I Cripple Bastards si complimentano con Donald Trump


A congratularsi con Trump per la vittoria elettorale, anche i grinders Cripple Bastards, che in un telegramma inviato al quartier generale del neo presidente hanno espresso “felicitazioni per aver battuto quella vecchia befana in menopausa”.
La band piemontese, da sempre poco avvezza a correttezze politiche e posizioni tolleranti, ha rimarcato l’apprezzamento per un uomo poco convenzionale ma “vicino a noi per linguaggio e attitudine”, rinnovando il suo invito a fornire la propria musica come colonna sonora per i prossimi convegni del neo presidente.
L’auspicio, conclude la band, è che “la sua elezione imprima un’accelerazione sulla strada dell’estinzione del genere umano che come gruppo supportiamo da sempre”.
Nessun commento da parte di Trump, probabilmente ben avvezzo ad endorsement imbarazzanti di varie tipologie.

Uno spot di sana espressione politica


Spot odierno della Neorepubblica, ogni riferimento a fatti o personaggi realmente esistenti è una pura coincidenza.