Messico: cresce la carovana di migranti


La carovana era partita il 13 ottobre scorso da San Pedro Sula, nel nord dell’Honduras, dopo un appello sui social network pubblicato da un ex deputato honduregno, in marcia verso gli Stati Uniti, raggiungendo prima il Guatemala e poi il confine con il Messico. Le autorità messicane erano riuscite a bloccare questa carovana di oltre 7.000 persone sul ponte sul fiume di confine Suchiate di Ciudad Hidalgo giovedì scorso, ma molti migranti sono entrati illegalmente attraverso il fiume, così il governo Messicano ha permesso l’ingresso effettuando i controlli di frontiera.

I migranti hanno trascorso la notte a Ciudad Hidalgo. Secondo quanto riferito dai capo dei servizi d’emergenza, circa 5.000 persone hanno pernottato in tre strutture, mentre altri 2.000 si sono accampati nella piazza centrale.
Ieri, la carovana ha ripreso la marcia verso nord. Trump ha allertato l’esercito.