FLUSH.ART log 10: Nicoletta Ceccoli


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 10: Nicoletta Ceccoli

Leggi il senso di Flush.Art

Presentiamo una delle più celebri artiste provenienti da una micronazione: la repubblica di San Marino.

Una micronazione è un’entità creata da una persona, o da un piccolo numero di persone, che pretende di essere considerata come nazione o stato indipendente.

Crows di Nicoletta Ceccoli

Crows di Nicoletta Ceccoli

Lo studio accademico delle micronazioni è la micropatrologia, mentre la nascita e lo sviluppo delle micronazioni è noto come micronazionalismo.

Olympia di Nicoletta Ceccoli

Olympia di Nicoletta Ceccoli

Le Micronazioni con intenti politici, sociali, ed economici tendono generalmente a essere molto serie, e spesso attraggono un numero discreto di persone mature. I partecipanti sono molto sofisticati, e generalmente emulano nazioni reali sotto molti aspetti.

Strange and Beautiful Creature di Nicoletta Ceccoli

Strange and Beautiful Creature di Nicoletta Ceccoli

Spesso le Micronazioni vengono ignorate dagli stati nazionali, che non vi ravvisano un’ingerenza nella propria sovranità; in qualche caso vengono incoraggiate dalle amministrazioni locali, allo scopo di promuovere il territorio.

Anime gemelle di Nicoletta Ceccoli

Anime gemelle di Nicoletta Ceccoli

Gli stati reali non si sono ancora accorti di queste micronazioni o non vogliono accorgersene ma questo fenomeno potrebbe stravolgere il sistema portando alcuni di questi Stati effimeri ad avere un peso reale concretizzandosi in rivendicazioni verso gli stati reali.

The Girl in the Castle Inside the Museum di Nicoletta Ceccoli

The Girl in the Castle Inside the Museum di Nicoletta Ceccoli

Aurora di Nicoletta Ceccoli

Aurora di Nicoletta Ceccoli

Dolceamara di Nicoletta Ceccoli

Dolceamara di Nicoletta Ceccoli

FLUSH.ART log 6: Marina Bychkova


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 6: MARINA BYCHKOVA

Leggi il senso di Flush.Art

Solo i bambini sanno quello che cercano. Perdono tempo per una bambola di pezza e lei diventa così importante che, se gli viene tolta, piangono (Antoine de Saint-Exupéry)

Farah, bambola di Marina Bychkova

Farah, bambola di Marina Bychkova

Farah, bambola di Marina Bychkova

Farah, bambola di Marina Bychkova

Non dire che sono una bambina perché gioco con le bambole. Io gioco con le bambole come se fossero persone, tu giochi con le persone come se fossero bambole! (anonimo)

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Camelia, bambola di Marina Bychkova

Tu mi fai girar / come fossi una bambola / poi mi butti giù / poi mi butti giù / come fossi una bambola / non ti accorgi quando piango / quando sono triste e stanca tu / pensi solo per te (Patty Pravo).

Emerald, bambola di Marina Bychkova

Emerald, bambola di Marina Bychkova

Emerald, bambola di Marina Bychkova

Emerald, bambola di Marina Bychkova

A volte l’umanità assomiglia a una ragazzina. Se le si accosta un grand’uomo cade nell’imbarazzo, corre nella sua stanza e riprende a giocare con le bambole (Arthur Schnitzler).

Mihret, bambola di Marina Bychkova

Mihret, bambola di Marina Bychkova

Mihret, bambola di Marina Bychkova

Mihret, bambola di Marina Bychkova

L’ISIS attacca museo del Bardo a Tunisi


L’Isis rivendica l’attentato di oggi a Tunisi conclusosi nel sangue il blitz delle forze speciali antiterrorismo al museo del Bardo, bilancio provvisorio: 22 morti e 50 feriti.
L’attacco sintetizza le ultime azioni di propaganda Isis: l’attacco a occidentali innocenti in un luoghi d’arte e cultura.

FLUSH.ART log 2: Terrore


FLUSH.ART

pillole di arte de/genere


log 2: TERRORE

Leggi il senso di Flush.Art

Una pubblicazione in cui lo choc e la violenza nelle immagini sono la materia prima della propria arte deve affrontare il terrore in modo inatteso, sleale.

COMBATTIAMO il TERRORE con la BELLEZZA SENZA IMMAGINI!

Queste poesie contengono la parola più (ab)usata di questi giorni: “Terrore” e derivati.

Penetriamo la sera
che la luce abbandona spaurita,
terrorizzata dalle oscure ragioni
della sua essenza di straniera.
Sera!
avida matrona senza sorriso
cela il suo manto piagato
di sangue innocente,
e la città devastata invoca l’aurora.
Nel suo ventre orde umane
sfidano la luna spezzata.
Penetriamo la sera e respiriamo
la sua malvagità immortale.

(Ettore Fobo, 1992)

Il terrorista

Ingabbiato nella difficile possibilità di fuga, sono soggiogato da un pensiero criptico che spariglia ogni senso estetico, e fattuale. Riesci a seguirmi sui sentieri della idiosincrasia aprioristica, mentre faccio esplodere davanti a me miriadi di microsistemi bioware?

(Sandro Zoon Battisti, 2013)

Rivelazione fenica

Gli sciamani succhiavano via il male dal corpo del malato per poi vomitarlo
fuori, per espellere lo spirito maligno che infettava il paziente.
Io tornavo a casa e vomitavo questa società.
Mi contorcevo sul cesso, contraendo tutti i muscoli del mio corpo e mi liberavo, alleggerivo questo orrore.
E su quel cesso vomitavo le insegne delle multinazionali, le notizie del telegiornale, gli stupri di gruppo, gli omicidi, le guerre.
Vomitavo le ipocrisie, i soprusi, le ingiustizie.
Fino a quando dalla mia bocca uscì qualcosa, stava lì sul fondo del water, sembrava un bambino, un Cristo risorto.

(Filippo Carignani, 2010)

Oltre, con terrore

Vortice intenso che sa di caleidoscopio, girano le definizioni contese su un pianoro di ricordi archeologici e ti trovi a rapprendere l’angoscia di chi è passato oltre con terrore.

(Sandro Zoon Battisti, 2014)

Proprietà emergenti

Da fibre di stringhe supercosmiche
da quasar più antiche della nascita del tempo
sono stato scagliato nel reame del divenire
prigioniero della crudele gravità
languo nell’agonia di una profondità cristallina
circondato da onde oscure di materia impalpabile
all’improvviso ascendo a una nuova entelechia
rinasco in forma di organismo cibernetico
terrore criogenico, metallo spirituale
sovrasto le urla dell’universo moribondo
sfreccio libero tra intermundia d’orrore.

(Marco Moretti, 2010)

Terror

Leccando le pretese interiori, una percezione si ammanta di concretezza storica e lamellare, ed ecco la necessità di piegare il volto e invocare la protezione, senza pregare nulla.

(Sandro Zoon Battisti, 2014)

Variazioni Orfiche II

4

Ritmare assolutamente fuori dal cerchio
magico del pensiero invasore,collettivo come una bomba che esplode,
ma l’orrore è mondiale mente
che ti osserva paranoia
d’esserci, noi ch’eravamo
nel dimentico di una vipera o di un astro,
inchiodati umani, come oggetti,
inconsci, irresponsabili, automi.

(Ettore Fobo, 2009)

Into the Space

L’aspersione di polvere cosmica, senso di lurido impossibile da pulire nello spazio siderale, mi prende angoscia, mette in me un’insana paura olistica. Intere metropoli sono in viaggio nel vuoto pneumatico spinto, attraverso eoni di paranoie aliene; ho il terrore di rimanere perfino fermo, immobile, nell’attesa di qualcosa che mi divori.

(Sandro Zoon Battisti, 2011)

frammento trattro da: “Poesie del terrore

Noi che abbiamo scelto il Brutto
e letto al contrario il libro dello Stagirita
conosciamo i risvolti
dell’armonico divenuto sghembo
del calmo divenuto irrequieto
del limpido divenuto oscuro
dell’ordine divenuto caos
del simmetrico non più tale
delle proporzioni volutamente saltate.

(Saverio Bafaro, 2014)

Infected

L’angoscia di un terrore profondo, insito nei bit olografici di quello che prima era anima; l’angoscia si palesa e invischia olismi, materia orgonica, è veicolo biologico di un’infezione psichica.

(Sandro Zoon Battisti, 2011)

La specie umana e altre amenità

IV

Chi scrive versi non sa più parlare,
chi vola disimpara a camminare,
chi ama scorda e chi scorda muore.
Se questo Tutto dove è vacante
degli spettri il peso mi ha reso cruna
di un ago infinito, io riconosco
l’affinità di Angelo e Uomo.
E per entrambi provo soltanto
un terrore da insetto intrappolato.

(Ettore Fobo, 2009)

Epitaffio per Erwin

Eserciti mimetici, fragranze imperfette…
riesci a vederti? Quando lo specchio sfuma,
il tuo viso ritorna tra le sabbie fetide di
una consapevolezza pesante, difficile.
Sono come distillati di terrore, avanguardie
possenti guidate da lascivi umori mentali,
sentieri senza uscita, vuoti.
La lama ti trapassa, sei un bersaglio facile,
dopotutto il pozzo è già dentro di te,
un tradimento meccanico, eterno, inevitabile.
Provi a difenderti, ma finisci murato,
né vivo, né morto, una soluzione complessa,
vapori di grasso e di carne, di notte, che sale
verso un reticolo di stelle fuori rotta, solitarie.
Sì, ecco finalmente i luoghi di un tempo,
nonché terre del domani… splendide, no?
Ma alle pareti – oblique, taglienti… misteri
insondabili – trovi appesi mantra di carta,
fotocopie stinte, corrose, di sorrisi perduti.

(Domenico Mastrapasqua, 2010)

tratto da “Amore e morte

Nero.
Ignoto.
La paura intreccia
dall’abisso
il segno delle tenebre,
infinite,
remote…
Fumo di morte,
Percepisco un’entità…
La nebbia è l’odore dei vinti
che straziano nel dolore
penetrante.
Paura ancestrale di
scure ombre incantate,
corridoi di satanità.

Il terrore mi avvolge,
mi tocca, mi stringe, mi divora.

E finisce tutto. Anche la paura.

(Lukha B, Kremo, 1990)

Terminiano con due massime:

Quando si ha tutto da temere, non si deve temere nulla.
(Thomas Corneille)

Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui.
(Umberto Eco)

Dalla Finlandia Happy New Eon da Paul Tiililä per Mail4Freedom


Continua il progetto Mail4Freedom, che per l’occasione (la fine del grande ciclo del calendario Maya) prende il nome di “Happy New Eon” (felice nuovo eone), concludendo così la Prima Fase denominata “Begins” (vedi in fondo all’articolo tutti i partecipanti a questa prima fase).
Paul Tiililä, artista molto conosciuto in Finlandia e nostra recente conoscenza (vedi contatti precedenti), è il primo a rispondere con questi contributi:

Uteliaat planeetat/I pianeti curiosi

Uteliaat planeetat / I pianeti curiosi


NO_3

NO_3

Ecco tutti i partecipanti a “Mail4Freedom Begins” [20 brumaio 131 > 20 brumaio 132 (13/11/2011 > 13/11/2012)]:
Ryosuke Cohen 2
Aine Scannell
ODRZ
Ryosuke Cohen 1
Tiziana Baracchi – Ambasciata di venezia
Paul Tiililä
Michel Della Vedova
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Mail4Freedom Begins, Brain Cell & Orion Soup


Altro capitolo della corrispondenza tra Ryosuke Cohen (con i progetti Brain Cell e Orion Soup) e il progetto Mail4Freedom della Neorepubblica di Torriglia.

Brain Cell #october 2012

Brain Cell #october 2012


Likha B. Kremo propone il progetto di una macchina del tempo che potrebbe realmente funzionare (“TIME AFFAIR”) per il progetto Orion Soup di Ryosuke Cohen (il progetto in forma integrale è inserito nella raccolta antologica digitale “Il gatto di Schrödinger”, acquistabile in tutti i portali di eBook, Amazon compreso, a soli 89 centesimi!).
Il progetto Time Affair in Orion Soup (2012)

Il progetto Time Affair in Orion Soup (2012)


Vedi altri partecipanti:
Aine Scannell
ODRZ
Ryosuke Cohen 1
Tiziana Baracchi – Ambasciata di venezia
Paul Tiililä
Michel Della Vedova
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Collegamento in Eurovisione con la Neorepubblica di Torriglia


Ecco il video in collegamento Eurovisione avvenuto il giorno di Capo d’anno (1° vendemmiaio 132 ovvero il 23/09/2012) durante lo sConcerto di Capo Danno della Neorepubblica di Torriglia.
Buona visione.

Mail4Freedom Begins & Brain Cell: Ryosuke Cohen


Ryosuke Cohen conferma la proficua corrispondenza con la Neorepubblica di Torriglia.

Brain Cell #september 2012

Brain Cell #september 2012


Vedi altri partecipanti:
Aine Scannell
ODRZ
Tiziana Baracchi – Ambasciata di venezia
Paul Tiililä
Michel Della Vedova
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Milano non arresta la propria decadenza artistica e culturale


MACAO, il centro per le arti e la cultura di via Galvani angolo via Fara, a Milano, che occupava dal 5 maggio 2012 la Torre Galf, è stato sgomberato la mattina del 15 maggio 2012.
Con un tempo burocratico davvero efficente e invidiabile, la Torre Galf (che era in disuso da 15 anni) Milano conferma la ferma volontà di non arrestare il proprio declino artistico e culturale.
Per aderire all’appello contro lo sgombero, mandate una email a proteggiamomacao@gmail.com

Søkkømb: perché l’IKEA è il simbolo della Società (occidentale)


Sokkomb è il video di costruzione di un’installazione che rientra, a nostro avviso, di diritto, nelle opere d’arte “esemplificative” della società contemporanea (occidentale).
Le tematiche di base sono la “Giustizia fai-da-te” e i “consumi di massa”.

Sokkomb

Sokkomb

Kit di costruzione di Sokkomb

Kit di costruzione di Sokkomb


“Sokkomb è un prodotto di design low-cost pensato per tutti i cittadini italiani che vogliono dedicarsi alla Giustizia Fai Da Te. Sokkomb è fatta dal miglior legno massello d’abete unito ad una robusta lama in acciaio inossidabile, leggera e versatile, testata per oltre 100 esecuzioni al giorno.
Montando sokkomb nel tuo salotto donerai al tuo relax il sapore genuino della certezza della pena e, finalmente, sarai tranquillamente padrone in casa tua.”

Mail4Freedom Begins: il capolavoro


Un vero e proprio omaggio a Krell, il lavoro concettual-musicale del duo ODRZ (dall’Italia) in risposta al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”, che emoziona il Copo di Stato della NeoRepubblica di Torriglia.
Progetto di Mail-art lanciato da Lukha B. Kremo, che coinvolge artisti e performer di tutto il mondo.
ODRZ hanno ricevuto 2 cd di krell e una serie di pubblicazioni della “Gazzetta Ufficiale di Trantor”, l’organo ufficiale della N/azione Oscura e hanno risposto con un’opera concettual-musicale.
I due cd di krell sono stati utilizzati come base, dopo aver subito alcuni trattamenti.
Su questa base, ODRZ hanno aggiunto interventi strumentali e vocali. Il risultato finale – una suite di 25 minuti – permette di riconoscere ancora le sorgenti originali, anegate però in un clima barocco-noise.
La parte concettuale del progetto riguarda la confezione, copia unica del packaging di stampo marcatamente industriale.
L’utilizzo del materiale cartaceo ricevuto da Kremo rimanda ai collages artistici.
La chiusura ermetica imprigiona l’opera, che attende solo di essere liberata.
Indistruttibile ma, gioco forza, da distruggere.
Estratto di 5 minuti del brano ODRZ27.

ODRZ27 - Mail4Freedom

ODRZ27 - Mail4Freedom, il cd


OSRZ27 - Il packaging

ODRZ27 - Il packaging integro, prima dell'apertura


ODRZ27 - Il packaging

ODRZ27 - Il packaging all'interno


Vedi altri partecipanti:
Kiera Pannell
Ryosuke Cohen
Tiziana Baracchi – Ambasciata di Venezia
Paul Tiililä
Michel Della Vedova
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Mail4Freedom Begins: dal Canada: Kiera Pannell


Lavoro da Montreal, Quebec, in Canada, di Kiera Pannell in risposta al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”:

Votre avenir di Kiera Pannell

Votre avenir di Kiera Pannell


Vedi altri partecipanti:
Ryosuke Cohen
Tiziana Baracchi – Ambasciata di Venezia
Paul Tiililä
Michel Della Vedova
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

La foto del secolo: macabra umanità


Macabra umanità

Macabra umanità

Al momento non conosco l’autore della foto, né i due personaggi ritratti.
Ma questa fotografia che riprende un anziano signore riprendere una donna più giovane di probabili origini andine che sorride davanti al relitto della Costa Concordia mentre ancora si cercano i cadaveri dei dispersi, è emblematica della nostra società, e quindi secondo me è un’OPERA D’ARTE IPERREALISTA DI ALTISSIMO LIVELLO, il che fa dell’autore un artista.
Faccio notare che:
1) I figuranti sono accorsi all’Isola del Giglio perché richiamati dall’amplificazione mediatica dell’incidente.
2) Non sono minimamente coscienti di speculare, nel loro piccolo, sulla morte di altre persone, il che si evince dal sorriso della donna. Fanno parte dei cosiddetti “turisti del macabro”, fenomeno particolarmente contemporaneo.
3) Stanno fotografando un’immagine che ha riempito internet: a loro non interessa l’immagine in se stessa, ma se stessi nell’immagine, come per far parte in modo più adeguato del mondo.
4) L’autore della fotografia è anch’esso un turista macabro e riprende quello che vorrebbe fare lui (a meno che non sia un giornalista, allora sarebbe il delegato di chi osserva l’immagine).
5) Che rapporto c’è tra anziano signore e donna andina di mezza età? Non lo sappiamo, ma vengono in mente alcuni fenomeni diffusi in Italia in questo periodo, come il matrimonio di convenienza, l’immigrazione o, nei casi peggiori, il turismo sessuale. Ribadisco che i figuranti sono solo tali, senza voler sapere nulla della loro vita privata, questo è ciò che richiamano.
6) Dulcis in fundo, la donna ha la pelliccia, uno dei commerci più infami del mondo contemporaneo. Inoltre, è difficile non pensare che gliel’abbia regalata l’uomo che la fotografa, magari prelevata direttamente dal cadavere dell’ex moglie…

Tutto ciò è uno spaccato di umanità come meglio nessuno scatto poteva fare.

Mail4Freedom Begins dalla Finlandia: Paul Tiililä


Lavoro da Pälkäne, Finlandia, di Paul Tiililä in risposta al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”:

Saluti dalla Finlandia

Saluti dalla Finlandia


Busta di Paul Tiililä

Busta di Paul Tiililä


Vedi altri partecipanti:
Michel Della Vedova
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Mail4Freedom Begins dalla Francia: Michel Della Vedova


Lavoro da Limoges, France, di Michel Della Vedova in risposta al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”:

Freedom!

Freedom!


Busta di Michel Della Vedova

Busta di Michel Della Vedova


Vedi altri partecipanti:
Stefano Sini Fossiànt
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Mail4Freedom Begins: Stefano Sini Fossiànt


Cut-up artistici tratti dalla “Gazzetta Ufficiale di Trantor” di Stefano Sini Fossiànt in risposta al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”:

Fantastica Terra!

Questo è il mio Pianeta Kaotico

Fantastica Terra!

Fantastica Terra!

Connessione Aliena

Connessione Aliena

Umani

Umani

Busta di Stefano Sini Fossiànt

Busta di Stefano Sini Fossiànt


Vedi altri partecipanti:
Maurizio Follin
Vittore Baroni
Claudio Romeo

*** Stampati i francobolli 2012


Stampati i francobolli che la casa editrice ufficiale della N/azione Oscura pubblica fin dal 2000, che comprende anche i francobolli ufficiali della NeoRepubblica di Torriglia. Venduti a fogli interi qui.
Folio 2012Francobolli 2012
Si tratta di un foglio di 16 francobolli adesivi, di cui 5 appartengono alla Neorepubblica.

Mail4Freedom Begins: Maurizio Follin


Cartoline artistiche di Maurizio Follin in risposta al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”:

Randostamp

Randostamp


Vedi altri partecipanti:
Vittore Baroni
Claudio Romeo

Mail4Freedom Begins: risponde il guru


Risposta di Vittore Baroni, “guru” della mail-art in Italia, al progetto micronation/mail-art “Mail4Freedom”, con materiale tratto dal suo archivio, di cui presentiamo alcuni esempi:

Elektraglide in B.

Elektraglide in B.

ARTE=Energia

ARTE=Energia

Love Is The Answer

Love Is The Answer

The World Is But Ganvasto The Imagination

The World Is But Ganvasto The Imagination

Vedi anche: Avatar di Claudio Romeo

I crolli di Borsa sono colpa del dito medio di Cattelan


L.O.V.E. (detta il "Dito medio") di Maurizio Cattelan

Questo è ciò che pensano quei cittadini, capitanati da Stefano Boeri, che si sono riuniti oggi a Milano per rimuovere l'”irriverente” dito medio dal titolo L.O.V.E. di Maurizio Cattelan da Piazza Affari (davanti alla Borsa di Milano).
La statua, oltre al gesto irriverente, è anche un saluto romano semidistrutto e un richiamo alla statuaria monumentale romana.
Quindi l’interpretazione non è univoca, come troppo spesso si crede.

L’ultima foto di Gheddafi


For the Love of Allah

For the Love of Allah - artwork by Lukha Kremo Baroncinij from Damien Hirts


Questo fotomontaggio tra l’opera di diamanti di Damien Hirst e il copricapo militare di Muammar Gheddafi esemplifica bene la situazione dell’ex colonnello.
For the Love of God

For the Love of God by Damien Hirst

L’originale: For the Love of God by Damien Hirst.

Dalla Repubblica di Užupis


Comunicazione ufficiale dell’illustrissimo Ambasciatore della Repubblica di Užupis (sito a nelal città di Vilnius) nel territorio adiacente a Milano Gian Paolo Terrone:

La Repubblica di Užupis nasce come atto di liberazione da 70 anni di oppressione mentale e con uno spirito, tra il goliardico ed il Bohemien, sostenuto da azioni di satira (come la sua fondazione avvenuta il 1° Aprile e la stesura della Carta Costituzionale). Con il passare degli anni si sta affermando come punto di riferimento per gli artisti e i creativi europei; come spazio per la promozione delle idee. Il tutto con lo stesso spirito iniziale in modo che le persone possono far accadere le cose principalmente per se stessi. Attualmente si tende verso un recupero dello spirito originario molto simile a quello dello spirito del quello della giornata in cui tutto è permesso o quantomeno tollerato.
Una buona dose dello spirito fondante la Repubblica di Uzhupis è contenuta nel film Passport to Pimlico. Film del 1949 diretto da Henry Cornelius.
Užupis si estende su un territorio di 0,60 km quadrati all’interno dell’area metropolitana della città di Vilnius: la capitale della Repubblica Lituana. Il fiume Vilnia separa Užupis dal centro storico da un lato mentre dall’altro il confine è segnato da ripide colline e dalla vecchia zona industriale costruita sotto il dominio sovietico.
Il 4 aprile 2002 la piccola Repubblica si è dotata di un simbolo che la rappresenta: sulla colonna nella piazza principale, è stata collocata la statua dell’Angelo opera dell’artista Zeonas Steinys. In precedenza, in cima alla colonna vi era collocata una scultura che rappresentava un uovo, ma era un oggetto che si prestava ad aneddoti vari non sempre edificanti.
L’Angelo simboleggia la rinascita del quartiere e della libertà artistica, ed è stato promosso personalmente dal Dalai Lama durante la sua visita nel 2001, con l’auspicio che il suo corno avrebbe idealmente suonato in tutto il mondo diffondendo gli ideali di libertà, di pace e di amore universale contenuti nella Carta Costituzionale. Da allora Užupis è anche detta la Repubblica degli Angeli. Oltre al Dalai Lama i cittadini onorari di Užupis sono: Jonas Mekas, noto come il padre del cinema d’avanguardia, Ugne Karvelis lo scrittore noto per essere l’Ambasciatore della Lituania presso l’UNESCO e Zeonas Steinys pittore locale (l’autore della statua dell’Angelo) morto nel 1998.
Užupis ospita ogni anno mostre di pittura, di scultura, di audiovisivi; un festival di moda alternativa; concerti, letture di poesie con gli autori, spettacoli d’avanguardia e feste originali.
Per specifiche notizie rimando alla voce relativa di wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/U%C5%BEupis.

Il Capa di Stato Lukha Kremo Baroncinij prende atto della comunicazione e tiene in considerazione l’illustre ambasciatore per le prossime iniziative, tra le quali preannunciamo:
* Ricostituzione del Governo della NeoRepubblica da riconoscere entro il giorno 21 dicembre 2011
* Mail-art propagandistico e invio onoreficenze per le micronazioni che si riconoscono negli stessi principi della NeoRepubblica.

Poesy Pavilion



4-5 giugno 2011
June 4-5th, 2011

Letture, Performance
Readings, Performance and more
inaugurazione dalle 10 alle 20
opening from 10 a.m. to 8 p.m.

artisti presenti:
ITALIA Tiziana Baracchi – Mariano Bellarosa – Mirta Caccaro – Pino Conestabile – Laura Cristin – Francesco Cucci – Adolfina De Stefani – Maurizio Follin – Gabriella Gallo – Mauro Gentile – Claudio Grandinetti – Alfonso Lentini – Antonello Mantovani – Giosuè Marongiu – Tinamaria Marongiu – Valentino Montanari – Claudio Romeo – Roberto Sanchez – Roberto Scala – Renato Sclaunich – Renata e Giovanni Strada – Tito Truglia
FRANCIA Daniel Daligand – Michel Della Vedova – Rémy Pénard
GERMANIA Peter Kustermann
GRECIA Evmorfia Rachouti
SPAGNA Isabel Jover – Cesar Reglero

curated by GIANCARLO DA LIO – TIZIANA BARACCHI

No Commercial Potential all’Ambasciata di Venezia





dal 10 al 29 Aprile 2011

presso
Garage N.3 Gallery
via Cavallotti 83B
30171 VENEZIA MESTRE
Italia

inaugurazione

Domenica 10 Aprile
con esposizione e live-performances NON STOP
dalle ore 11 alle ore 18
Presentazione critica di Giancarlo Da Lio

Opere di:
A.A.Pedregal, Adalberto Cencetti, Ahmet Demir, Alejandro Thornton, Alex Costa, Alexandra Chaves, Alexandra Pharmakidis, Alexandru Jakabhazi, Alfonso Caccavale, Alfonso Lentini, Alicia Gil, Ana Maria Garcia, Ana Spinu, Angela Caporaso, Angie Cope, Anke van der Berg, Ann Tracy, Anna Boschi, Anna Colitti, Annamaria Danese, Antonella Prota Giurleo, Antonio Sassu, Atelier Kunst & Ko, Peter & Sven De Ru, Atte Ourie, Aziza Claudia Gibson-Hunter, Azucena Olivares Duque, Baa, Barbara Rapp, Barbara Whitmore, Bartolomè Ferrando, Benjamin Shaw, Bennett Smith, Bernard Klevickas, Bernhard Zilling, Bifidus Jones, Bill Porter, Bill William S. Wilson, Bob Barzan, Bruno Capatti, Bruno Cassaglia, Bruno Chiarlone, buZ blurr, C Mehrl Bennett, Calogero Marrali, Camel O-Rama’s, Carl Baker, Carla Colombo, Carla Petretick, Carlo Iacomucci, Carlo Maria Giudici, Carlo Volpicella, Carlos Botana, Carmela Corsitto, Carmelleta Design Inc., Cascadia Artpost – Jack Lattemann, Caterina Davinio, CB James, Cécile Carpena, Cecilia Bossi, Cheryl Penn, Christine Tarantino, Cindy Lou, Cinzia Mastropopolo, Claudette Essiembre, Claudia Ligorria, Claudio Grandinetti, Claudio Romeo, Clem, Clemente Padin, Cleveland Wall, Constança Lucas, Coralette Damme, Corina Nani, Dame Mailarta, Daniel C Boyer, Daniel Daligand, Daria Baiocchi, Luis Fernandes, Darrell U Black, David Dellafiora, David Drum, David Stafford, Deb Wilson, Deborah Davidson, Demetrios Coutarelli,Dewi,Diana Muresan, Diane Bertrand, Diane Keys, Dino Vincenzo Patroni, Dirk Vekemans, Doğa Gülhan, Domenico Di Caterino, Domenico Severino, Don McNulty, Dorian Ribas Marinho, Dorina Monaco, Douglas Galloway, Doyle Dean, Dr. Aldo Sacslei Ministro I ODC, Dragica Ohashi, Eberhard Janke Edition Janus, Ed Varney, Eduardo Cardoso, Edward Kulemin, égo_tek, Elena Guidotti, Elida Taborelli, Elisa Battistella, Elisa Bazzan, Elisa Traverso Lacchini, Eliso Ignacio Silva, Elizabeth, Elizabeth Ruchti, Emiliano Zucchini, Emilio e Franca Morandi, Emmanuele Tremolada, Erni Bär, Ernst Bens, Esteban Valdés, Evie Satijadi, Evmorfia Ghika Rachouti, Fabia Ghenzovich, Fahmi Taib, Fanis Rachoutis, Fannidada, Fausto Grossi, Fedora Coutarelli, Felice Serino, Felipe Lamadrid, Ferdinando Sorbo, Filippo Altomare, Fleur Helsingor, Franco Piri Focardi, Frank Odette, Frederick Epistola, Gabriella Gallo, Gail D Whitter, Gary A Bibb, Giada Ottone, Gianni Donaudi, Gildo Dordi De Vido, Ginger Mayerson, Ginny Lloyd, Giorgio Regnicoli, Giovanni Bonanno, Giovanni e Renata StraDA DA, Gisella Lucci, Giuliana Bellini, Giuseppe Bongiorno, Giuseppe Riccetti, Grigori Antonin, Guido Bondioli, Guido Capuano, Guido Vermeulen, Guvenc Uguz, Güzin Öztok, Heather Miller, Heike Sackmann, Heinz Stefan Bartkowiak, Helen Amyes, Henning Mittendorf, Hong In Young, Honoria Starbuck, Horacio Dowbley, Hugo Pontes, I Santini Del Prete, Imperceptible, Inêz Oludé, Isobel Freer, IttyBittyKitty, Jakob De Chirico, Jarmo Sermilä, Jeanine Ferguson, Jelena Kostica, Jennie Hinchcliff, Jennifer Jones, Jennifer Wunderlich, Jennifer Zoellner, Jesús Manuel Moreno, JF Chapelle, Jim Leftwich, Joan Desmond, Joana Santinhos, John M Bennett, Jonathan D Johnson, Josè Luis Alcalde Soberanes, Josè Manuel Figueiredo, Josep Lluis Seguí Rico, Joshua Wahlen,Juan Rodríguez López, Judith A. Skolnick, Julia Izmailova, Julian Grant, Karen Champlin, Karen Wood, Kate Finlay, Katerina G Armenopoulos, Katerina Nikoltsou, Keiichi Nakamura, Keith A Buchholz, Keith Bates, Kemal Özyurt, Kiera Pannell, Kit Moore, Klaus Peter Dencker, Kommissar Hjuler, Konstantin Kalendaroff, Korolkova Natalya, Krell – Lukha Kremo Baroncinij, Kristen, Kurt Beaulieu, L- plate big chesse, Olga Pavlovsky, La Bande a personne, Laercio Frade Gòmez, Lamberto Caravita, Lancillotto Bellini, Laura Cristin, Laura E Thykeson, Laura Hensley, Laura Sherrill Ligon, Laurence Roberts, Lauriana Glenny, Lee Goldberg, Lesley Magwood Fraser, Liliana Bogo, Linda Renaud, Lino Foffano, Lorraine Kwan, Lothar Trott, Luc Fierens, Luca Squarcialupi, Luciano Fiori, Lucio Pintaldi, Luis Fernando Graça, Luisa Bergamini, Lunar Suede, Mad Madge, Maks Dannecker, Manuel Vaz, Marcelus Freitas, Marco Vincenzi, Margaret Suchland, Margherita Levo Rosenberg, Margit Kupsch, Marguerite Keen, Mari Ruth, Maria Addamiano, Maria Chorianopoulou, Maria Cristina Onet, Maria Da Glòria Jesus de Oliveira, Maria Darmeli Araujo, Maria F, Maria Grazia Galatà, Michele Lambo, Maria Grazia Martina, Maria José Gomes Marques Silva, Maria Matheus, Maria Nicolasa Trivilino, Maria Sousa, Mariano Bellarosa, Mariano Filippetta, Maribel Martinez, Marina Dovrou, Marina Papastamou, Mark Sonnenfeld, Marni Zainodin, Martzi Gerogianaki, Mary Anne, Mary Perly, Massimo Falsaci, Massimo Rognini, Matteo Bellarosa, Mattia Arrigoni, Maura Di Giulio, Mauro Ceselli, Mauro Gentile, Mete Sarabi, Michael Goetz, Michalis Bochtis, Michalis Kotsaris, Michel Della Vedova, Miguel Jimenez – El Taller de Zenòn, Miranda Vissers, Mirta Caccaro, Monia Basso, Monica Gallardo, Monica Rex, Nadia Magnabosco, NANAPDADA Nadia Poltosi, Naomi Healing, Natale Cuciniello, Nataša Stanišić, Natasha Jabre, Nazmi Ismail, Nico van Hoorn, Nula Horo, Nuria Metzli, okadascat, Oleg A. Kisel, Oliver van Peabody, Olivia Niemeyer Santos, Orlando Nelson Pacheco Acuna, , Osvaldo Cibils, Pàl Csaba, Paraskevi Panagiotou, Parys St Martin, Pascal Minart, Pati Bristow, Patrizia Battaglia, Patrizia Facchini, Patrizia Pianini, Paul Cartier, Paul Tiilila, Paulo Bacedonio, Paulo Correia, Pedro Bericat, Periklis Costopoulos, Petala Eytihia, Petra Dzierzon, Philippe Pissier, Pierpaolo Limongelli, Piet Franzen, Pietro Chegai, Pietro Romano Matarrese, PJ Chatfield, Ptrzia (TICTAC), R.F.Côté, RABA, Rachel Fasig, Raffaele Cesari, Raffaella Formenti, Raymond Furlotte, Raymond Hirs, REALNEO, Reed Altemus, Rémy Pénard, Renato Sclaunich, Renee Bouws, Richard Canard, Rita Da Costa, Robert Znajomski, Roberto Keppler, Roberto Net Carlo, Roberto Scala, Rod Summers, Roland Halbritter, Rolando Zucchini, Ron Andrew, Rosa Biagi, Rosa Gravino, Rossella Ricci, Rudiger Abshalom Westphal, Ruggero Maggi, Ruud Janssen, Ryosuke Cohen, Sabela Baña, Sabina Romanin, Sabriye Celik, Samuel Montalvetti, Sarah Grasso, Satu Kaikkonen, Scott Thomson, Sean Burn, Serena Rossi, Serse Luigetti, Shahriarir, Shahrul Sahee, Silva Alliri, Simon Warren, Simonetta Borrelli,Sivia Soares, Skybridge Studios, Snappy, Snežana Kezele, Spyros Kolyvas, Stan Askew, State of Being – Reid Wood, Steen Krarũp, Stefano Fossiànt Sini, , Stefano Sbietti, Supreme Bunny Warlord Aka Richard F Yates, Susan Gold, Suzlee Ibrahim, Sved Uwe Dressler, Swinx, Tania Krosse, Theresa Anderson, Thomas Pratt, Tiziana Baracchi, Tulio Restrepo, Umberto S Basso, Valdemar Cher, Valdor, Valentine Mark Herman, Vèro Rigole, Victor Femenìas, Virgy – Virginia Milici, Vittore Baroni, Vittorio Baccelli, Vycki Angel, Walterfest, William Monachesi, Wolfgang Skodd, Xtina Solano

Video di:
Angela Caporaso, Baa, Carlos Botana, Caterina Davinio, Cecilia Bossi, Daria Baiocchi e Luis Fernandes, Dino Vincenzo Patroni, Fannidada, Felipe Lamadrid, Ferdinando Sorbo, Jonathan D Johnson, Joshua Wahlen, Luca Squarcialupi, Maria Grazia Galatà e Michele Lambo, Olivia Niemeyer Santos, Pierpaolo Limongelli, Stefano Fossiànt Sini

Video performance di:
Anna Boschi, Bartolomè Ferrando, Christine Tarantino, Clemente Padin, Erni Bär, Fausto Grossi, I Santini Del Prete, Jakob De Chirico, Krell – Lukha Kremo Baroncinij, Raymond Hirs, Tulio Restrepo

Musiche e file sonori di:
Doyle Dean, Ferdinando Sorbo, Jarmo Sermilä, Kurt Beaulieu, Rod Summers, Satu Kaikkonen

Orario di apertura:

dal martedì al venerdì dalle 17 alle 20
o su appuntamento: 347 0403128

Per ulteriori informazioni e visionare tutte le opere visitare il sito – http://itsonlymailartnocommercial.blogspot.com/

For more information and see all the works visit – http://itsonlymailartnocommercial.blogspot.com/