Domenica di San Vaticano


Giovanni Paolo II

Giovanni Paolo II

Giovanni XXIII

Giovanni XXIII

Essere Santo, o Beato, è strettamente ricevere un’onorificienza post mortem. Forse per i cattolici anche qualche scalino di nuvola in più e il che mi fa sorridere bonariamente. Un po’ meno bonariamente se penso alle conseguenze terrene di queste santificazioni. Se per i laici quindi potrà essere un’onorificienza priva di senso e valore, facciamo parlare i cattolici che danno la giusta lettura della santificazione contemporanea di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII (Angelo Roncalli), ovvero
l’Imwac (Inter­na­tio­nal move­ment We are Church), pre­sente in oltre 20 nazioni, che da quando è nato, nel 1996, si batte per una riforma della Chiesa in dire­zione di una mag­giore col­le­gia­lità, plu­ra­li­smo e povertà: “L’intero sistema delle cano­niz­za­zioni deve essere messo in discus­sione e radi­cal­mente demo­cra­tiz­zato”, spiega Mar­tha Hei­zer, pre­si­dente di Imwac. “La cano­niz­za­zione dei due papi, in par­ti­co­lare quelle dei pon­te­fici morti da poco, glo­ri­fica la natura supe­riore e l’infallibilità del papato a spese del ruolo del Popolo di Dio. Lo sfa­vil­lante e glo­rioso sfarzo di una Chiesa cat­to­lica medie­vale domani appa­rirà di nuovo in piazza San Pie­tro, in con­trad­di­zione con le vite di quella parte del Popolo di Dio e di tanti altri che nel mondo vivono in povertà, mar­gi­na­lità ed abban­dono”, sot­to­li­nea Imwac, che però mostra di nutrire spe­ranze in papa Fran­ce­sco: “Gli offriamo il nostro appog­gio men­tre cerca di rifor­mare que­sta Chiesa trion­fa­li­stica in una Chiesa della soli­da­rietà coi poveri.”
Sulla san­ti­fi­ca­zione di Karol Woj­tyla – a tempo di record gra­zie anche alle norme che egli stesso modi­ficò, accor­ciando da 50 a 5 anni il tempo che deve tra­scor­rere dalla morte (uno che le regole per santificare le fa da sé, che santo è?) il dis­senso si fa più netto: elenchiamo, senza ordine: la repres­sione dei teo­logi non alli­neati, le posi­zioni inte­gra­li­ste sulla morale ses­suale, il rifiuto del dibat­tito sulla con­di­zione delle donne nella Chiesa e sul celi­bato eccle­sia­stico, l’omertà sugli abusi ses­suali del clero sui minori, l’accettazione di una strut­tura come lo Ior.

La Nona Ora, or: Santa Pietra



“La Nona Ora”, scultura di Maurizio Cattelan.
[“SANTA PIETRA!”: titolo di Lukha Kremo Baroncinij]
vedi anche “Che ora è?” di Lukha Kremo Baroncinj