d’Azione

Movimento Progetto italia

Movimento Progetto italia

PAS Fermiamo le Banche & le Tasse

PAS Fermiamo le Banche & le Tasse

Pane pace lavoro

Pane pace lavoro

DNA

DNA

Partito internettiano

Partito internettiano

Partito Nazionale Stranieri

Partito Nazionale Stranieri

Partito Pirata

Partito Pirata

PER

PER

Potere ai cittadini

Potere ai cittadini

Rivoluzione Civile

Rivoluzione Civile

Rivoluzione democratica

Rivoluzione democratica

Sardigna Natzione

Sardigna Natzione

UQ

UQ

Verdi

Verdi

Tenete presente che alcune delle liste potrebbero far parte di coalizioni con cui non siete d’accordo, e fungere da “liste civetta.”
E queste invece sono ASSOLUTAMENTE DA EVITARE, perché secondo noi fomentano idee al limite della legalità:

Casapound Italia

Casapound Italia


Destra Nazionale MSI

Destra Nazionale MSI

Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia

Fratelli d'Italia Centrodestra Nazionale

Fratelli d’Italia Centrodestra Nazionale

La Destra Storace

La Destra Storace

Rinascita Italiana

Rinascita Italiana

RSI

RSI

Unitas Universalis Militantium Ecclesiae

Unitas Universalis Militantium Ecclesiae

Ovviamente votate secondo vostra coscienza, solo alcune annotazioni:
Fratellanza Donne: si comincia male, io direi Sorellanza!
Gay di destra: perché discriminare i gay in base alla loro idea politica?
“Io non voto”: è virgolettato, quindi solo un modo di dire? è il massimo dell’incoerenza
Movimento Bunga Bunga: chi è che viene sbattuto via a calci in culo? Quello che penso io?
Movimento Associazionistico Italiani all’Estero MAIE: una buona lista per noi, che viviamo nella Neorepubblica, perché nessuno ci rappresenta al Parlamento.
Potere ai Cittadini: sul simbolo si legge: “lista del popolo con pino maniaci ora tocca a noi”, se si mette una virgola dopo Pino che succede?
PER: per cosa?
UQ: uh?
Si ricordano a signori Ministri e ai signori cittadini che a breve saranno proposti 2 quesiti, uno sull’Italia e uno sul Vaticano, tenetevi pronti.

Da repubblica oligarchica a democrazia diretta: ecco la nuova Costituzione


Oggi 27 nevoso 132 (17 gennaio 2013 d.C.), si concludono le votazioni per approvare la Costituzione della neorepubblica kaotica di Torriglia e viene ufficialmente promulgata dal Capo di Stato Lukha B. Kremo che assume ufficialmente la nomenclatura di Presidente della repubblica democratica diretta. Fino a oggi, infatti, potendo votare solo i ministri e non tutti i cittadini che acquistavano il passaporto, si poteva parlare di repubblica oligarchica (ancora non rappresentativa perché i ministri non erano stati scelti dai cittadini). Con questa Costituzione la neorepubblica fa un doppio salto e passa alla democrazia diretta, grazie al fatto che tutti coloro che sono in possesso di un passaporto potranno votare chiedendone il diritto. Siamo arrivati quindi prima di Grillo e Ingroia.
Di seguito il voto e il testo ufficiale. La Costituzione è stata approvata all’unanimità in seconda votazione, dopo che in prima votazione alcuni comma dell’articolo 1 avevano avuto un risultato di 6 favorevoli e 6 contrari. L’articolo è stato successivamente modificato e approvato.

Costituzione Prima votazione

Costituzione Prima votazione

Costituzione Seconda votazione

Costituzione Seconda votazione


Ecco il documento originale, firmato con penna stilografica:
Costituzione pagina 1

Costituzione pagina 1


Costituzione pagina 2

Costituzione pagina 2


Il presidente firma la Costituzione con penna stilografica e piuma:
Kremo firma la Costituzione

Kremo firma la Costituzione


Il presidente approva la costituzione in versione digitale su eReader Kindle, segnando un altro primato: è la prima Costituzione nella storia ratificata in digitale.
Kremo firma la Costituzione su eReader

Kremo firma la Costituzione su eReader

COSTITUZIONE
Principi fondamentali

Art. 1

Torriglia è una Neorepubblica Democratica Diretta, fondata sulla libertà.
La sovranità appartiene ai cittadini.
I cittadini diventano Torrigini dopo l’acquisto del passaporto vidimato.
I cittadini hanno diritto di voto, ma non il dovere di voto. Il diritto di voto deve essere esplicitamente richiesto.
I cittadini hanno il diritto di proporre in forma scritta una legge o una modifica che i Ministri di Governo decideranno se mettere ai voti.
Il Presidente (Capo di Stato), i Ministri, il Guardasigilli, gli Ambasciatori e i Consoli hanno il diritto di proporre una legge o una modifica, accettare o meno proposte dai cittadini e diritto di veto ove previsto, oltre che funzioni rappresentative, organizzative, logistiche e promozionali della Neorepubblica.
Essi ricevono una retribuzione annuale dal Presidente e devono essere confermati annualmente.

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, della donna, dei transessuali, dei bambini, degli animali, dei vegetali e dei funghi.

Art. 3

Tutti i cittadini Torrigini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di uno dei possibili sessi, di razza, di specie, di evoluzione postumana, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Art. 4

La Neorepubblica riconosce l’importanza del lavoro, per il quale s’intende solo il lavoro retribuito.
Nel territorio della Neorepubblica non sono ammessi lavori non retribuiti, stage e altre forme di lavoro non pagato. Le casalinghe a tempo pieno devono essere retribuite.
Il lavoro non è obbligatorio, la disoccupazione è equiparata a una condizione di sacralità.

Art. 5

Lo Stato è laico e indipendente da qualsiasi chiesa, confessione, credo religioso, ossessione spirituale, esoterica o mania patologica.
I loro rapporti sono regolati dai Patti Chiari Amicizia Lunga.

Art. 6

La Neorepubblica promuove lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica, tecnica, artistica, letteraria, musicale, olistica ed esoterica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico.

Art. 7

L’ordinamento giuridico torrigino si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
Non è ammessa l’estradizione dello straniero per reati politici.
La pena di morte sarà ammessa solo nel caso di imputati a favore della pena stessa.

Art. 8

La Neorepubblica ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.
Ma la sostiene come mezzo di difesa dei diritti fondamentali dei cittadini.

Art. 9

La bandiera della Neorepubblica è lo stemma del comune di Torriglia, con le torri senza merletti e l’aquila Avatar al posto di quella imperiale, su fondo celeste.
La bandiera non è assolutamente sacra e può essere cambiata in ogni momento su richiesta della maggioranza dei cittadini.

Art. 10

La moneta è l’Avatar, con il valore equivalente a 1 euro se questo ha un valore maggiore del dollaro, o equivalente a 1 dollaro se questo ha valore maggiore dell’euro.

Art. 11

Qualsiasi nuova legge o modifica dev’essere approvata dal 50% + 1 dei votanti, entra in vigore subito e sarà pubblicata sull’annuale Gazzetta Ufficiale di Trantor, che esce annualmente.

Art. 12

Per i rapporti internazionali, la Neorepubblica prevede trattati con altre nazioni o micronazioni di Riconoscimento Reciproco, Amicizia Formale e/o Alleanza ed è regolato dal Presidente (Capo di Stato).