Ucraina sull’orlo della guerra civile


Scontri a Odessa tra filorussi e nazionalisti ucraini, città portuale sul mar Nero, a colpi di bastoni, lanci di pietre e molotov: centinaia di militanti hanno attaccato una manifestazione per l’unità nazionale alla quale partecipavano circa 1.500 persone. La polizia è intervenuta per separare la folla, secondo un primo bilancio, ci sarebbero almeno venti feriti e tre morti.
Inoltre, molti morti tra i ribelli filorussi e almeno due tra i soldati ucraini a Slovyansk, dove l’esercito di Kiev ha lanciato venerdì mattina una controffensiva su larga scala.