Strage di Piazza della Loggia: ergastolo a un fasicsta e un agente dei servizi segreti


Strage di Piazza della Loggia, Brescia

Strage di Piazza della Loggia, Brescia

I giudici della Corte di assise di appello di Milano hanno condannato all’ergastolo Carlo Maria Maggi, ex ispettore di Ordine Nuovo in Veneto, e Maurizio Tramonte, ex fonte «Tritone» dei servizi segreti, per la strage di Piazza della Loggia a Brescia, che il 28 maggio 1974 provocò 8 morti e 102 feriti tra le centinaia di persone che si erano riunite nella piazza della Loggia, nel centro di Brescia, per partecipare a una manifestazione antifascista.
Un tassello in più (una sentenza processuale) verso la ricostruzione della “Strategia della Tensione” ancora oggi negata.