Somalia, oltre venti morti per esplosione di quattro autobomba


A Mogadiscio sono esplose quattro autobomba che hanno provocato almeno venti morti e decine di feriti. Gli estremisti islamici somali di Al Shabaab hanno rivendicato gli attentati kamikaze.

.

Esplode camion-bomba a Mogadiscio: 276 morti e più di 300 feriti


Sono 276 i morti dell’attentato avvenuto sabato a Mogadiscio, Somalia, oltre 300 i feriti. Diverse fonti indicano nei terroristi di Al Shabaab i responsabili del massacr.

Questa orrenda strage è la prima notizia in tutti i media occidentali. Ops, in un altro universo, però.

Somalia, attentato di al-Shabaab: morti più di 50 soldati del Burundi


Sono più di 50 i soldati del Burundi uccisi in un attentato sferrato dai miliziani somali di al-Shabaab contro una base militare della missione dell’Unione Africana in Somalia (Amisom) a sud di Mogadiscio.
Al-Shabaab è l’organizzazione locale terroristica islamica, vicina all’ISIS. Dopo i tre attentati di ieri con più di 60 morti, appare chiara un’altra strategia del terrorismo islamico, quello di fare guerra su più fronti: quello Occidentale, colpendo il turista, e quello non Sunnita (quindi Sciita o Cristiano), colpendo i luoghi simbolo (chiese e moschee) e le forze armate.

Somalia: catturato il capo dell’intelligence di al-Shebab


Oggi a Mogadiscio, l’esercito somalo ha catturato il capo dell’intelligence del gruppo jihadista al-Shebab, Zakariya Ismail Ahmed Hersi, vicino la frontiera con il Kenya. Hersi, che e’ nella lista dei terroristi ipu’ ricercati dagli Stati Uniti, si sarebbe consegnato volontariamente alle forze somale e alle truppe dell’Unione Africana.