Colpo di Stato in Turchia contro Erdogan


Un colpo di Stato per rovesciare il presidente Recep Tayyip Erdoğan è in corso in Turchia.  A confermarlo è il premier turco Binali Yildirim, che denuncia come il tentativo di golpe sia stato messo in atto dall’esercito.

È stata istituita la legge marziale e disposto il coprifuoco. Sospese le trasmissioni della rete radiotelevisiva statale nella cui sede è avvenuta un’esplosione. Soldati in tutte le città. Bloccati gli accessi ai social network Facebook e Twitter. Aerei da guerra ed elicotteri sorvolano la capitale Ankara. I due ponti sul Bosforo che collegano la parte orientale e occidentale di Istanbul sono stati chiusi. Carri armati sono stati dispiegati all’aeroporto internazionale Ataturk di Istanbul, cancellati tutti i voli da tutti gli scali nazionali.