Uno studio cinese afferma che a Wuhan ci furono 500mila casi, non 50mila


Potrebbero essere state quasi mezzo milione le persone contagiate dal covid-19 a Wuhan, in Cina, un numero dieci volte superiore ai casi ufficialmente dichiarati, che sono fermi a circa 50mila. Lo rivela uno studio del Chinese Center for Disease Control and Prevention (Cdc). Su un campione di 34 mila persone, il Centro ha rilevato infatti un’incidenza di presenza di anticorpi del 4,43%. In altre città della regione di Hubei il tasso è dello 0,44%.

A Wuhan probabilmente i morti per Covid-19 non sono 2500, ma più di 40000


Fin dallo scoppio dell’epidemia il governo cinese è stato accusato di nascondere informazioni alla comunità scientifica internazionale e le vere cifre dell’epidemia, visto anche il cambio in corsa dei criteri per contare il numero di vittime. Mentre la Cina torna alla normalità e registra casi di contagio “di ritorno”, un’inchiesta del quotidiano cinese Caixin  ritiene che i morti a Wuhan possano essere stati molti di più rispetto a quanto dicono le cifre ufficialii. La stima è di 42mila morti. A innescare il dubbio anche la testimonianza di un camionista che ha riferito di avere portato alla pompa funebre di Hankou un carico di 2500 urne per due giorni consecutivi, quindi 5mila in 48 ore.