Riviste e collane di Star Trek


Enciclopedia della Fantascienza in Italia. Parte 41 (vedi tutti gli articoli)

1978 Star Trek (Mondadori) n. 1

Numerose le uscite dedicate a Star Trek. La prima collana in Italia è “Star Trek. La pista delle stelle” della Mondadori, una saga di James Blish che esce in 12 volumetti dal 1978 al 1979.
Poi bisogna attendere fino al 1987 (anno in cui si registra anche la prima fanzine, “Inside Star Trek“), quando la casa editrice Garden inaugura la collana “Star Trek“, in cui escono 20 numeri con romanzi di autori quotati (Greg Bear, James Blish, David Gerrold, ecc.) fino al 1989. Dal 1988 viene affiancata dalla “Star Trek serie Argento“, di cui escono 5 numeri fino al 1992.
Nel 1993 prende il testimone la casa editrice Armenia, che pubblica la propria “Star Trek. Serie Classica” e “Star Trek. The Next Generation” (entrambe di 2 soli volumi).
Le uscite dedicate alla serie riprendono nel 1998 con l’uscita di “Star Trek“, affiancata nel 1999 da “Star Trek Speciale“, riviste illustrate con articoli e notizie pubblicate da Ultimo Avamposto, che nel 2003 inaugurerà due nuove collane librarie: “Star Trek” (della serie classica) e “Star Trek. The Next Generation“. Nel 2020 esce “Star Trek. New Visions“, una nuova rivista per i veri trekkisti.

Per quanto riguarda i fumetti si parte con la bellissima serie “Star Trek” delle Edizioni Spada dal 1972, a colori, uscita per 15 numeri. Poi ci sono “Star Trek” e “Star Trek. The Next Generation” della PlayPress, entrambe del 1992. Seguono altre uscite anche singole tra cui segnaliamo “Star Trek The Final Frontier V” (1992), infine le uscite della Ultimo Avamposto, con “Star Trek” (2001, sempre dedicata alla serie classica), e il fantastico cross-over “Star Trek The Next Generation. Doctor Who” del 2017.

1987 Star Trek (Garden) n. 1

1988 Star Trek. Serie Argento n. 1

1993 Star Trek (Armenia) n. 1

1993 Star Trek. The Next Generation (Armenia) n. 1

Star Trek (Ultimo Avamposto ) n. 1

1999 Star Trek Speciale n. 1

2003 Star Trek (Ultimo Avamposto ) n. 1

2003 Star Trek. The Next Generation (Ultimo Avamposto) n. 1

2020 Star Trek New Visions n. 1

1972-3 Star Trek (completa)

1992 Star Trek (Play Press) n.1

1992 Star Trek The Next Generation (Play Press) n.1

2001 Star Trek (Ultimo Avamposto) n. 1

2017 Star Trek The Next Generation. Doctor Who n.1

1973: le collane della Fanucci


Enciclopedia della Fantascienza in Italia. Parte 38 (vedi tutti gli articoli)

1973 Futuro. Pocket di Fantascienza n° 1

Abbiamo visto che dal 1970 cominciano le pubblicazione di una casa editrice che fa la storia della fantascienza: la Nord, di Milano. Roma risponde con la Fanucci, che dal giugno 1972 parte con la prima collana, “Futuro. Pocket di Fantascienza“, e nel 1973 con “Futuro. Biblioteca di Fantascienza” e “Orizzonti. Capolavori di Fantasia e Fantascienza“, tutte e tre curate da Gianfranco De Turris e Sebastiano Fusco. La prima, come suggerisce il nome (Pocket), presenta volumi con copertina flessibile, ma s’interrompe il febbraio del 1973 al 6° numero.
Nel giugno dello stesso anno inaugura la seconda collana, (Biblioteca) con copertina rigida, che presenta grandi classici della fantascienza e del fantastico con alcune presenze ignorate da Mondadori (come Algernon Blackwood). La grafica delle prima quattro uscite presenta un’imamgine rettangolare su sfondo celeste, dal n° 5 assume la caratteristica grafica con testata rossa, che abbandonerà soltanto col n° 27 del 1977 che avrà lo sfondo della testata argento, fino all’ultimo numero, il 50 del 1981). La terza (Orizzonti, cronologicamente seconda perché parte nel gennaio 1973), anch’essa cartonata, presenta classici della fantascienza e del fantastico, ne escono 28 numeri con periodicità variabile fino al 1983 (soltanto i 5 numeri usciti nel 1977 hanno come grafica la testata quadrata).

1973 Futuro. Biblioteca di Fantascienza n° 1

1975 Futuro. Biblioteca di Fantascienza n° 5

1977 Futuro. Biblioteca di Fantascienza n° 27

1973 Orizzonti n° 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Fanucci si caratterizza anche per piccole serie e saghe; da segnalare la celebre “Enciclopedia della Fantascienza“, uscita in ben 21 volumi dal 1977 al 1988, in cui si raccolgono i maggiori racconti divisi per tematica, “Futuro Saggi“, che presenta, in 20 volumi dal 1976 al 1993, la storia del cinema di fantascienza e horror (il cinema verrà ripreso successivamente) e il “Meglio di Weird Tales“, 23 volumi dal 1987 al 1990 con materiale tratto dalal celebre pulpzine statunitense.
La crisi della seconda metà degli anni ’80 è superata con l’inaugurazione dell”Economica Tascabile” nel 1992, curata da Gianni Pilo, che raccoglie romanzi di fantascienza, horror, fantastici e romanzi su Star Trek o altre serie tv, che ha la caratteristica di presentare cose ottime e altre di valore più basso. Dal 1996 cambia grafica, pubblicando romanzi cyberpunk e avantpop (di cui inaugurerà una collana a parte, che vedremo successivamente). Sono molti i libri su Star Trek, che poi monopolizza la collana dal n° 107 (dal 1999) fino all’ultimo numero (142 del 2002). Dal 2000 sarà affiancata e poi sostituita dalla nuova serie “Economica Tascabile”, più orientata verso il fantastico e il fantasy e soprattutto da “Solaria“, un tentativo di affiancare “Urania” nelle edicole. Parleremo delle nuove collane Fanucci in un prossimo post.

Analogamente alla casa editrice Nord, anche la Fanucci ha un proprio bollettino informativo, “Futuro Notizie” , uscito dal 1976 al 1989, ribattezzato “Futuro News” nel 1990, e “Futuro News Online” nel 1996 con grafiche rinnovate.

1977 Enciclopedia della Fantascienza n° 1

1992 Economica Tascabile (Fanucci) n° 1

1976 Futuro Notizie n° 1

La rivista di Isaac Asimov


Enciclopedia della Fantascienza in Italia. Parte 19 (vedi tutti gli articoli)

1978 La Rivista di Isaac Asimov n. 1

Nel settembre 1978 esce “La Rivista di Isaac Asimov” che presentava materiale proveniente dalla statunitense “Isaac Asimov’s Science Fiction Magazine” (inaugurata l’anno prima). L’iniziativa, grazie al forte richiamo del nome e dal periodo favorevole (a settembre del 1977 era uscito nella sale “Guerre Stellari”), ebbe discreta fortuna, soprattutto considerando che si tratta di raccolte di racconti, che in Italia non sono mai state preferite ai romanzi. Non fu l’unica trasposizione Italiana, anzi, ce ne furono ben 5: ” nel 1979 “Rivista di Isaac Asimov. Avventure Spaziali e Fantasy“, nel 1981 “Asimov. Rivista di Fantascienza“, nel 1993 “Isaac Asimov Science Fiction Magazine” (in due serie diverse) e nel 2016 “Asimov’s Science Fiction“.

“La Rivista di Isaac Asimov”, mensile, fu pubblicata da Mondadori per 11 numeri (con una breve interruzione), era curata da Andreina Negretti, e presentò copertine monocolore con il logo della rivista Usa e il ritratto di Asimov per i primi 7 numeri e disegni vari per gli altri 4.

1978-2016 I primi numeri delle 5 riviste dedicate ad Asimov uscite in Italia

1978-1980 La Rivista di Isaac Asimov (completa)

I Romanzi di Urania 1


Enciclopedia della Fantascienza in Italia. Parte 1 (vedi tutti gli articoli)

1952 Il numero 1 di “I Romanzi di Urania”

Questo dossier prevalentemente fotografico sulle pubblicazioni della fantascienza italiana non poteva che partire dal n. 1 della collana “I Romanzi di Urania“, della Mondadori, uscito il 10 ottobre 1952 (questa copia in particolare comprata in edicola l’11 ottobre, come da scritta interna), che presenta la I edizione del romanzo “Le sabbie di Marte” di Arthur C. Clarke.

A pagina 5, il direttore Giorgio Monicelli, fratello maggiore del celebre regista Mario, conia il termine fantascienza (fanta-scienza). Giorgio, traduttore ed editore, arrivava dall’esperienza della collana “Medusa“, di cui parleremo in un altro articolo.
Il 1° novembre 1952 usciva la rivista mensile a cui si riferisce il titolo, ovvero “Urania“, di cui parliamo nel prossimo articolo, che però cesserà le pubblicazioni alla fine del 1953.
Questa collana, che modificherà il nome in “Urania” e cambierà più volte grafica e formato, arriva fino ai giorni nostri ed è quindi la più longeva collana di fantascienza italiana, e anche la collana di fantascienza con il maggior numero di uscite d’Europa (alla fine del 2019 uscirà il n. 1673, senza contare le collane “laterali”, cioè che mutuano dalla principale, in tal caso parliamo di quasi 2700 uscite!).
Un paio di curiosità: questo numero fu ristampato in copia anastatica nel 1982 (che io sappia si parla di ben 3 ristampe anastatiche di cui una in tiratura limitatissima). Le copie anastatiche sono identificabili con qualche accorgimento. Quando uscì era la 3° collana/rivista di fantascienza uscita in Italia (dopo “Scienza Fantastica” e “Mondi Nuovi”, di cui parleremo).
Nel prossimo articolo analizzeremo la storia della primo tipo di questa collana, ovvero “I Romanzi di Urania”.

La prima apparizione editoriale della parola fantascienza (“fanta-scienza”)

Il Presidente della Nazione Kaotica vince il Premio Urania


Il Presidente della nostra Nazione Oscura Lukha B. Kremo si aggiudica il Premio Urania Mondadori per la fantascienza con il romanzo Pulphagus®. Uscirà nelle edicole italiane a Novembre 2016.

Lukha B. Kremo

Lukha B. Kremo

La notizia:

http://www.fantascienza.com/21501/kremo-e-il-vincitore-del-premio-urania-2016