Incontro tra Kim Yong-un e Moon Jae-in


La dimostrazione che Kim Jong-un, per tutti quelli che lo denigravano, non è un pazzo, ma un fine stratega. Non è il primo summit tra le due Coree (l’ultimo nel 2000), ma è il primo con la Corea del Nord “nuclearizzata”. I rapporti di forza sono un po’ diversi, e Kim Jong-un può rinunciare a qualcosa per ottenere ciò che non avrebbe potuto prima.

Corea: il 27 aprile lo storico incontro tra i due presidenti nord e sud


Lo storico incontro tra il presidente sud-coreano, Moon Jae-in, e il leader nord-coreano, Kim Jong-un, avverrà la mattina del 27 aprile. Lo ha reso noto oggi il capo dello staff dell’ufficio presidenziale sud-coreano, Im Jong-seok, che è anche a capo del comitato inter-coreano per la preparazione del summit.

Corea del Nord, test atomico provoca sisma di magnitudo 6.3


Un terremoto del 6.3 scuote la Corea del Nord. Pyongyang comunica che ieri è stato condotto con successo il test di una bomba all’idrogeno. L’esplosione sotterranea a 10 km è 5 volte più potente della bomba di Nagasaki, ed è il sesto test atomic della Corea del Nord. Scatta l’allarme di Seul: il presidente Moon jae-in convoca il Consiglio di sicurezza e l’esercito sudcoreano alza il livello d’allerta predisponendo l’attivazione del “team di risposta” alla minaccia atomica. Shinzo Abe manda i jet giapponesi per verificare il livello di radioattività. Pechino invia aerei militari al confine.